Ultime notizie:

Montesquieu

    • News24

    L'Italia, Paese mobile

    Per concludere le più di ottocento pagine di questa inconsueta, sorprendente, Storia mondiale dell'Italia, è difficile pensare ad un'immagine più convincente di Lampedusa. Prima ancora che il curatore, Andrea Giardina, te ne spieghi le ragioni, ti racconti la casualità felice di una voce -

    – di Luigi Mascilli Migliorini

    • News24

    Il rimorso dell'Occidente

    «Odio i viaggi e gli esploratori», inizia così Tristi tropici di Claude Lévi-Strauss (1908-2009) che si accinge a raccontare i suoi viaggi e le sue esplorazioni, sublime attestazione del «rimorso dell'Occidente» quale causa della nascita stessa dell'etnografia. Un libro rivoluzionario che, al suo

    – di Mario Andreose

    • News24

    Illuministi sì, ma non troppo

    In un'epoca come la nostra, ossessionata dai talk show con cotture di vivande e omelie di cuochi, solo qualche anima isolata ricorda Grimod de la Reynière, passato tra i più la notte di Natale del 1837, a 79 anni. Nel 1803 diede alle stampe il primo Almanach des Gourmands; dal 1808 un'altra opera

    – di Armando Torno

    • News24

    Illuministi sì, ma non troppo

    In un'epoca come la nostra, ossessionata dai talk show con cotture di vivande e omelie di cuochi, solo qualche anima isolata ricorda Grimod de la Reynière, passato tra i più la notte di Natale del 1837, a 79 anni. Nel 1803 diede alle stampe il primo Almanach des Gourmands; dal 1808 un'altra opera

    – Armando Torno

    • News24

    Destra e sinistra, pragmatismo e ideologie

    Mentre il movimento cinque stelle prosegue la sua marcia in nome dell'autosufficienza, interessanti manovre si registrano nelle aree un tempo tradizionali di centrodestra e centrosinistra. Studiare l'una e le altre rende possibile, anche nella perdurante incertezza sulla futura legge elettorale,

    – Montesquieu

    • News24

    Voltaire, storia universale della menzogna

    Ho percorso questo vasto teatro delle rivoluzioni a partire da Carlo Magno, e persino risalendo spesso molto piú indietro, fino al tempo di Luigi XIV. Quale sarà il frutto di questo lavoro? Quale profitto si trarrà dalla storia? Vi si sono visti i fatti e i costumi; vediamo quale vantaggio ci verrà

    – Voltaire

    • News24

    Usa, viaggio nel disagio

    Le suicide di Émile Durkheim, pubblicato nel 1897, è considerato il primo testo di sociologia scientifica. Ispirandosi alla filosofia di Auguste Comte e proseguendo nel lavoro iniziato con De la division du travail social (1893) e Les Règles de la Méthode Sociologique (1895), Durkheim parte da dati

    – di Ermanno Bencivenga

    • News24

    Usa, viaggio nel disagio

    Le suicide di Émile Durkheim, pubblicato nel 1897, è considerato il primo testo di sociologia scientifica. Ispirandosi alla filosofia di Auguste Comte e proseguendo nel lavoro iniziato con De la division du travail social (1893) e Les Règles de la Méthode Sociologique (1895), Durkheim parte da dati

    – Ermanno Bencivenga

    • News24

    Il poeta del bene di vivere

    Sandro Penna «è il più grande, e il più lieto, poeta italiano vivente». Davvero? Ignoro perché Pasolini, presentando nel 1970 l'edizione di Tutte le poesie, arrivasse a questa strana iperbole. E Montale? E Palazzeschi? Non erano né grandi né lieti? La definizione pasoliniana, che identifica

    – di Giorgio Ficara

    • News24

    Una leadership tra talento e «boomerang»

    Verosimilmente, l'idea di raccontare i quattro anni dalla sua irruzione sulla scena politica poteva avere un obiettivo prioritario : quello di illuminare una intensa attività di governo, rispiegare le riforme introdotte ed i loro risultati, e porre contestualmente in ombra , spegnere i mille

    – Montesquieu

1-10 di 117 risultati