Parole chiave

Akp

È il Partito per la giustizia e lo sviluppo, in turco Adalet ve Kalkinma Partisi. Di orientamento islamico e conservatore è stato fondato nel 2001 dalla fusione tra più forze politiche. Alle elezioni del 2002 la formazione ha ottenuto il 34,3% dei consensi (ma il 66% dei seggi in Parlamento, grazie alla legge elettorale con sbarramento al 10%). Il suo presidente, Recep Tayyip Erdogan, è dal 2003 il primo ministro della Turchia

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Akp
    • News24

    Erdogan difende la causa palestinese ma intanto manda a picco la lira

    Per raccogliere più voti possibili di quell'area conservatrice e religiosa che, dopo 16 anni ininterotti al potere del partito filoislamico Akp, ha voltato le spalle a Erdogan ritenendolo la causa delle troppe turbolenze politiche ed economiche in cui ha trascinato il paese della Mezzaluna sul Bosforo.

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    Turchia, la linea rossa della libertà di stampa

    Può un Paese democratico andare al voto politico e presidenziale con il 90% dei media in mano a gruppi vicini al partito di maggioranza relativa? Secondo Repoters senza frontiere è questo il rischio che si sta verificando in Turchia dopo la vendita dei media del gruppo Dogan a una società di un

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    Turchia, l'ex presidente Gul non accetta di candidarsi contro Erdogan

    L'ex presidente della Turchia, Abdullah Gul, un moderato e filo-europeista, ha dichiarato che non sarà il candidato delle opposizioni alle elezioni presidenziali che si terranno a giugno, mettendo a tacere le speculazioni sul fatto che avrebbe potuto sfidare l'ex compagno di partito e attuale

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    Libano, Iraq e Turchia. Tre elezioni chiave per capire il futuro del Medio Oriente

    Libano, Iraq, Turchia. Uno dopo l'altro. Nell'arco di sei settimane una lunga tornata elettorale rischia di scuotere gli equilibri mediorientali in tre Paesi protagonisti, volenti o nolenti, della crisi siriana. Si inizia il 6 maggio con il piccolo Libano, regno degli Hezbollah (alleati dell'Iran),

    – di Roberto Bongiorni

    • News24

    Turchia, perché Erdogan gioca la carta del voto anticipato

    Sulla pagina di Facebook del nuovo partito turco IYI, il Partito Buono, (https://www.facebook.com/iyiparti/) la formazione politica di Meral Aksener, 61 anni, la candidata presidenziale che potrebbe sfidare con successo il "Sultano" Erdogan, ci sono numerose foto, post e ben 316mila followers. Non

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    Turchia, è la signora di ferro Aksener l'alternativa ad Erdogan

    La Turchia andrà al voto anticipato per le elezioni presidenziali e legislative il 24 giugno prossimo. Lo ha annunciato il presidente Recep Tayyip Erdogan in una conferenza stampa ad Ankara. Le elezioni nel paese della Mezzaluna sul Bosforo si sarebbero dovute tenere, secondo la scadenza naturale,

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    Turchia, perché Erdogan rischia di perdere la guerra economica

    E' una regola economica semplice, ma il presidente turco Erdogan non la vuole proprio sentir pronunciare perché vuole stravincere le prossime elezioni. Quando si ha un grosso deficit del commercio estero come la Turchia e si continua a insistere con la Banca centrale su tassi di interesse più bassi,

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    Turchia: Erdogan contro Ataturk, una sfida lunga un secolo

    Il 28 marzo scorso Recep Tayyip Erdogan ha tagliato un traguardo importante. Ha superato come permanenza al potere il fondatore e simbolo della Turchia moderna e laica, Mustafa Kemal Ataturk.

    – di Vittorio Da Rold

1-10 di 427 risultati