Aziende

Nomisma

Nomisma è una società indipendente che realizza attività di ricerca e consulenza economica per il settore pubblico, le imprese private, i gruppi bancari e le associazioni di categoria a livello nazionale e internazionale.

E’ stata fondata a Bologna nel 1981 in forma di società per azioni, su iniziativa di Nerio Nesi e Francesco Bignardi, allora presidente e direttore generale di BNL. Il coordinamento dell'attività di ricerca è stato affidato a Romano Prodi, allora professore di economia e politica industriale all'Università di Bologna, per poi passare a numerosi accademici e economisti: Patrizio Bianchi, Sebastiano Brusco, Nicola Cacace, Alberto Clò, Paolo De Castro, Fabio Gobbo, Gian Maria Gros Pietro, Gianni Lorenzoni, Alberto Quadro Curzio, Luigi Prosperetti, Gualtiero Tamburini.

Conta 70 azionisti ( Unicredit, Mps, Unipol, Coop, Deutsche Bank, Edison, Intesa, Generali, Impregilo, Telecom, Mediobanca, Pirelli, Mediolanum, Beni Stabile, ecc. ). Ha sede a Bologna dove lavorano 50 professionisti. Il presidente di Nomisma è Piero Gnudi.

Ultimo aggiornamento 17 maggio 2017

Ultime notizie su Nomisma
    • Agora

    Corre l'export di vino italiano, ma a metà velocità rispetto alla Francia

    Il vino italiano cresce all'estero, ma non tiene il passo dei principali competitor. Il fenomeno si è già manifestato l'anno scorso ma nel 2017 diventa più vistoso. La Francia (+13,3%) cresce in valore quasi il doppio dell'Italia (+7,3%), che perde quote anche rispetto a quasi tutti i principali Paesi produttori di vino al mondo. E' questo - secondo le analisi dell'Osservatorio Paesi terzi a cura di Business Strategies e Nomisma-Wine Monitor - il quadro di metà anno dell'export italiano di vino,...

    – Emanuele Scarci

    • Agora

    Wine diplomacy: export Italia più lento della Francia

    VINO: L'OMBRA DELLA FRANCIA SULLE LEADERSHIP ITALIANE. EXPORT DI PARIGI CRESCE IL DOPPIO DEL NOSTRO (Firenze, 20 settembre 2017). La Francia (+13,3%) cresce in valore quasi il doppio dell'Italia (+7,3%), che perde quote anche rispetto a quasi tutti i principali Paesi produttori di vino al mondo. E' questo - secondo le analisi dell'Osservatorio Paesi terzi a cura di Business Strategies e in collaborazione con Nomisma-Wine Monitor - il quadro di metà anno dell'export italiano di vino, che nonosta...

    – Vincenzo Chierchia

    • News24

    Crollo delle royalty da petrolio e gas: l'anno nero per i bilanci pubblici

    «E' un crollo importante quello di quest'anno - sottolinea Davide Tabarelli, presidente di Nomisma Energia - con una flessione delle royalty a meno di 100 milioni, un quarto rispetto al 2013. ... Guardando avanti, secondo il presidente di Nomisma Energia, «nel 2018, con un ritorno a normalità della produzione intorno a 4,5 milioni di tonnellate di petrolio all'anno, e con prezzi in leggera ripresa verso i 60 dollari per barile, contro gli attuali 52, sono ipotizzabili royalty alla Basilicata per 80...

    – di Luigia Ierace

    • News24

    Biologico, Italia contro la riforma dell'Unione europea

    L'Osservatorio Sana 2017 realizzato da Nomisma indica che i consumi nella Grande distribuzione organizzata sono aumentati del 16%, con un'incidenza del bio sul totale vendite alimentari che ormai raggiunge il 3,5%, cinque volte di più rispetto al... Questo in base a stime condotte da Nomisma con dati aziendali (per i prodotti bio non esistono codici doganali), che riguardano per lo più prodotti trasformati.

    – di Massimo Agostini

    • News24

    Il food biologico cresce a doppia cifra sui mercati

    «Il trend di crescita rimane su livelli elevati - ha spiegato Silvia Zucconi, responsabile market intelligence di Nomisma - e non ci sono elementi che facciano pensare a una frenata.

    – di Emanuele Scarci

    • News24

    L'immobiliare torna a far gola

    Lo confermano le rilevazioni congiunte di Assolombarda, Camere di Commercio di Milano e Monza e Brianza, Nomisma, Tema e Fimaa Milano Monza e Brianza.

    • Agora

    Vino, corre l'export italiano ma in molti mercati facciamo peggio della media

    In generale, nei primi 5 mesi dell'anno (i dati non sono completi) il nostro Paese ha incrementato, secondo i dati di Nomisma Wine monitor, l'export verso grandi mercati come Stati Uniti, Svizzera, Cina e Russia, ma meno della media del singolo... Per Denis Pantini, responsabile di Nomisma Wine monitor, «è difficile capire la ragioni della frenata del vino italiano.

    – Emanuele Scarci

    • News24

    Ma i partner europei corrono più veloci

    Un trend che ha spinto ieri Andrea Goldstein, capo economista di Nomisma, a sottolineare che, pur con l'innegabile ripresa in atto, il «gap tra l'Italia e i principali partner si amplia inesorabilmente».

    – Michele Pignatelli

1-10 di 909 risultati