Parole chiave

Anpal

L’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro (Anpal) è stata istituita dal Dlgs 150/15 e ha come principale obiettivo il coordinamento delle politiche del lavoro a favore di persone in cerca di occupazione e la ricollocazione dei disoccupati in Naspi (nuova assicurazione sociale per l’impiego), in Dis-Coll per collaboratori e precari o in Asdi (assegno di disoccupazione), mediante la predisposizione di strumenti e metodologie a supporto degli operatori pubblici e privati del mercato del lavoro. L’Agenzia ha personalità giuridica di diritto pubblico ed è sottoposta alla vigilanza del ministro del Lavoro

Ultimo aggiornamento 07 dicembre 2016

Ultime notizie su Anpal
    • News24

    L'assegno di ricollocazione rinviato a maggio

    La notizia è contenuta nella delibera 14/2018 approvata dal consiglio di amministrazione dell'Anpal il 10 aprile scorso. ... Che quest'ultima non ci sia è stato confermato dalla stessa Anpal, contattata dal Sole 24 Ore. ... Piuttosto di una partenza incerta, fanno sapere dall'Anpal, meglio rinviare di qualche settimana ma poter contare su un sistema pienamente operativo e affidabile.

    – di Gianni Bocchieri e Matteo Prioschi

    • News24

    I fondi restano nel cassetto. Apprendistato a ostacoli

    Negli ultimi anni l'apprendistato di primo livello, che consente agli studenti fino a 25 anni di conseguire, lavorando, una qualifica o un diploma di istruzione, interessava in Italia un numero irrisorio di ragazzi: appena 3mila, di cui circa 2.900 nella sola provincia autonoma di Bolzano. Dal

    – di Giorgio Pogliotti e Claudio Tucci

    • News24

    Otto contratti su 10 sono a termine, ma crollano le false collaborazioni

    Il "nuovo lavoro" è essenzialmente a termine, l'81% delle attivazioni totali sono a tempo determinato, e interessa soprattutto il mondo dei servizi, meno l'industria e le costruzioni. Si conferma il crollo del lavoro autonomo, in particolare della componente "collaboratori" (-20mila unità nel

    – di Claudio Tucci

    • News24

    Domanda e offerta di lavoro in filiera per recuperare gli esuberi

    Mettere assieme domanda e offerta di lavoro fra aziende dello stesso settore, ragionando in una logica di filiera. E' questo uno degli obiettivi su cui sta lavorando l'Agenzia nazionale per le politiche attive. Lo ha dichiarato stamane il presidente dell'Anpal, Maurizio Del Conte, nel corso della

    • News24

    In Italia il gap delle scuole tecniche

    «Si immagini come ci si deve sentire quando telefonano persone in cerca di un lavoro che non riescono nemmeno a inviare il curriculum online. Noi imprenditori investiamo, rischiamo e poi ci ritroviamo alle prese con un mercato del lavoro e un mondo della scuola che sono disconnessi». La via verso

    – di Cristina Casadei

    • News24

    Come funziona l'assegno di ricollocazione per chi perde il lavoro

    Da mille a 5mila euro se il disoccupato trova un nuovo impiego a tempo indeterminato, apprendistato compreso. Da 500 a 2.500 euro se si firma un contratto a termine di almeno 6 mesi. Nelle regioni "meno sviluppate" (Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia) si può scendere a 250 fino a 1.250

    – di Giorgio Pogliotti e Claudio Tucci

    • News24

    In agenzia il lavoro cresce a doppia cifra

    Uno, due, tre, forse più. Si potrebbe andare avanti ancora a contare, ma la verità è che ormai abbiamo perso il conto di quante volte, negli ultimi venti anni, sia cambiato il diritto del lavoro: oggi è la materia più volatile che ci sia». Da un paio di mesi Alessandro Ramazza siede sulla poltrona

    – di Cristina Casadei

    • News24

    Ora regole chiare e robusti incentivi per rilanciare il lavoro stabile

    L'assenza, per il tutto il 2017, di uno sgravio generalizzato targato Jobs act a favore delle imprese e l'attesa dei nuovi incentivi per spingere su l'occupazione stabile (giovanile) contenuti nella legge di Bilancio 2018 hanno, di fatto, frenato le assunzioni. Complice anche il clima di incertezza

    – di Claudio Tucci

    • News24

    Si rafforza l'asse tra Istituti tecnici superiori e imprese

    Far conoscere a famiglie e studenti gli Its, gli Istituti tecnici superiori, l'unico canale formativo terziario, subito professionalizzante, alternativo all'università, oggi presente in Italia. Coinvolgere sempre più imprese nelle singole Fondazioni. Tarare l'offerta didattica in base alle esigenze

    – di Claudio Tucci

    • News24

    Nannicini: un «conto formazione personale» per completare il Jobs Act

    Le priorità indicate sul Sole 24 Ore da Carlo Calenda e Marco Bentivogli, dalla centralità degli investimenti in formazione e capitale umano al rafforzamento della qualità dell'occupazione, «sono in perfetta sintonia con le proposte del Pd per la prossima legislatura e sviluppano il cammino di

    – di Cl.T.

1-10 di 232 risultati