Parole chiave

Altoforno

L’altoforno è un impianto utilizzato nell’industria siderurgica per produrre ghisa partendo dal minerale ferroso; l’altoforno produce ghisa grigia, una lega binaria di ferro e carbonio, attraverso un processo in cui concorrono la combustione di carbon coke, la fusione di minerali e riduzione degli ossidi metallici presenti in natura come minerale ferroso o introdotti come rottami ferrosi, attraverso un’atmosfera riducente. La produzione di un moderno altoforno può essere compresa tra le 2.000 e le 3.500 tonnellate al giorno

Ultimo aggiornamento 07 settembre 2017

Ultime notizie su Altoforno
    • News24

    Lavoratori siderurgici

    I lavoratori appartenenti a questa categoria conducono impianti e macchinari per la produzione e la lavorazione dei metalli; conducono altiforni e forni di prima e seconda fusione, laminatoi, impianti di trafilazione, estrusione e trattamento termico dei metalli ferrosi e non.

    • News24

    Aferpi inadempiente sull'ex Lucchini di Piombino

    Nelle scorse settimane Cevital ha però annunciato di avere trovato un altro partner per un nuovo progetto di rilancio, anche se lo stesso ministro dello Sviluppo Carlo Calenda, secondo quanto hanno riferito i sindacati, avrebbe espresso la scorsa settimana perplessità sull'affidabilità di questo tentativo industriale (prevede la realizzazione di un forno elettrico in due anni e il riavvio dell'altoforno entro 7 mesi) chiedendo maggiore chiarezza sul progetto.

    – di Matteo Meneghello

    • News24

    Ex Lucchini, il Mise prepara la rescissione del contratto con Aferpi

    In questi mesi il dossier è stato approcciato dal gruppo Jindal south west e dagli inglesi di British steel, interlocutori giudicati affidabili, interessati a una operazione di rilancio del sito, riavviando l'altoforno e affiancando un laminatoio per coils ai tre impianti per lunghi già esistenti.

    – di Matteo Meneghello

    • News24

    Il giorno della verità per il futuro dell'acciaio a Piombino

    Tutti concordano sul fatto che la stagione Aferpi è al capolinea: secondo quanto riferito da Marco Bentivogli, leader della Fim, la società avrebbe presentato al Mise una lettera d'intenti in cui esplicita di avere trovato un partner cinese per costruire un forno elettrico e riavviare l'altoforno.

    – di Matteo Meneghello

    • News24

    Rifiuti: sequestrati centrale e mezzo miliardo a Enel, impianto Cementir

    Per la precisione i parchi loppa d'altoforno, nastri trasportatori e tramogge. ... La loppa di altoforno (un sottoprodotto del processo di produzione della ghisa) venduta dall'Ilva alla Cementir, secondo quanto afferma la Procura di Lecce, presenta criticità connesse alla commistione della stessa con scarti/rifiuti eterogenei, che ne pregiudicano la capacità di impiego nel ciclo produttivo del cemento.

    – di Roberto Galullo

    • News24

    Cevital, ultimatum al 31 ottobre

    Altri soggetti internazionali hanno raccolto informazioni, così come l'italiana Arvedi, che osserva da lontano il rischio di nuovo capovolgimento nel mercato italiano dei piani, scenario che potrebbe realizzarsi solo se Piombino passasse agli indiani di Jsw, intenzionati a riattivare l'altoforno e installare un laminatoio per i coils.

    – di Matteo Meneghello

    • News24

    Piombino, «moral suasion» su Cevital per spingerla a cedere

    Il gruppo indiano è interessato a Piombino e, secondo le indiscrezioni, è pronto a investire circa 400 milioni per far ripartire l'area a caldo ma riavviando l'altoforno e allargando la gamma della laminazione anche ai prodotti lunghi.

    – di Matteo Meneghello

    • News24

    Ex Lucchini di Piombino: Cevital al capolinea, ritorna in campo Jindal

    L'altoforno è stato spento quattro anni fa, ma il ripristino dell'area a caldo con l'avvio di un nuovo forno elettrico (il piano originario ne prevedeva due) non è mai stato supportato da adeguate risorse finanziarie ed è rimasto solo sulla carta. ... Jsw immagina di riattivare l'altoforno, per produrre più di 2,5 milioni di tonnellate di acciaio, destinato ai tre treni di laminazione originari (il treno rotaie, pertanto, sarebbe sostituito), ai quali affiancare un quarto laminatoio, destinato...

    – di Matteo Meneghello

1-10 di 372 risultati