Parole chiave

Ape sociale

L’Ape (anticipo pensionistico) sociale è un’indennità a carico dello Stato erogata dall’Inps per chi ha almeno 63 anni di età e 30/36 anni di contributi, se rientra in una di queste 4 categorie : disoccupati che hanno concluso l’indennità di disoccupazione da almeno 3 mesi con 30 anni di contributi; lavoratori che assistono familiari conviventi di 1° grado con disabilità grave da almeno 6 mesi con 30 anni di contributi; lavoratori con invalidità superiore o uguale al 74% con 30 anni di contributi; lavoratori dipendenti che svolgono un lavoro ritenuto pesante (e lo hanno svolto per almeno 6 anni negli ultimi 7) con 36 anni di contributi

Ultimo aggiornamento 25 ottobre 2017

Ultime notizie su Ape sociale
    • News24

    Ape sociale (slitta a lunedì 16)

    Adempimento: Domanda di riconoscimento dell'APE sociale per il 2018 allegando tra l'altro attestazione del datore di lavoro relativa ai lavori gravosi Soggetti: Lavoratori disoccupati, invalidi, che assistono portatori di handicap e addetti a lavori gravosi Modalità: INPS solo in via telematica o

    – Scadenziario

    • News24

    Verso la riforma della Fornero: da gennaio in pensione con «quota 100», poi dopo 41 anni

    Lavoratori dipendenti con carriere lunghe e continue, perlopiù residenti nelle regioni del Nord-Ovest e del Nord-Est o impiegati nelle pubbliche amministrazioni. Eccolo l'identikit dei candidati alle nuove pensioni di anzianità che il governo Conte dovrebbe attivare dal prossimo mese di gennaio con

    – di Davide Colombo e Marco Rogari

    • News24

    Pensioni, perché la controriforma del governo penalizza le fasce più deboli

    Eliminare la riforma Fornero è diventato uno degli slogan più popolari degli ultimi anni. Evocato in campagna elettorale, aveva il suono sinistro del "liberi tutti". Ovvero, tutti in pensione prima, senza riduzione dei benefici previdenziali. Ma soprattutto eliminazione dell'odioso meccanismo che

    – di Vincenzo Galasso

    • News24

    In pensione con lo spiraglio dell'Ape e un importo medio di 925 euro

    L'Ape volontario prende quota. In un mese sono state presentate oltre 4.200 domande all'Inps. Per un importo medio di 925 euro. In totale ammontano a 173 milioni le risorse già prenotate per le uscite anticipate. Il responsabile Protezione Vita e Welfare dell'Ania, Luigi Di Falco, sottolinea come

    – di Davide Colombo

    • News24

    Nel contratto M5S-Lega in pensione tre anni prima (ma resta il nodo costi)

    Il superamento della riforma Fornero è rimasto fino al termine del confronto tra M5S e Lega il punto di convergenza programmatico più forte. E se nei prossimi giorni nascerà davvero un governo politico avrà nel mirino l'abolizione della pensione anticipata e il ripristino della pensione di

    – di Davide Colombo

    • News24

    Alimentare, Onofrio Rota eletto nuovo segretario di Fai Cisl

    Onofrio Rota è il nuovo segretario generale della Fai-Cisl, la categoria del settore agroalimentare e ambientale: a eleggerlo all'unanimità, su proposta del segretario generale uscente, il consiglio generale del sindacato riunitosi alla presenza della leader della Cisl, Annamaria Furlan.Rota ha

    • News24

    Ape sociale

    Adempimento: Domanda di riconoscimento dei requisiti per accedere all'Ape sociale per chi matura i relativi requisiti entro la fine del 2018 Soggetti: Lavoratori disoccupati, invalidi, che assistono portatori di handicap e addetti a lavori gravosi o addetti ai lavori usuranti, considerati precoci

    – Scadenziario

    • News24

    Ape sociale

    Adempimento: Domanda di riconoscimento dei requisiti per accedere all'Ape sociale per chi matura i relativi requisiti entro la fine del 2018 Soggetti: Lavoratori disoccupati, invalidi, che assistono portatori di handicap e addetti a lavori gravosi o addetti ai lavori usuranti, considerati precoci

    – Scadenziario

    • News24

    Fornero: «Non toccate le riforme o la spesa pensionistica salirà oltre il 20%»

    «Senza le ultime riforme, non solo quella del 2011, la spesa pensionistica arriverebbe al 20% del Pil nel 2020, cioè domani». Elsa Fornero non perde una battuta del dibattito di policy e scientifico sul modello pensionistico italiano. E parte da una stima della Ragioneria generale per rispondere

    – di Davide Colombo

1-10 di 220 risultati