Persone

Moon Jae-in

Moon Jae-in è nato il 24 gennaio 1953 a Geoje (Sudcorea) e dal 10 maggio del 2017 è Presidente della Corea del Sud.

Candidatosi per il Partito Democratico Unito alle elezioni presidenziali del 2012, è risultato sconfitto dalla leader del Partito Saenuri, Park Geun-hye.

In seguito alla destituzione per impeachment di Park Geun-hye, Moon Jae-in si è presentato nuovamente alle elezioni presidenziali del 2017, risultando eletto.

E’ stato eletto il 9 maggio del 2017 ed è entrato in carica il giorno successivo, divenendo, dopo Kim Dae-jung, il secondo presidente cattolico nella storia della Corea del Sud.

Moon Jae-in è un ex avvocato specializzato in diritti dell’uomo, sembra secondo gli analisti, aver incarnato lo spirito di cambiamento voluto dagli elettori e si è proclamato favorevole ad un dialogo con Pyongyang e ad una maggiore indipendenza del Paese, sia dagli Stati Uniti che dalla Cina.

E’ stato eletto col 41,4 % dei voti e con un’affluenza del 77,2 % dei voti, la più alta degli ultimi vent'anni, registratasi in Corea del Sud.

Moon Jae-in è sposato con Kim Jeong-suk ed è padre di due figli, Da-hye e Joon-yong.

Ultimo aggiornamento 12 maggio 2017

Ultime notizie su Moon Jae-in
    • News24

    Giappone e Cina accelerano sul free trade in Asia

    Mentre gli Stati Uniti di Donald Trump sembrano pensare solo a dazi e sanzioni, Cina e Giappone riesumano dopo 8 anni il loro dialogo economico bilaterale «ad alto livello» e spezzano una lancia in favore del sistema globale di libero scambio, promettendo anche di accelerare i negoziati di free

    – di Stefano Carrer

    • News24

    Nord Corea e Usa, è vera distensione sul nucleare?

    La Corea del Nord ha confermato agli Stati Uniti che il leader Kim Jong Un è pronto a discutere la denuclearizzazione della penisola coreana, spianando così la strada all'annunciato summit di maggio tra il leader di Pyongyang e Donald Trump. Lo scrive il Wall Street Journal che cita funzionari

    • News24

    Il 27 aprile il vertice tra le due Coree. In agenda anche il tema nucleare

    Si terrà il 27 aprile il vertice tra il leader nordcoreano Kim Jong-un - fresco reduce dal suo primo viaggio all'estero, in cui ha incontrato a Pechino il presidente cinese Xi Jinping - e il presidente sudcoreano Moon Jae-in: un summit che dovrebbe spianare la strada all'attesissimo incontro tra

    – di Stefano Carrer

    • News24

    Il vertice Kim-XI: che cosa significa in tre punti-chiave

    Il viaggio a sorpresa di Kim Jong-un a Pechino - la sua prima trasferta all'estero da quando salì al potere nel 2011 - rappresenta un importante sviluppo politico-diplomatico in vista dei prossimi vertici: quello atteso e confermato tra il leader nordcoreano e il presidente sudcoreano Moon Jae-in

    – di Stefano Carrer

    • News24

    Kim Jong-un a sorpresa visita Pechino

    Il leader nordcoreano Kim Jong-un non finisce di stupire per il suo inedito "movimentismo". Dopo le aperture verso la Corea del Sud in anticipazione dei Giochi Olimpici di Pyongyang, l'accettazione di un summit intercoreano con il presidente Moon Jae-in e l'invito fatto recapitare a Donald Trump

    – di Stefano Carrer

    • News24

    Le sette parole chiave per capire il vertice tra Trump e Kim

    Il presidente americano Donald Trump ha accettato di incontrarsi a maggio con il leader nordcoreano Kim Jong-un. Ecco le parole-chiave per comprendere l'importanza di un vertice senza precedenti

    – di Stefano Carrer

    • News24

    Perché non sarà facile aprire il canale diretto Pyongyang-Washington

    Tra le ultime sorprese dal fronte intercoreano, una è sicuramente il luogo dove si terrà, nella seconda metà di aprile, il terzo summit tra Nord e Sud. Non a Pyongyang, come accadde nel 2000 e 2007, ma a Panmunjom, esattamente al confine.

    – di Stefano Carrer

    • News24

    Summit tra le Coree in aprile. Nord pronto a trattare con gli Usa sul nucleare

    NEW YORK - Il disgelo nella penisola coreana accelera drammaticamente il passo: Sud e Nord hanno annunciato per il mese prossimo il primo summit bilaterale dal 2007 e Pyongyang ha accettato di congelare qualunque test nucleare durante il nuovo dialogo. La Corea del Nord, secondo fonti del governo

    – di Marco Valsania

    • News24

    Moon a Usa e Nord Corea: «Abbassate l'asticella per il dialogo»

    Perché venga avviato un dialogo diretto tra la Corea del Nord e gli Stati Uniti, entrambi i Paesi devono essere disposti a farsi concessioni preliminari, ossia ad «abbassare l'asticella» al fine di consentire l'inizio di colloqui. E' il messaggio lanciato dal presidente sudcoreano Moon Jae-in

    – di Stefano Carrer

1-10 di 97 risultati