Persone

Nigel Farage

Nigel Farage è nato il 3 aprile del 1964 a Downe (borgo di Londra) ed è un politico britannico, ex leader di UKIP (Partito per l'Indipendenza del Regno Unito) deputato europeo e co-presidente, dal 1° luglio del 2009, del gruppo europarlamentare Europa delle Libertà e della Democrazia (EFD), trasformatosi dal 24 giugno del 2014 in Europa della Libertà e della Democrazia Diretta (EFDD).

Prima di dedicarsi completamente all'attività politica, Farage ha esercitato l'attività d'intermediazione finanziaria presso una società londinese di brokeraggio.

Nel 1992, abbandonato il partito Conservatore, Farage è stato tra i fondatori dell'UKIP, di cui è diventato leader nel settembre del 2006.

Nel 2009, in capo all'UKIP, Farage ha ottenuto all'elezioni europee il secondo posto quanto a gradimento popolare, superando sia il Partito Laburista che i Liberal Democratici.

Membro del Parlamento europeo, ormai alla sua quarta legislatura, Nigel Farage ha schierato il suo UKIP nel gruppo politico "Europa per la libertà e la democrazia", insieme alla Lega Nord (poi fuoriscita per confluire nel Fronte Nazionale di Marine Le Pen) ed al Movimento 5 stelle di Grillo

Nel novembre del 2010, in seguito alle dimissioni del capo dell'UKIP il Lord Pearson of Rannoch, Nigel Farage ottiene la leadership, battendo gli sfidanti Tim Congdon e David Campbell-Bannerman.

E’ stato il promotore del famoso Brexit, il referendum popolare col quale la Gran Bretagna il 23 giugno 2016 ha espresso la volontà di voler uscire dall'Unione Europea.

Nigel Farage si è sposato due volte ed è padre di quattro figli, Isabelle, Thomas, Victoria e Samuel.

Ultimo aggiornamento 06 ottobre 2016

Ultime notizie su Nigel Farage
    • News24

    Se l'Italia diventa il laboratorio sovranista

    Dopo quasi tre mesi, l'Italia ha finalmente un governo. La difficoltà a formarlo è stata dovuta ad un sistema istituzionale inadeguato, ma anche alla complessità della trasformazione della politica nazionale. E' di quest'ultima che voglio discutere, riflettendo sulle ragioni strutturali che hanno

    – di Sergio Fabbrini

    • News24

    Le Pen, Farage e Bannon contro lo stop al governo M5S-Lega: «E' colpo di Stato»

    Il Front National, il partito francese guidato da Marine Le Pen, denuncia: in Italia è colpo di Stato. Toni più soft quelli a cui ricorre il leader euroscettico britannico Nigel Farage, protagonista due anni fa della vittoria nel referendum sulla Brexit. Il messaggio è comunque d'impatto:

    – di Redazione Roma

    • News24

    Lega, missione a Londra per tranquillizzare i mercati

    LONDRA - Il nuovo Governo italiano punta a stretti rapporti con la Gran Bretagna post-Brexit. Come primo passo per avviare il dialogo e rassicurare i mercati il senatore della Lega Armando Siri lunedì a Londra ha incontrato fondi di investimento e operatori finanziari della City. «Sono venuto per

    – di Nicol Degli Innocenti

    • Agora

    Le elezioni locali hanno cambiato ben poco negli equilibri di Westminster

    Chi si attendeva uno scatto in avanti dei laburisti e un crollo dei conservatori alle elezioni locali del 3 maggio è rimasto fortemente deluso. Le faide che dividono i Tory sulla Brexit e i recenti scandali sugli immigrati del Commonwealth che si sono visti per un attimo spogliati dei diritti di cittadinanza, non hanno inciso sulle sorti elettorali del partito di Governo. Anche perché la continua ambiguità di Corbyn sulla Brexit e i recenti scandali di anti-semitismo nel Labour con imbarazzanti ...

    – Marco Niada

    • News24

    Nigel Farage: tolleranza zero sul fronte immigrazione, modello Australia

    Tra le personalità politiche europee che Matteo Salvini apprezza c'è anche Nigel Farage, populista ed euroscettico, ex leader dell'Ukip, il partito per l'Indipendenza del Regno Unito. Secondo l'aspirante premier, Farage «è un uomo che ha le idee chiare». Salvini apprezza la proposta di Farage di

    • News24

    Il governo «difficile» e le alleanze europee

    Se l'Italia avrà un governo politico (politico, si badi bene, non istituzionale), quest'ultimo si baserà sulla necessaria convergenza tra i 5 Stelle e la Lega (con eventuali alleati). Qualsiasi altra combinazione evocata è chiacchiera (oppure un modo per guadagnare tempo). Perché? Perché vi sono

    – di Sergio Fabbrini

    • News24

    M5S: «Noi apprezzati in Europa, ma per la crescita serve flessibilità»

    «Di estremo il nostro programma ha soltanto coerenza e concretezza. Siamo convinti che l'Italia debba avere al più presto un governo legittimato dalla volontà popolare. E i partner europei, per essere tali devono pienamente rispettarla. Come Movimento 5 Stelle ambiamo a essere garante di crescita e

    – di Manuela Perrone

    • News24

    «Estremo centro». Perché i Cinque stelle sono la Democrazia Cristiana 2.0

    Imprenditori, statali, dipendenti privati, Neet, studenti, casalinghe. A eccezione dei pensionati, comunque presenti, il Movimento cinque stelle ha conquistato la maggioranza dei voti in qualsiasi gruppo sociale. E non sarebbe stato possibile il contrario, viste le dimensioni del consenso (32,9%) e

    – di Alberto Magnani

1-10 di 318 risultati