Parole chiave

Akp

È il Partito per la giustizia e lo sviluppo, in turco Adalet ve Kalkinma Partisi. Di orientamento islamico e conservatore è stato fondato nel 2001 dalla fusione tra più forze politiche. Alle elezioni del 2002 la formazione ha ottenuto il 34,3% dei consensi (ma il 66% dei seggi in Parlamento, grazie alla legge elettorale con sbarramento al 10%). Il suo presidente, Recep Tayyip Erdogan, è dal 2003 il primo ministro della Turchia

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Akp
    • News24

    Il pericoloso successo dei leader illiberali

    Il Partito Giustizia e Sviluppo (Akp) di Erdogan ha ereditato un'economia che si stava riprendendo da una profonda crisi finanziaria e aveva un sostanziale potenziale di crescita a causa dell'urbanizzazione in corso e dei miglioramenti nel livello... Fino a poco tempo fa, il governo Akp ha limitato la sua interferenza alla sfera domestica dell'economia, come gli appalti pubblici e le spese per infrastrutture.

    – di Daniel Gros

    • News24

    Turchia, più lontana dall'Europa e più ambigua con la Nato

    L'economia è il tallone d'Achille di Erdogan: il suo successo e quello dell'Akp in 15 anni è stato costruito proprio sulle eccezionali performance di qualche anno fa quando il Pil aumentava a ritmi cinesi.

    – di Alberto Negri

    • News24

    Dopo la strage di Capodanno demolito il nightclub Reina

    E' la fine di un'epoca d'oro sul Bosforo, una storia degna di un romanzo della memoria come quello descritto magicamente ne "Il Museo dell'innocenza", su come si viveva a Istanbul dal dopoguerra fino al capodanno del 2016 per la penna dello scrittore turco, premio Nobel per la letteratura, Orhan

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    La Turchia non è un Paese per giornalisti

    La Turchia non è un Paese per giornalisti ma per fortuna ha grandi giornalisti, adesso purtroppo in carcere o in esilio. La vicenda di Gabriele Del Grande, detenuto con uno stato di fermo aggravato dalla leggi d'emergenza, sta sollevando l'attenzione dell'Italia e del suo governo sulla condizione

    – di Alberto Negri

    • News24

    Il voto riporta alla luce le antiche divisioni

    La Turchia dopo il voto è uscita spaccata in due, ma non è una novità nella storia di questo Paese. Molto prima che Recep Tayyep Erdogan salisse al potere, la Turchia non è mai stata quel blocco monolitico trasmesso prima dalla propaganda della tradizione kemalista e poi dalla sintesi tra Islam e

    – Alberto Negri

    • News24

    Erdogan vince ma non convince, la Turchia entra nell'orbita mediorientale

    Erdogan e l'Akp non avevano mai perso, in 15 anni di vittorie elettorali, nelle grandi città come Istanbul e Ankara: la Turchia dopo il voto appare divisa in due. «Il popolo turco non è tanto barbaro da meritare una costituzione del genere»: con questa frase il giornalista e scrittore Ahmet Altan

    – di Alberto Negri

    • News24

    Erdogan, il calciatore dilettante che volle farsi Reis

    ISTANBUL - A Kasimpasa anche lo stadio è intitolato a suo nome e per l'ultimo comizio elettorale i suoi sostenitori lo attendono sul Bosforo scaldando l'atmosfera come una tifoseria da curva sud, con un repertorio di inni e di cori che non finisce mai. Al suo arrivo esplodono. Le sue foto compaiono

    – di Alberto Negri

    • News24

    I «regali» di Erdogan all'economia turca

    Un fondo miliardario per erogare crediti alle piccole e medie imprese e tassi bassi per facilitare l'accesso delle famiglie alle risorse finanziarie. Anche così Erdogan cerca di guadagnare consensi in vista del referendum costituzionale di domani.

    – di Alberto Negri

    • News24

    Sale la contrarietà ai comizi pro Erdogan dei ministri turchi in Europa

    Sale la febbre anti-comizi pro Erdogan dei ministri turchi del partito filosilamico Akp in Europa. Niente di coordinato o di programmato, ma un comune sentire di fastidio e insofferenza da parte di vari governi Ue verso una sempre maggiore invadenza del governo turco e della sua volontà di vincere

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    Le mani di Erdogan sugli asset turchi

    Nel giro di una notte Erdogan ha completato qualche settimana fa il suo contro-golpe mettendo sotto diretto controllo le maggiori società pubbliche della Turchia, dalle linee aeree alle telecomunicazioni, alle banche. Tutto questo avveniva mentre incarceravano altri giornalisti: dal fallito colpo

    – di Alberto Negri

1-10 di 407 risultati