Parole chiave

Abaya

L'abaya è un indumento femminile utilizzato nei Paesi musulmani. È l'equivalente dello hijab tradizionale in molti Paesi della penisola arabica. Si tratta di un lungo camice nero di tessuto leggero che copre tutto il corpo fatta eccezione per la testa, i piedi e le mani. Per coprire la testa è poi consuetudine usare un altro indumento che varia a seconda del Paese, come il niqab che copre tutta la testa eccetto gli occhi, o un semplice velo che copre solo i capelli. In Arabia Saudita la tradizione religiosa impone alle donne di portare l'abaya e il niqab quando lasciano la casa

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Abaya
    • News24

    Chador, Haal Inc e Fyunka: tre marchi (al femminile) sauditi alla Milano fashion week

    «Ho pensato a un prodotto che facesse sentire bene chi lo indossava. Dovunque, non solo in Arabia Saudita. Da questa riflessione, nel 2013, è nato Chador, un marchio che spero di portare in giro per il mondo». Al momento della chiacchierata non lo sapeva ancora ma Nora Aldamer, designer del marchio

    – Marta Casadei

    • News24

    Dolce&Gabbana debutta con una linea di abaya e hijabs

    Abaya e hijabs in tessuti iper leggeri e toni scuri, ravvivati da margherite, limoni e pois e impreziositi da dettagli in pizzo: Dolce&Gabbana ha lanciato la sua prima collezione di capi pensati per la clientela islamica. Lo ha fatto online, in esclusiva su un portale americano, nei giorni scorsi.

    • Agora

    L'istruttrice delle jihadiste che ha lasciato l'Isis

    Umm Asma era una delle più importanti amministratrici dell'organizzazione dello stato islamico. Aveva il ruolo fondamentale di accogliere e istruire le donne straniere che volevano abbracciare la causa dell'Is. Era lei che le riceveva alla frontiera turca per accompagnarle a Raqqa. Le rassicurava dando tutte le coordinate del nuovo mondo che le attendeva, consegnava l'Abaya nera con il Niqab, che lasciasse intravedere solo gli occhi, e da quel momento, spogliate del loro passato, le nuove adepte...

    – Karima Moual

    • News24

    L'istruttrice delle jihadiste che ha lasciato l'Isis

    Umm Asma era una delle più importanti amministratrici dell'organizzazione dello stato islamico. Aveva il ruolo fondamentale di accogliere e istruire le donne straniere che volevano abbracciare la causa dell'Is. Era lei che le riceveva alla frontiera turca per accompagnarle a Raqqa. Le rassicurava

    – Karima Moual

    • News24

    Abu Dhabi, regina degli Emirati. Parte II

    Velo e shishaPer gli adulti, invece, ci sono i club - «dove le ragazze entrano tranquillamente in minigonna» come spiega una giovane portoghese - e i locali degli hotel. Gli stranieri mantengono un abbigliamento di tipo occidentale mentre le donne locali per uscire indossano l'abaya, leggerissimo

    • News24

    Abu Dhabi Art, un hub per l'arte contemporanea internazionale nel Middle East -

    Si è chiusa il 23 novembre 2013 la 5ª edizione della fiera di arte contemporanea di Abu Dhabi, Abu Dhabi Art . Un'edizione partita con slancio, ma funestata in parte dall'arrivo del tifone delle Filippine, il più forte percepito nella zona dal 1993, che ha costretto gli organizzatori della fiera

    – di Riccarda Mandrini

    • News24

    L'Airbus A380 apre i portelli a Street View

    E' l'aereo di linea più grande al mondo e, a seconda della configurazione può portare da 525 a 853 passeggeri. Le telecamere di Google sono salite a bordo di

    – di Giuditta Mosca

1-10 di 18 risultati