Ultime notizie:

Paola Ficco

    • News24

    Dal 22 agosto in vigore le nuove regole per rocce e terre di scavo

    Dopo una lunga attesa, è definitivamente approdato sulla Gazzetta ufficiale il Dpr n. 120 del 13 giugno 2017 recante la nuova disciplina di riordino in tema di terre e rocce di scavo e attua l'articolo 8, Dl 133/2014 (legge 164/2014). Il decreto entrerà in vigore il 22 agosto. In estrema sintesi,

    – di Paola Ficco

    • News24

    Perché deve decidere la Corte Ue sui «codici specchio» dei rifiuti pericolosi

    Con l'ordinanza depositata il 27 luglio 2017, n. 37460, la Corte di Cassazione, sez. III penale, ha rinviato ai Giudici europei di Lussemburgo la soluzione di come capire quando un rifiuto, codificato come "voce specchio o speculare", sia pericoloso o meno, poiché contiene sostanze pericolose.

    – di Paola Ficco

    • News24

    La nuova Via riporta i progetti energetici allo Stato

    E' stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dello scorso 6 luglio il Dlgs 104/20127 sul "restyling" della Via (Valutazione d'impatto ambientale) che sarà vigente da venerdì 21 luglio. La rivisitazione, realizzata soprattutto con la tecnica della novella, incide profondamente sul Titolo III della

    – di Paola Ficco

    • News24

    Da residuo a sottoprodotto: come l'impresa può «dribblare» i rifiuti

    Come provare che i residui di produzione da reimpiegare sono sottoprodotti e non rifiuti? Potrebbe essere questa la domanda alla quale risponde la circolare del 30 maggio del ministero dell'Ambiente. Il documento dà un forte messaggio a favore dell'economia circolare.

    – di Paola Ficco

    • News24

    Rocce e terre di scavo, arriva la semplificazione

    Il Consiglio dei Ministri di ieri ha varato definitivamente il Dpr che, con 31 articoli e 10 allegati, riforma e bene la disciplina sulla gestione delle terre e rocce di scavo. Il decreto sarà presto pubblicato in Gazzetta ufficiale e dalla sua entrata in vigore saranno abrogati il Dm 161/2012

    – di Paola Ficco

    • News24

    Mud, modello e pagamenti al 2 maggio

    Scade martedì 2 maggio il termine entro il quale presentare il Mud (Modello unico di dichiarazione ambientale) alle Camere di commercio per i rifiuti prodotti e gestiti nel 2016 e per le apparecchiature elettriche ed elettroniche (Aee) immesse sul mercato nello stesso anno. L'obbligo cade il 2

    – di Paola Ficco

    • News24

    Ecoreati, cosa fare per «chiudere»

    Si compie un primo importante passo verso l'uniformità dei controlli ambientali. Con la delibera Doc 82-16/CF del 29 novembre 2016, il consiglio federale di Ispra ha approvato le linee guida "Ecoreati" che individuano le prescrizioni-tipo per l'estinzione delle principali contravvenzioni, indica

    – di Paola Ficco

    • News24

    Mud alla «stretta» finale ma senza rifiuti non pericolosi

    Scade sabato 30 aprile il termine entro il quale presentare il Mud (Modello unico di dichiarazione ambientale) alle camere di commercio per i rifiuti pericolosi prodotti e gestiti nel 2015 e per le apparecchiature elettriche ed elettroniche (Aee) immesse sul mercato nello stesso anno. Ogni

    – Paola Ficco

    • News24

    Sulla Via «ex post» parola alla Corte Ue

    Il Tar Marche investe la Corte di Giustizia Ue con la questione pregiudiziale relativa alla «Via postuma». In sintesi, si tratta della possibilità di esperire il procedimento di valutazione di impatto ambientale per un impianto già realizzato, ma mai sottoposto a verifica di assoggettabilità a Via

    – Paola Ficco

1-10 di 79 risultati