Persone

Osama Bin Laden

Osama Bin Laden, considerato il capo storico di Al Quaeda, è stato ucciso il 2 maggio 2011 grazie ad un'operazione di intelligence condotta dagli Stati Uniti nei pressi di Islamabad. Ritenuto il promotore degli attacchi dell’11 settembre 2001, nei quali sono state distrutte le Torri Gemelle di New York e uccise circa 3 mila persone, è stato l'uomo più ricercato dalla Cia, dall’Fbi e da altri governi negli ultimi dieci anni. È ritenuto inoltre l’ideatore dell’attacco terroristico ai treni di Madrid nel 2004 e dell’attentato in Egitto del 2006.

Osama Bin Laden si è diplomato in economia e pianificazione amministrativa ad al-Malik. Nel 1979 si è laureato in ingegneria all'università di Gedda e si è unito alle truppe della resistenza afgana (i mujaheddin) per combattere le truppe sovietiche che occupavano l'Afghanistan. Nel 1980 ha preso parte alla Jihad (guerra santa) afghana contro l'Unione Sovietica. In Arabia Saudita ha lavorato per l'azienda di costruzioni di famiglia. Successivamente si è unito alle forze opposte alla monarchia della famiglia Fahd ed è stato espulso dal Paese. Nel 1996 ha lanciato il fatwah, editto religioso che ha invitato i musulmani a uccidere i soldati Usa di stanza in Arabia Saudita e in Somalia.

Nel 1996 Bin Laden è stato condannato per aver addestrato i responsabili dell'attacco che ha ucciso 18 militari statunitensi a Mogadishu. È stato ritenuto il responsabile dell'esplosione di alcune autobombe del 1998 in Kenya e in Tanzania.

Ultimo aggiornamento 15 settembre 2016

Ultime notizie su Osama Bin Laden
    • News24

    Usa, morto lo sceicco cieco. E' stata la mente dell'attentato nel '93 al Wtc

    Sheikh Omar Abdel-Rahman, noto come "lo Sceicco Cieco", è morto in una prigione americana dove scontava l' ergastolo a cui era stato condannato per il suo ruolo di ispiratore del primo attentato al World Trade Center di NewYork, in cui nel 1993 morirono sei persone e un migliaio di altre rimasero

    • News24

    Steve Miller, lo «stregone» in giacca e cravatta di Trump

    Ha solo 31 anni e un aspetto che l'ha fatto paragonare a un giovane Gargamella, lo stregone malvagio dei puffi. Ma lui non scherza affatto. E' avvezzo e pronto a tutte le battaglie: le ossa se le è fatte prima a scuola, dove ingaggiava feroci duelli con gli studenti progressisti. Poi tra le correnti

    – di Marco Valsania

    • News24

    Capo al Qaeda in Afghanistan ucciso in raid

    Gli americani hanno ucciso il 23 ottobre scorso un leader di al Qaeda in Afghanistan nel corso di un raid aereo, ha reso noto il Pentagono. Si tratta di Farouq al Qathani, a capo del gruppo jihadista nel nordest del Paese.

    • News24

    Pakistan, attentato alla scuola di polizia rivendicato dall'Isis

    Oscurato dalle atroci imprese del Califfato nel Siraq, il campo di battaglia tra Siria e Iraq, il ribollente e sanguinoso confine tra Pakistan e Afghanistan, il cosiddetto Af-Pak, era caduto nell'oblio dell'Occidente ma qui da oltre un decennio si sta combattendo una delle guerre al terrorismo più

    – di Alberto Negri

    • News24

    Nella sfida in tv tra i candidati vice prevale il repubblicano Pence

    NEW YORK - Ieri notte è toccato ai vicepresidenti e non c'è dubbio che Mike Pence, il compagno di corsa di Donald Trump, ha fatto meglio del suo avversario Tim Kaine, ma soprattutto ha fatto molto meglio del suo capo Donald Trump, dimostrando che la preparazione in un dibattito, come in ogni cosa,

    – di Mario Platero

    • News24

    I cento minuti di terrore che cambiarono il mondo

    Servirà l'ultimo accordo sulla Siria fra Russia e Stati Uniti annunciato a Ginevra? E' un passo in avanti. Ma oggi in America a ridimensionare la portata dell'annuncio, c'è il quindicesimo anniversario dell'11 settembre. Giorno di lutto e di tristezza, ma anche di realismo politico. Il quadro che

    – di Mario Platero

    • News24

    La propaganda dell'Isis e la vera guerra da combattere

    Proviamo a immaginare, dopo l'uccisione ad Aleppo del portavoce del Califfato Al Adnani, che venga aperto un Ufficio propaganda anti-Isis. Perché sarebbe pericolosamente illusorio pensare che la morte di uno dei leader dell'organizzazione ma anche il suo arretramento territoriale e un'eventuale

    – di Alberto Negri

1-10 di 616 risultati