Parole chiave

Altoforno

L’altoforno è un impianto utilizzato nell’industria siderurgica per produrre ghisa partendo dal minerale ferroso; l’altoforno produce ghisa grigia, una lega binaria di ferro e carbonio, attraverso un processo in cui concorrono la combustione di carbon coke, la fusione di minerali e riduzione degli ossidi metallici presenti in natura come minerale ferroso o introdotti come rottami ferrosi, attraverso un’atmosfera riducente. La produzione di un moderno altoforno può essere compresa tra le 2.000 e le 3.500 tonnellate al giorno

Ultimo aggiornamento 07 settembre 2017

Ultime notizie su Altoforno
    • News24

    Acciaio, accordo a Piombino per la cessione della ex Lucchini a Jindal

    Jsw (ha perso in cordata con AcciaItalia la gara per gli asset Ilva)?avrebbe manifestato l'intenzione di riavviare l'altoforno, spento da quattro anni . ... L'altoforno è spento da tempo e il riavvio potrebbe essere mal tollerato da parte della città (anche se un'eventuale ripartenza dovrebbe avvenire senza l'utilizzo della cokeria, ma con importazione di carbon coke, di cui Jsw pare abbia grande disponibilità).

    – di Matteo Meneghello

    • News24

    I big data riusciranno a rivoluzionare le politiche dei governi?

    NEW YORK - Alla fine degli anni Ottanta Alberto Cavallo era un bambino, è cresciuto in Argentina, paese dell'America Latina afflitto da una delle sue ricorrenti crisi. L'inflazione era galoppante, al punto da rendere il più semplice acquisto in un negozio una frenetica corsa quotidiana. Tutti i

    – di Robin Wigglesworth

    • News24

    Taranto si sente abbandonata: non lasciateci soli

    «Calenda? Gentiloni? Arcelor Mittal? E che gli devo dire? Mi lasci andare a lavorare, ché è meglio». L'impiegato della municipalizzata degli autotrasporti, occhiali a specchio e barba nera corta e dura, chiude ogni discussione sul presente di Taranto con diciassette parole. Si gira e se ne va. Io,

    – di Paolo Bricco

    • News24

    L'inquietudine di Piombino. Meno acciaio, più turismo

    «Vuoi mettere lavorare tra gli ombrelloni e gli olii abbronzanti, invece che alla colata di duemila gradi?». L'operaio piombinese Bruno, protagonista della Bella Vita, di Paolo Virzì, lo diceva nella primavera del 1994, all'indomani della privatizzazione del siderurgico di Piombino. Sognava di

    – di Matteo Meneghello

    • News24

    Il piano ambientale dell'Ilva con tutti i costi

    Ecco il piano riservato dell'Arcelor Mittal per l'Ilva. E' il piano per risanare l'Ilva fatto leggere (in sola visione) ai sindacati martedì 28 novembre, di cui è venuto in possesso Il Sole24Ore.Il piano prevede un impegno di spesa da 2,4 miliardi di euro dal 2018 al 2024, di cui 1,15 miliardi per

    – di Jacopo Giliberto

    • News24

    ArcelorMittal apre a Cdp e Intesa Sanpaolo per il futuro dell'Ilva

    Cassa Depositi e Prestiti? Sarebbe la benvenuta, così come Intesa Sanpaolo». Aditya Mittal preferisce non commentare i negoziati in corso con l'Antitrust europeo, anche se il numero uno continentale del colosso dell'acciaio apre a possibili riassetti di AmInvesco. Necessari, qualora Bruxelles, come

    – di Luca Orlando

    • News24

    Lavoratori siderurgici

    I lavoratori appartenenti a questa categoria conducono impianti e macchinari per la produzione e la lavorazione dei metalli; conducono altiforni e forni di prima e seconda fusione, laminatoi, impianti di trafilazione, estrusione e trattamento termico dei metalli ferrosi e non.

    • News24

    Aferpi inadempiente sull'ex Lucchini di Piombino

    Una richiesta di pagamento di una penale da 3 milioni di euro e l'avvio formale della procedura di inadempienza, con una lettera che sarà inviata con tutta probabilità già lunedì. Il ministero dello Sviluppo conferma la sua linea nei confronti di Aferpi - la società, controllata dal gruppo algerino

    – di Matteo Meneghello

    • News24

    Ex Lucchini, il Mise prepara la rescissione del contratto con Aferpi

    Il Governo si prepara a inviare nelle prossime ore la lettera ufficiale di risoluzione del contratto con Aferpi, la società controllata dal gruppo algerino Cevital, che ha rilevato gli asset della ex Lucchini in amministrazione straordinaria. La scadenza prevista dall'Addendum, il recente accordo

    – di Matteo Meneghello

1-10 di 379 risultati