Parole chiave

Acquisti promiscui

Sono gli acquisti di beni e servizi che l'ente non commerciale destina in parte alle proprie attività commerciali e in parte alle proprie attività istituzionali. Sono acquisti effettuati in qualità di soggetti passivi Iva e devono essere registrati per il totale del documento. Il diritto alla detrazione Iva è però esercitabile nella misura in cui l'ente individua un criterio oggettivo di imputazione alla sfera commerciale. Nella comunicazione telematica vanno inseriti per il loro ammontare complessivo a prescindere dalla misura in cui sono stati computati come "commerciali"

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Acquisti promiscui
    • News24

    Nuovi obblighi di contabilizzazione

    Particolare, inoltre, per le Pa che operano anche in attività commerciale, sarà la gestione degli acquisti promiscui per i quali risulta in molti casi impossibile distinguere a priori la concreta destinazione / afferenza del bene o del servizio all'attività (istituzionale o commerciale).

    • News24

    Pro rata all'italiana off limits

    Se i giudici della causa C-378/15 accoglieranno le conclusioni dell'avvocato generale , il legislatore dovrà mettere mano alla revisione della disciplina del pro rata di detrazione dell'Iva.

    – Massimo Sirri

    • News24

    Enti pubblici, torna lo spesometro

    Il prossimo 11 aprile (il 10 è festivo), per i contribuenti mensili, o il prossimo 20 aprile, per i contribuenti trimestrali, scade il termine per l'invio telematico della comunicazione "spesometro" tramite l'utilizzo del modello polivalente approvato il 10 ottobre 2013, previsto dall'articolo 21

    – Marco Magrini

    • News24

    Rebus sugli acquisti promiscui

    La disciplina dello split payment è applicabile a tutti gli acquisti effettuati dalle Pa individuate dalla norma, nonché dagli altri soggetti individuati dalla

    – Marco Magrini

    • News24

    Spesometro e «Pa», spunta il rinvio

    Pesa la mancata attuazione della riforma della contabilità del settore, che risale al 2009 - L'ALTERNATIVA - La sospensione dell'obbligo di comunicazione potrebbe essere sostituita da una richiesta dati limitata alle operazioni registrate Iva

    – Giovanni Parente

    • News24

    Spesometro, spunta il rinvio per la Pubblica amministrazione

    Pesa la mancata attuazione della riforma della contabilità del settore, che risale al 2009 - L'ALTERNATIVA - La sospensione dell'obbligo di comunicazione potrebbe essere sostituita da una richiesta dati limitata alle operazioni registrate Iva

    – di Giovanni Parente e Benedetto Santacroce

    • News24

    «Pa» alle corde sullo spesometro

    L'obbligo parte dal 2012: difficile individuare le operazioni da comunicare - IL PROBLEMA - C'è spazio per ritenere che il nuovo onere non sia retroattivo ma serve l'avallo dell'agenzia delle Entrate

    – Paolo Parodi

    • News24

    Lo spesometro si allarga alla Pa

    Gli enti pubblici devono comunicare le operazioni di carattere commerciale riferite al 2012

    – Paolo Parodi

    • News24

    Elenchi Iva, addio senza sorprese

    Come nel '94 gli inadempienti 2006 e 2007 sono esonerati da penalità - GLI EFFETTI Mancato coordinamento nell'intervento sui commi del Dpr 322/98 che riguardano anche la comunicazione annuale

    – di Raffaele Rizzardi