Persone

Oliver Stone

Oliver Stone è un regista e sceneggiatore americano. Le sue opere spesso controverse, nel bene o nel male, riscuotono sempre un grande interesse nel pubblico. Da una parte colpiscono i temi, mai banali, dall'altra la tecnica cinematografica pura. Oltre allo stile aggressivo, Stone si contraddistingue per l'abitudine ad utilizzare per lo stesso film pellicole differenti, a volte addirittura anche nella stessa scena.

I suoi esordi come regista risalgono a metà deglia anni Settanta e il primo grande successo lo ottiene con Fuga di mezzanotte (1977), per il quale riceve il premio Oscar alla migliore sceneggiatura. In seguito Oliver Stone si aggiudica altre due statuette, per la regia, una per Platoon e una per Nato il quattro luglio. Entrambi i film, insieme a Tra cielo e terra, compongono una trilogia sulla guerra del Vietnam, un tema molto caro al regista, che vi aveva combattuto volontario, venendo anche decorato. Tra i suoi grandi successi si possono ricordare anche Wall street, Assassini nati, JFK. Un flop è stato invece Alexander, almeno dal punto di vista della critica, per il quale ha ricevuto anche una nomination ai Razzie award, i premi satirici per i peggior film. Nei suoi film Stone ha trattato molti temi scottanti, tra cui la guerra, l'assassinio di John Kennedy, il Salvador. È stato uno dei pochissimi a poter intervistare il leader cubano Fidel Castro, sul quale ha girato due documentari, e a incontrare i guerriglieri delle FARC in Colombia. Come sceneggiatore, oltre ad aver sceneggiato molti dei propri film, ha anche partecipato a grandi successi come Conan il barbaro e Scarface.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Oliver Stone
    • News24

    Tutti i misteri che i «Kennedy Files» non scioglieranno

    NEW YORK - Un documento cita l'anonimo informatore con fonti nel Kgb che avrebbero prove di complotti dell'ultradestra nell'assassinio di John F Kennedy per poi accusare Mosca. Altrove spuntano ipotesi sempre del Cremlino che alle spalle ci sia il vicepresidente Lyndon Johnson. E ancora ecco la

    – di Marco Valsania

    • News24

    Un Putin «umano»: l'ultimo (contestato) film di Oliver Stone

    E' stato sommerso di critiche prima ancora di farsi conoscere, cosa che non dovrebbe stupire. L'ultimo lavoro di Oliver Stone, infatti, danza per quattro ore attorno a Vladimir Putin, "inseguito" tra dacie, partite di hockey e spostamenti aerei in una serie di interviste raccolte in due anni, tra il

    – di Antonella Scott

    • Econopoly

    Sostiene Viesti che Milano non è affatto la locomotiva del Paese

    Edoardo Garibaldi a colloquio con l'economista e saggista Gianfranco Viesti - "Il Nord è diverso dal Sud, ma anche Genova è diversa da Treviso". Per Gianfranco Viesti, professore di Economia applicata all'Università di Bari le differenze interne all'Italia sono sempre state grandissime e continuano ad esserlo. Dovevamo parlare delle "diverse Italie", di come le ruote del carro italiano girino a velocità differenti. Le differenze tra il prodotto procapite di Milano e quelle di Vibo Valentia semb...

    – Econopoly

    • News24

    WikiLeaks: la Cia spia tv e telefoni

    WikiLeaks ha diffuso ieri migliaia di documenti riservati della Cia su un programma di hackeraggio, attraverso un "arsenale" di malware e di cyber-armi. Con questi strumenti la Cia sarebbe in grado di controllare i telefoni di aziende americane ed europee, come l'iPhone della Apple, gli Android di

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    Il corpo del Presidente

    Seduta nel carro funebre accanto al corpo senza vita del marito, Jacqueline Lee Bouvier Kennedy (Natalie Portman) chiede all'autista se conosce James Garfield e William McKinley, ma non ottiene risposta. Fino a poche ore prima erano tre i presidenti degli Stati Uniti morti assassinati: oltre a

    – di Cristina Battocletti

    • Agora

    Arriva la "Jackie" di Pablo Larraín: enigmatica first lady, creò la leggenda dei Kennedy. L'intervista al regista

    Seduta nel carro funebre accanto al corpo senza vita del marito, Jacqueline Lee Bouvier Kennedy (Natalie Portman) chiede all'autista se conosce James Garfield e William McKinley, ma non ottiene risposta. Fino a poche ore prima erano tre i presidenti degli Stati Uniti morti assassinati: oltre a Garfield e McKinley, Abraham Lincoln, che l'autista ricorda per aver liberato il Paese dalla schiavitù. Ora a quella maledetta terna si aggiungeva anche John Fitzgerald Kennedy, colpito a Dallas, in Texas,...

    – Cristina Battocletti

    • News24

    Il corpo del Presidente

    Seduta nel carro funebre accanto al corpo senza vita del marito, Jacqueline Lee Bouvier Kennedy (Natalie Portman) chiede all'autista se conosce James Garfield e William McKinley, ma non ottiene risposta. Fino a poche ore prima erano tre i presidenti degli Stati Uniti morti assassinati: oltre a

    – Cristina Battocletti

    • News24

    Da Wikileaks a Snowden, così Obama chiude la sua guerra con le spie

    Nelle ultime ore alla Casa Bianca, Barack Obama ha perdonato il ragazzino che sette anni fa gli ha dichiarato guerra. Il presidente che amava riamato Silicon Valley forse non si aspettava che una delle più imbarazzanti rogne del primo mandato arrivasse da un ventenne smanettone, analista

    – di Angela Manganaro

1-10 di 243 risultati