Persone

Nelson Mandela

Nelson Mandela fu un politico e attivista sudafricano deceduto nel 2013, ed è stato presidente del Sudafrica dal 1994 al 1999.

Alla carica di presidente del Sudafrica Mandela è stato eletto nel 1994, sconfiggendo De Klerk. Proprio con De Klerk era stato negli anni precedenti protagonista dello smantellamento del regime dell'apartheid che aveva dominato in Sudafrica per decenni. Per il loro operato Mandela e De Klerk hanno ottenuto nel 1993 il premio Nobel per la pace. Prima di riuscire a ottenere questi importanti successi Mandela ha passato ben 27 anni in prigione con l'accusa di cospirazione. Negli anni precedenti, infatti, Mandela era diventato un importante esponente dell'ANC, organizzazione che lottava per la liberazione dei neri del Sudafrica. In questa veste era particolarmente sgradito al governo, che nel 1963 lo arrestò.

Anche dal carcere Mandela è riuscito a guidare la lotta contro l'apartheid, diventando un simbolo, non solo in Sudafrica, ma in tutto il mondo. Prima di essere arrestato, dal 1961 al 1963 Mandela aveva guidato importanti azioni anche armate contro l'esercito, oltre a essere uno dei leader politici del movimento. Prima di far parte dell'ANC e della lotta armata, Mandela era già impegnato nel sostegno alle popolazioni nere, in particolare fornendo assistenza giuridica gratuita o a basso costo tramite il suo studio legale.

Mandela è considerato un simbolo della libertà, della fermezza di spirito ma anche della riconciliazione. Da presidente è riuscito infatti a riconciliare le diverse anime del Sudafrica che per tanti anni si erano opposte e persino odiate.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Nelson Mandela
    • News24

    Una trilogia per Mandela

    E' difficile raccontare la vita di un uomo in un libro, in un film. Figuriamoci in un'opera o addirittura in un musical. La sfida sembra impossibile. Eppure Mandela Trilogy coglie nel segno: nella forma ibridata del musical, che però suona anche come opera; con molti richiami al Novecento di

    – Carla Moreni

    • News24

    La libertà viaggia in punta di piedi

    Chi ha avuto la fortuna di assistere, negli anni Ottanta, alle danze di Twyla Tharp ne rammenta ancora l'eleganza e il profumo. Accanto a The Catherine Wheel, indimenticabile epopea postmoderna, su musiche di David Byrne, le non meno sue Nine Sinatra Songs pattinavano entro immaginarie sale da

    – Marinella Guatterini

    • News24

    Tema di battaglia civile in mille appuntamenti

    Un Festival, per dirsi tale, deve esprimersi come immersione galvanizzante, totale, occasione di ascolti speciali, cioè esperienza che non trovi paragoni altrove: così è il Ravenna Festival, edizione ventisettesima. Costruito su un tema emotivo e insieme civile, rafforzato da una quantità di

    – di - _ C.M.

    • News24

    Zuma: «L'Africa è una risorsa, non la causa della crisi dell'Europa»

    «Arginare il flusso migratorio dall'Africa? Non aspettatevi un miracolo dall'Africa. Non accadrà. Ma credo che l'Europa debba trattarci come un'opportunità piuttosto che come la causa dell'attuale crisi». Quando l'intervista vira sull'emergenza migrazione, Nkosazana Dlamini-Zuma non fa sconti a

    – di Roberto Bongiorni

    • News24

    Dlamini Zuma: «Seggio Onu, l'Italia può farcela»

    Il continente africano è da sempre per l'Italia un punto di riferimento chiave sul piano economico, su quello della sicurezza e per la gestione dei flussi di immigrazione. Da tempo abbiamo cercato di costruire attorno a queste sfide un dialogo serrato e strategico, ma l'Italia e l'Europa si sono

    – Mario Platero

    • News24

    Riportare l'etica nella politica

    «Dire no è un'affermazione», ha scritto quella gran donna che è stata Germaine Tillion, una delle protagoniste della raccolta di scritti che Tzvetan Todorov ha riunito per esaltare lo spirito di resistenza di individui portati ad esempio di fronte al peso nefasto della storia, o meglio di

    – Goffredo Fofi

    • News24

    Fifa, Infantino nuovo presidente. Battuto lo sceicco Salman Al Khalifa

    ZURIGO - La Fifa ha scelto: è Gianni Infantino, avvocato 45enne italo-svizzero e poliglotta, segretario generale dell'Uefa, il nuovo presidente del governo del calcio. Una vittoria a sorpresa, e comunque meno combattuta di quanto si preventivava alla vigilia del congresso straordinario della Fifa

    – Dario Ricci

    • News24

    Maa Suu, l'«Orchidea di ferro»

    «Non mi è mai piaciuto essere chiamata icona, perché le icone non fanno nulla se non stare appese a un muro. E io ho dovuto lavorare molto duramente». No, Aung San Suu Kyi non può e non vuole essere una semplice icona per il Myanmar. Non può, perché il suo popolo, che si rivolge a lei come Maa Suu

    – Gianluca Di Donfrancesco

    • News24

    I 7 candidati dopo Blatter / Tokyo Sexwale

    Sudafricano, 62 anni, è politico e attivista per i diritti umani. Ha combattuto contro l'apartheid ed è stato compagno di cella di Nelson Mandela. Alle elezioni della Fifa si presenta come possibile outsider. Già questa settimana dovrebbe illustrare il suo programma alle federazioni africane in una

1-10 di 340 risultati