Parole chiave

Al-Qaida

La base: è il significato della parola araba qaidah. Base, fondamenta, anche "base militare". La base, accostata all'articolo definito arabo "al", "il, la" in italiano. Spiegazione fornita dallo stesso Osama bin Laden alla tv al-Jazeera, in un'intervista dell'ottobre 2001: «La parola è nata tempo fa per puro caso - disse - per definire un campo di addestramento di combattenti mujaheddin, lo chiamavamo al-Qaida. E il termine è rimasto». A definire un gruppo militante islamico fondato tra il 1988 e il 1989: una rete con un esercito multinazionale e un movimento sunnita radicale che persegue la jihad, la guerra santa globale

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Al-Qaida
    • News24

    Perché il terrorismo continua

    Non è l'islam che si sta radicalizzando, è il nichilismo che si sta islamizzando, dice Olivier Roy, esperto di geopolitica mediorientale, autore di Generazione Isis. In realtà non ci sono formule assolute per definire gli attentati terroristici ma storie individuali non sempre immediatamente

    – di Alberto Negri

    • News24

    Il miraggio ideologico saudita a Neom

    C'è una strana coincidenza tra la caduta di Raqqa, la capitale del Califfato ridotta in cenere, e l'annuncio del dinamico principe saudita Mohammed bin Salman che punta a edificare con 500 miliardi di dollari Neom, la città del futuro. La Siria è distrutta, lo Yemen, nel cortile di casa dei

    – di Alberto Negri

    • News24

    Raqqa libera e la diaspora dei foreign fighters

    E non sono finiti i pericoli derivanti dal jihadismo, dell'Isis e di Al-Qaida. ... Altri potrebbero andare in Sinai o in Yemen dove l'Isis combatte con Al-Qaida contro gli sciiti Houthi in un conflitto dove sono impantanati da anni i sauditi.

    – di Alberto Negri

    • News24

    Trump, Iran e nucleare: ora guai per tutti

    Il presidente Donald Trump cambia la strategia americana sull'Iran. Come ha già detto altre volte, pensa che l'accordo sul nucleare raggiunto dal 5+1 nel luglio 2015 è «una delle peggiori e più sbilanciate transazioni che gli Stati Uniti abbiano mai intrapreso». Annuncia che se l'amministrazione

    – di Alberto Negri

    • News24

    Isis, dopo quasi un anno rispunta con un audio il califfo al Baghdadi

    Quando ormai lo si dava per morto, ecco il ritorno del Califfo Al Baghdadi dopo quasi un anno di silenzio. Sfogliando gli scaffali della libreria anche i più aggiornati volumi sull'Isis sembrano ingialliti: il Califfato sul terreno in un anno ha perso molto più della metà del suo territorio, alcune

    – di Alberto Negri

    • News24

    Al Qaida sopravvive alla guerra al terrorismo

    La guerra al terrorismo è efficace? Sedici anni dopo l'11 settembre Al Qaida, che mise il marchio sugli attentati alle Torri Gemelle di New York e al Pentagono, controlla il maggiore santuario del jihadismo da quando perse la sua base in Afghanistan, allora sotto la protezione dei talebani del

    – di Alberto Negri

    • News24

    Iraq, rinascita o decostruzione di una nazione tormentata

    Ci sono troppi Iraq per farne uno e le celebrazioni delle vittorie sono ingannevoli. Anche per la liberazione di Mosul il 9 luglio, dopo 9 mesi di assedio all'Isis, ci sono stati adeguati festeggiamenti ufficiali. Così come gli americani celebrarono il 9 aprile 2003 l'abbattimento delle statua di

    – di Alberto Negri

    • News24

    La guerra al terrorismo riparte là dove era iniziata

    Nel 2001, sotto i bombardamenti Usa, Bin Laden e i leader di Al-Qaida sfuggirono alla cattura grazie agli uomini del network Haqqani. ... La dottrina americana si basa su due pilastri: il primo è l'uso dei raid aerei e della guerra dei droni al posto delle truppe per contrastare i talebani in Afghanistan e nel Levante arabo Al-Qaida e il Califfato; il secondo è armare e addestrare le forze locali per combattere sul terreno.

    – di Alberto Negri

    • News24

    E Beirut lancia la sua guerra allo Stato Islamico

    L'operazione è stata preceduta da un'offensiva militare compiuta proprio dagli Hezbollah che ha costretto i miliziani affiliati ad Al-Qaida ad abbandonare la città di Arsal. ... Ma non c'è ancora la carneficina che forse tutti si aspettavano perché in seguito a un accordo con gli Hezbollah e il regime di Assad il fronte Tahrir Al-Sham, concorrente di Al-Qaida, ha già evacuato 8mila combattenti con i loro familiari nella città siriana del Nord di Idlib, nuova capitale del jihadismo.

1-10 di 769 risultati