Aziende

Nomisma

Nomisma è una società indipendente che realizza attività di ricerca e consulenza economica per il settore pubblico, le imprese private, i gruppi bancari e le associazioni di categoria a livello nazionale e internazionale.

E’ stata fondata a Bologna nel 1981 in forma di società per azioni, su iniziativa di Nerio Nesi e Francesco Bignardi, allora presidente e direttore generale di BNL. Il coordinamento dell'attività di ricerca è stato affidato a Romano Prodi, allora professore di economia e politica industriale all'Università di Bologna, per poi passare a numerosi accademici e economisti: Patrizio Bianchi, Sebastiano Brusco, Nicola Cacace, Alberto Clò, Paolo De Castro, Fabio Gobbo, Gian Maria Gros Pietro, Gianni Lorenzoni, Alberto Quadro Curzio, Luigi Prosperetti, Gualtiero Tamburini.

Conta 70 azionisti ( Unicredit, Mps, Unipol, Coop, Deutsche Bank, Edison, Intesa, Generali, Impregilo, Telecom, Mediobanca, Pirelli, Mediolanum, Beni Stabile, ecc. ). Ha sede a Bologna dove lavorano 50 professionisti. Il presidente di Nomisma è Piero Gnudi.

Ultimo aggiornamento 17 maggio 2017

Ultime notizie su Nomisma
    • News24

    Case di pregio sulle Alpi: a Merano prezzi in crescita, a Cortina quotazioni top

    Case da 16mila euro al metro quadro a Cortina, terzo mercato immobiliare in Italia per livello di quotazioni. Lo rivelano i dati del Market Report Alto Adige e Cortina 2018, firmato da Engel & Völkers in partnership con Nomisma, che fotografa l'andamento della fascia di pregio di Bolzano, Merano e

    – di Barbara Ganz

    • Info Data

    Agricoltura: ecco perché siamo tra le nazioni europee dove il "bio" conta di più

    I dati Eurostat lo confermano: l'Italia è tra le nazioni in Europa dove l'agricoltura biologica, considerando il parametro della superficie convertita e quella in corso di conversione, pesa maggiormente sull'intero comparto. Nel 2016 erano infatti quasi 1milione e 800mila ettari destinati a questo tipo di coltivazioni, e l'Italia era seconda solo alla Spagna (2 milioni). Se però consideriamo la crescita dal 2012, in soli cinque anni il nostro paese ha visto aumentare del 53% il terreno destinat...

    – Andrea Gianotti

    • News24

    Fico-Eataly: l'indotto vale 13 milioni. In arrivo anche un albergo

    Con quasi 1,5 milioni di visitatori, Fico Eataly World, il più grande parco agroalimentare del mondo, corre verso il traguardo dei tre milioni, da tagliare entro l'anno. Contemporaneamente raggiunge un fatturato di quasi 26 milioni di euro - tra 40 mini fabbriche, 45 luoghi di ristoro, botteghe,

    – di Natascia Ronchetti

    • News24

    Edilizia, ripartono gli investimenti ma resta critico il debito del settore

    Il settore delle costruzioni in Italia «ha attraversato in questi anni un periodo di profonda crisi dalla quale non pare ancora completamente uscito. Sebbene le dinamiche dei principali indicatori siano tornate su un sentiero di crescita, l'intero comparto continua a mostrarsi debole e con aree di

    – di Radiocor Plus

    • News24

    Per il Centro Italia il Governo mette in moto una sanatoria sprint

    Per mettere in moto la ricostruzione privata del Centro Italia - case e immobili di impresa - la commissaria di Governo Paola De Micheli ha messo a punto una "cura da cavallo" con possibilità di regolarizzare vari tipi di difformità: edilizie, ambientali e sismiche. Prevista anche una corsia veloce

    – di Massimo Frontera

    • News24

    Italiani pazzi per il caffè: per berlo si spendono 260 euro all'anno

    «Anche un pessimo caffè è meglio di nessun caffè», recita un aforisma attribuito al registra David Lynch. Devono pensarla così anche gli italiani visti i dati sul consumo di caffè: il 95% lo beve abitualmente e addirittura l'89% dei partecipanti al focus dell'Osservatorio Social Monitoring di

    – di Francesca Milano

    • News24

    Da Bologna a Milano, l'immobiliare incompiuto per colpa della crisi

    Cantieri abbandonati, scheletri di edifici non finiti, palazzi disabitati, giardinetti dimenticati nell'incuria. Sono i risultati visibili di una crisi durata un decennio che ha bloccato lo sviluppo immobiliare e visto fallire aziende di costruzioni e cooperative.

    – di Paola Dezza

    • News24

    L'agroalimentare sempre anti-ciclico e il vino brinda alla redditività

    Il ciclone della crisi economica ha falcidiato, in un decennio, le piccole imprese agricole mentre quelle alimentari hanno resistito meglio, si sono irrobustite e ora producono più valore.La recessione ha ridotto di quasi il 20% il numero di aziende agricole italiane, mentre per quelle

    – di Food24

    • News24

    Innovazione digitale a corto di competenze

    Innovazione, nel campo delle tecnologie per il settore alimentare, deve sempre fare rima con tradizione, il contenuto più sensibile e strategico per valorizzare la qualità del made in Italy sulle tavole all'estero. Soprattutto quando si parla di prodotti top di gamma legati al nostro territorio e

    – di Ilaria Vesentini

1-10 di 978 risultati