Parole chiave

Akp

È il Partito per la giustizia e lo sviluppo, in turco Adalet ve Kalkinma Partisi. Di orientamento islamico e conservatore è stato fondato nel 2001 dalla fusione tra più forze politiche. Alle elezioni del 2002 la formazione ha ottenuto il 34,3% dei consensi (ma il 66% dei seggi in Parlamento, grazie alla legge elettorale con sbarramento al 10%). Il suo presidente, Recep Tayyip Erdogan, è dal 2003 il primo ministro della Turchia

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Akp
    • News24

    Turchia, lira sotto pressione dopo che l'inflazione schizza al 15%

    La lira e le obbligazioni turche sono crollate dopo che l'inflazione in Turchia ha accelerato più del previsto, alimentando la preoccupazione degli investitori internazionali - che garantiscono il finanziamento del deficit delle partite correnti al 6% del Pil - sulla capacità della Banca centrale

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    Fiammata per lira turca e Borsa dopo vittoria Erdogan. Poi il dietrofront

    Fiammata di breve durata per la lira turca e per la Borsa di Istanbul all'indomani della affermazione del presidente uscente Recep Tayyip Erdogan alle elezioni presidenziali e del suo partito in quelle parlamentari. La prima reazione dei mercati finanziari sugli asset turchi è stata positiva con

    – di Andrea Fontana

    • News24

    Turchia, Erdogan stravince: ora avrà poteri quasi assoluti. Balzo di lira e Borsa

    Il verdetto è chiaro: Erdogan ha vinto. Anzi, ha stravinto. Perché non solo è stato riconfermato presidente al primo turno con un rassicurante margine di vantaggio. Ma anche perché la coalizione guidata dal suo partito, l'Akp, in cui figuravano gli ultra-nazionalisti dell'Mhp, si è aggiudicata la

    – di Roberto Bongiorni

    • News24

    Turchia, il voto incorona Erdogan ma l'opposizione denuncia brogli elettorali

    Recep Tayyip Erdogan dichiara vittoria: «Gli elettori mi hanno conferito il mandato come presidente» nonostante i risultati non ancora ufficiali. Con il 95% dei seggi scrutinati, il capo dello Stato uscente è vicino alla rielezione, che stavolta gli metterà in mano i larghissimi poteri attributi

    • News24

    Turchia al voto: speranze e timori degli elettori. Pro e contro Erdogan

    Istanbul - «Ho votato perché credo che la Turchia debba rimanere una repubblica parlamentare. Non voglio un cambio di sistema. E un'involuzione. Io mi sento europea, voglio un rapporto con l'Europa e più libertà».

    – dal nostro inviato Roberto Bongiorni

    • News24

    Turchia, Erdogan verso la riconferma. Ma l'opposizione è agguerrita

    A Istanbul l'immagine di Recep Tayyip Erdogan è dappertutto. Sui muri delle strade, su lunghe file di piccole bandierine che tagliano strade e piazze, perfino su giganteschi teli che ricoprono interi edifici. L'uomo al potere in Turchia da 15 anni è onnipresente. Quasi sempre ritratto con lo

    – di Roberto Bongiorni

    • News24

    Elezioni in Turchia, la frenata dell'economia è la vera incognita per Erdogan

    Nel suo ufficio all'interno della redazione di Sabah, uno maggiori quotidiani turchi filo-governativi, il professor Kerem Alkin evita toni retorici. «Un surriscaldamento dell'economia? Non credo che avverrà. Certo, molte imprese turche che hanno contratto debiti in valuta pregiata potrebbero avere

    – di Roberto Bongiorni

    • News24

    Demirtas, il candidato in carcere che ha le chiavi del voto in Turchia

    La sua campagna elettorale è composta di due soli messaggi televisivi di 10 minuti ciascuno, due discorsi registrati dalla tv di Stato turca in carcere dove viene trattenuto in attesa di giudizio da 20 mesi senza aver ancora nessuna condanna a suo carico. Tutto questo avviene in una Paese, la

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    Turchia: dai laici ai curdi, ecco chi sono gli sfidanti di Erdogan

    Un tempo il baluardo della laicità erano i militari in Turchia, ora dopo le purghe successive al fallito colpo di stato del 15 luglio 2016, i generali del secondo esercito della Nato sono tutti allineati con l'Akp, il partito filoislamico di Recep Tayyip Erdogan al potere dal novembre 2002.

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    Turchia al voto, potrà l'opposizione battere il partito di Erdogan?

    Può l'opposizione turca battere l'Akp di Erdogan al voto politico di giugno o costringerlo ai supplementari del ballottaggio per le presidenziali?La domanda sembra assurda, ma la risposta è meno univoca di quanto possa sembrare in un primo momento. La partita elettorale in Turchia è, per quanto

    – di Vittorio Da Rold

1-10 di 440 risultati