Parole chiave

Al-Qaida

La base: è il significato della parola araba qaidah. Base, fondamenta, anche "base militare". La base, accostata all'articolo definito arabo "al", "il, la" in italiano. Spiegazione fornita dallo stesso Osama bin Laden alla tv al-Jazeera, in un'intervista dell'ottobre 2001: «La parola è nata tempo fa per puro caso - disse - per definire un campo di addestramento di combattenti mujaheddin, lo chiamavamo al-Qaida. E il termine è rimasto». A definire un gruppo militante islamico fondato tra il 1988 e il 1989: una rete con un esercito multinazionale e un movimento sunnita radicale che persegue la jihad, la guerra santa globale

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Al-Qaida
    • News24

    Sulla tregua l'incognita iraniana

    L'accordo con l'Iran, osteggiato dai sauditi e dagli israeliani, ora gli Usa lo devono difendere: il segretario di Stato John Kerry è impegnato in una trattativa con il collega russo Serghej Lavrov - domani entrambi saranno presenti al Med-Ispi di Roma - per evitare una disfatta dei ribelli di Aleppo Est appoggiati dagli Stati Uniti, tra cui il nucleo duro è rappresentato dal fronte al Nusra affiliato di Al-Qaida, casa madre dell'11 settembre 2001.

    – di Alberto Negri

    • News24

    Sequestrato un italiano in Siria

    Una strana storia, a cavallo tra la Turchia e la Siria, dove un uomo sparisce misteriosamente per mesi senza lasciare tracce e poi riemerge all'improvviso dal cratere della guerra civile e del jihad sotto la minaccia di un'esecuzione. Il sequestro in Siria dell'italiano Sergio Zanotti, 56 anni,

    – Alberto Negri

    • News24

    Qui a Mosul l'orizzonte è nero. Ma qualcuno riesce a salvarsi

    MOSUL (Iraq)- L'orizzonte di Mosul è nero, quasi apocalittico, perché i jihadisti, nel tentativo di rallentare l'avanzata della coalizione, hanno incendiato gli ultimi pozzi di petrolio e loro, gli scudi umani del Califfato in fuga, escono fuori dalle colonne di fumo e dalla polvere dei

    – dall'inviato Alberto Negri

    • News24

    La tentazione di spartire la roccaforte di Mosul

    Chi riempirà il vuoto lasciato dal Califfato? La parola spartizione, sia pure declinata in maniera assai diversa e contrastante tra sunniti, sciiti filo-iraniani, curdi e turchi, aleggia nella polvere della battaglia di Mosul.

    – di Alberto Negri

    • News24

    A Mosul libertà più vicina ma la pace sarà fragile

    A Mosul il primo trofeo dell'esercito iracheno contro il Califfato è l'antenna svettante sulla riva orientale del Tigri della tv di Stato. Di quale Stato, passato o futuro, è difficile dirlo se non di quello segnato su una mappa ormai sbranata dai conflitti: gli iracheni da un pezzo non ne hanno

    – di Alberto Negri

    • News24

    Una coalizione di alleati apparenti

    Inviato speciale di Obama per la coalizione anti-Isis, Brett McGurk sembra l'uomo giusto cui chiedere la posizione americana e occidentale in Siria e in Iraq. E' questa una delle controverse eredità di Obama, una politica mediorientale a volte decisa, anche troppo, come l'intervento del 2011 contro

    – di Alberto Negri

    • News24

    Pakistan, attentato alla scuola di polizia rivendicato dall'Isis

    Oscurato dalle atroci imprese del Califfato nel Siraq, il campo di battaglia tra Siria e Iraq, il ribollente e sanguinoso confine tra Pakistan e Afghanistan, il cosiddetto Af-Pak, era caduto nell'oblio dell'Occidente ma qui da oltre un decennio si sta combattendo una delle guerre al terrorismo più

    – di Alberto Negri

    • News24

    Per Exxon multa monstre di 76 miliardi di dollari in Ciad

    Una multa di 76 miliardi di dollari. Ha dell'incredibile la sanzione comminata dalla Corte suprema del Ciad a un consorzio guidato da ExxonMobil. La cifra è superiore a quella sborsata da Bp per il disastro della piattaforma Deepwater Horizon nel Golfo del Messico (il conto in quel caso ammonta a

    – di Sissi Bellomo

    • News24

    Italiani rapiti in Libia, portavoce Haftar: sequestrati da al Qaida

    «I due italiani rapiti nel sud-ovest della Libia sono stati sequestrati da una banda criminale e dietro c'è l'impronta di al Qaida». Lo ha affermato il colonnello Ahmed al Mismari, portavoce delle Forze armate libiche legate a Khalifa Haftar, (il generale di Tobruk rivale di Faez al Sarraj, alla

    • News24

    Siria, raid su centro medico: almeno 13 morti

    Dopo gli attacchi aerei sui convogli umanitari, che hanno portato l'Onu a sospendere gli aiuti durante la fragile tregua durata solo pochi giorni, riprendono anche gli altri bombardamenti. Una organizzazione di soccorso medico ha reso noto che quattro membri del suo staff sono stati uccisi in un

1-10 di 729 risultati