Persone

Norman Foster

Norman Foster è un architetto inglese di fama internazionale.

Dopo aver frequentato la facoltà di architettura di Manchester, va alla Yale School of Architecture. Durante il master in America incontra Robert Rogers, con il quale nel 1963 fonda Team 4. Team 4 si fa rapidamente un nome come interessante studio high-tech.

Nel 1967 la società si scioglie e Foster fonda con Wendy Cheesman la Foster Associates, poi diventata Foster & Partners. Per diversi anni Foster collabora con Richard Buckminster Fuller proponendo alcuni progetti innovativi nello sviluppo di un approccio sensibile all'ambiente. Le realizzazioni più importanti di questo periodo sono il Samuel Beckett theater e la sede di Willis Faber & Dumas a Ipswich.

Successivamente Norman Foster continua a lavorare a progetti ad elevato contenuto tecnologico in cui spesso fonde complessi sistemi informatici con sistemi che sfruttano le basilari leggi della fisica. L'obiettivo è quello di creare strutture tecnologicamente avanzate ma anche efficienti. L'esempio più lampante di questo approccio è la sede della Swiss Re di Londra, dotata di una facciata estremamente complessa che consente all'aria di entrare e di scaldarsi, sfruttandola sia per il raffreddamento e poi tramite convezione per il riscaldamento.

Norman Foster è considerato uno degli architetti più prolifici in circolazione. Nella sua lunga carriera ha ricevuto numerose onorificenze, tra cui quella di barone. Ha ricevuto inoltre numerosi premi di architettura in tutto il mondo, tra cui il Principe delle Asturie, il premio Stirling e il premio Pritzker.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Norman Foster
    • News24

    Da Microsoft a Generali, ecco la mappa dei nuovi headquarter a Milano

    In centro, per la precisione nella Piazzetta Liberty sotto la Madonnina, aprirà presto anche Apple, forse già agli inizi dell'anno prossimo (le trattative sono avviate ma restano da risolvere alcuni contrasti con i commercianti della zona): si tratta "soltanto" di un negozio, ma di particolare rilevanza, dato che sarà il primo Apple Store nel capoluogo lombardo e che il colosso di Cupertino ha deciso di investirci tempo e risorse, affidando il progetto architettonico allo studio Norman Foster.

    – di Giovanna Mancini

    • News24

    Tre nuovi canali video sull'arte contemporanea

    Tra i protagonisti delle interviste ci sono Yoko Ono, Norman Foster, Patti Smith, Bill Viola, Gerhard Richter, Yayoi Kusama, Salman Rushdie, Georg Baselitz.

    – di Silvia Anna Barrilà

    • News24

    Rotterdam, l'elogio della follia

    Sempre nella zona del porto da non mancare anche il World Port Center, palazzo di 124 metri di Norman Foster.

    – di Arianna Garavaglia

    • News24

    Zugaza lascia il Prado

    La scorsa settimana è stato annunciato che il concorso internazionale per l'ampliamento è stato vinto dal progetto di due architetti di fama mondiale, l'inglese Norman Foster e lo spagnolo Carlos Rubio, secondo progetto di ampliamento del museo dopo i 22.000 mq realizzati nel 2007 da Rafael Moneo.

    – di Marilena Pirrelli

    • News24

    Zugaza lascia il Prado

    La scorsa settimana è stato annunciato che il concorso internazionale per l'ampliamento è stato vinto dal progetto di due architetti di fama mondiale, l'inglese Norman Foster e lo spagnolo Carlos Rubio, secondo progetto di ampliamento del museo dopo i 22.000 mq realizzati nel 2007 da Rafael Moneo.

    – di Marilena Pirrelli

    • NovaOther

    Più Spazio alla sostenibilità

    «Lo sviluppo sostenibile è uno sviluppo che soddisfi i bisogni del presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri » (Wced,1987) Molte delle possibilità che abbiamo di controllare lo stato del nostro pianeta vengono dallo spazio. Dalla meteorologia alla navigazione i satelliti sono nella nostra vita, pervadono le nostre tecnologie. In alcuni casi le abilitano, in altri le nobilitano. Guardiamo ad esempio al cosiddetto Water-Food-Energy Nexus, il macr...

    – Giovanni Sylos Labini

    • News24

    Firenze, l'alta velocità dice addio alla stazione di Norman Foster

    Non sarà una progettazione ex novo, ma una "project review" come quella già applicata alla linea ferroviaria Torino-Lione. La revisione del nodo fiorentino dell'alta velocità - parte ancora mancante del tassello della stazione interrata e del tunnel cittadino, valore 1,6 miliardi - è ormai cosa

    – di Silvia Pieraccini

    • News24

    Equilibrista del cemento

    Senza di lui le magnifiche «vele» di cemento della Sydney Opera House non sarebbero state in piedi, e lo stesso si può dire per molti capolavori architettonici del Novecento. Sir Ove Nyquist Arup (1895-1988), uno dei più grandi ingegneri del secolo scorso, è stato infatti capace di trasformare le

    – Gabriele Neri

1-10 di 207 risultati