Ultime notizie:

Mundell

    • News24

    Maggiore stabilità solo con regole e autorità globali

    Rispetto a settant'anni fa i tempi sono radicalmente cambiati anche se in anni recenti autorevoli economisti come James Tobin e Robert A. Mundell, hanno riproposto, anche come risposta alla crisi del 2009, la creazione di un nuovo organismo sovranazionale con compiti di coordinamento e garanzia per promuovere la stabilità e l'armonia degli scambi internazionali.

    • News24

    Perché è meglio stare nell'euro

    Le critiche più serie all'unione monetaria europea sono basate sul fatto che non ha alcune delle caratteristiche fondamentali delle altre unioni monetarie (esistenti finora solo all'interno di stati nazionali). Si fa notare che l'unione monetaria europea non ha un bilancio che possa permettere una

    – di Fabio Colasanti

    • News24

    L'euro non sia un capro espiatorio

    Fin dalle origini della disciplina, comprendere attraverso quale meccanismo di selezione possa emergere una moneta unica, possibilmente la migliore in circolazione, è un problema che ha impegnato numerosi studiosi di economia. Volgendo lo sguardo agli ultimi centocinquant'anni, i contributi di Carl

    – di Pierpaolo Benigno e Lorenzo Infantino

    • News24

    A pesare di più sono le cose non fatte

    Fin dalle origini della disciplina, comprendere attraverso quale meccanismo di selezione possa emergere una moneta unica, possibilmente la migliore in circolazione, è un problema che ha impegnato numerosi studiosi di economia. Volgendo lo sguardo agli ultimi centocinquant'anni, i contributi di Carl

    – di Pierpaolo Benigno e Lorenzo Infantino

    • News24

    Euro, the big defeat for the economics profession

    The euro has been the greatest success of economic science but is becoming the most humiliating defeat for the economics profession. I thank Il Sole 24 Ore for it openness in allowing me to set forth and discuss a paradox that concerns us all, economists or otherwise, in the framework of a

    – di Alberto Bagnai

    • News24

    I salari e la questione irrisolta dell'euro

    L'euro è stato il più grande successo della scienza economica, ma sta diventando la più umiliante sconfitta per la professione economica. Ringrazio il Sole 24 Ore, che mi permette, con apprezzabile spirito di apertura, di esporre e discutere nel quadro di un dibattito autorevole un paradosso che ci

    – di Alberto Bagnai

    • News24

    Lettera di 25 Nobel per l'economia contro il programma anti-europeo di Le Pen

    Angus Deaton (Princeton, premio Nobel nel 2015), Peter Diamond (Massachusetts Institute of Technology, 2010), Robert Engle (université de New York, 2003), Eugene Fama (Chicago, 2013), Lars Hansen (Chicago, 2013), Oliver Hart (Harvard, 2016), Bengt Holmström (MIT, 2016), Daniel Kahneman (Princeton, 2002), Finn Kydland (Carnegie-Mellon, 2004), Eric Maskin (Harvard, 2007), Daniel McFadden (Berkeley, 2000), James Mirrlees (Cambridge, 1996), Robert Mundell (Columbia, 1999), Roger Myerson (Chicago,...

    • News24

    Dietro la corsa all'oro, cresce la voglia di moneta

    Scoprire che sia in corso il più grande riassetto storico di oro sovrano tra le grandi banche centrali dell'eurozona - e tra queste e i loro «agenti di custodia» (ma spesso anche di «gestione») in America e in Inghilterra - non è di poco conto in questi tempi. Il rischio di suggestioni

    – di Alessandro Plateroti

    • News24

    Più dell'istinto contano i modelli

    Larry Summers, Brad DeLong e il vostro illustrissimo stanno intrattenendo una sorta di dialogo tripolare sul ruolo dei modelli in politica economica, innescato

    – Paul Krugman

1-10 di 61 risultati