Parole chiave

Affidamento

L'istituto giuridico dell'affidamento tutela un soggetto dagli effetti di un atto di cui non poteva conoscere l'errore invalidante. Le esigenze di sicurezza e di certezza delle contrattazioni e del traffico giuridico impongono di valutare lo stato soggettivo e il grado di consapevolezza della persona che riceve la dichiarazione. Ogniqualvolta il destinatario ha avuto la possibilità di rendersi conto (secondo un criterio di ordinaria diligenza) dell'errore in cui fosse caduto il dichiarante ovvero della sua condizione di incapacità, il dichiarante stesso viene protetto, potendo far valere i vizi che invalidano l'atto. Al contrario, qualora il destinatario non fosse stato in grado di conoscere, secondo il criterio di ordinaria diligenza, i vizi dell'atto, essi non possono essere fatti valere. L'atto in questo caso rimane valido ed efficace, nonché vincolante per le parti

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Affidamento
    • News24

    Expo 2015, chiesto il processo per il sindaco di Milano Giuseppe Sala

    L'affidamento alla Mantovani spa Secondo la Procura, Sala deve rispondere, in concorso con l'ex manager Paris dell'affidamento diretto alla Mantovani spa della fornitura di 6mila alberi per l'Esposizione Universale, per un importo di 4,3 milioni, parte del capitolo "verde" dell'appalto oltre 272 milioni.

    – di Redazione online

    • News24

    La politica deve costruire il futuro, non smontare quanto fatto in passato

    al di là della vicenda personale di Roberto Maroni resta il fatto che ogni sistema pensionistico, quindi non solo in Italia, dovrebbe trovare un difficile equilibrio tra il valore della stabilità, cioè quello di garantire condizioni e prestazioni a cui fare affidamento per le scelte di vita e di lavoro che ognuno deve fare, e la necessità di continui perfezionamenti per adeguarlo alla dinamiche del mondo del lavoro e della demografia.

    – di Gianfranco Fabi

    • News24

    Multa da 20 milioni a Poste per abuso di posizione dominante

    L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha sanzionato per oltre 20 milioni di euro Poste Italiane per un abuso di posizione dominante nel mercato del recapito degli invii multipli di corrispondenza ordinaria, ossia quegli invii che i grandi clienti business come le banche, le

    • News24

    Dove vanno i dati dopo un acquisto online? In una quarantina di altri siti

    Aprite il portatile e cercate il regalo perfetto su un sito di e-commerce. Magari vi limitate a navigare, o create un account per fare un acquisto, o ancora spuntate una serie di caselle fornendo informazioni su ciò che vi piace e non vi piace. Ogni giorno ci fidiamo di marchi famosi delegandogli

    – di Barney Thompson

    • News24

    Congedo parentale, licenziabile il genitore che non sta con il figlio

    Rischia il licenziamento il papà che dopo aver ottenuto un congedo parentale per stare con il figlio minore di otto anni si dedichi ad altro. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza n. 509 dell'11 gennaio 2018, respingendo il ricorso di un dipendente di una società automobilistica contro

    – di Francesco Machina Grifeo

    • News24

    Dal caracal alle tartarughe, ecco che cosa rischia chi ha animali esotici

    Una lince selvatica al guinzaglio con tanto di pettorina trendy in giro per la città: è successo a Milano dove una donna bulgara di 36 anni portava a spasso l'animale (un Caracal) come se fosse un cagnolino. I carabinieri della Forestale hanno sequestrato la lince. Ma che cosa rischia la

    – di Marisa Marraffino

    • News24

    Un Piano industriale per l'Italia delle competenze

    La fine degli stimoli della Bce, l'evoluzione, certo non orientata a maggior flessibilità, dell'Eurozona e la restrizione dei parametri di valutazione sugli Npl, renderanno il 2018 un anno potenzialmente critico per la tenuta finanziaria del Paese. L'unica strada percorribile è quella di continuare

    – di Carlo Calenda e Marco Bentivogli

    • Agora

    Il valore (non solo economico) di un albero spiegato da Spelacchio, che diventerà una casetta

    Sbeffeggiato, irriso, messo al centro delle polemiche: l'albero partito dalla Val di Fiemme per essere il simbolo del Natale ha conquistato suo malgrado una visibilità e ha ricevuto un nome, Spelacchio. Abbastanza, comunque, per uscire dall'anonimato dei tanti alberi che lo hanno preceduto, e per meritare una fine migliore. "Ne abbiamo parlato tanto, per noi è stata una vicenda davvero particolare - spiega Stefano Cattoi, responsabile delle Foreste e della Segheria della Magnifica Comunità di Fi...

    – Barbara Ganz

1-10 di 4282 risultati