Aziende

Monte dei Paschi di Siena

La banca Monte dei Paschi di Siena (Mps) è una delle più grandi banche italiane, ed è quotata in borsa.

Dal 2011 è interessata da una profonda crisi finanziaria (dovuta anche all'acquisizione di banca Antonveneta costata 9 miliardi di euro). Dopo vari piani di riassetto (riconversione dei bond) e aumenti di capitale falliti la banca è stata salvata il 22 dicembre 2016 dal governo con il decreto salva banche.

La Monte dei Paschi di Siena è anche la più antica banca italiana e del mondo ancora in attività. La sua fondazione risale infatti addirittura al 1472. Inizialmente era un Monte di Pietà, con finalità di assistenza ai poveri. La banca riceve poi la denominazione attuale quando nel 1627 il Granducato di Toscana concede ai depositanti come garanzia le rendite dei pascoli della Maremma (Paschi) da cui deriva il suo nome. Monte dei Paschi prosegue poi la sua storia ampliando e diversificando la sua attività.

Dal 1936 è stata una banca di diritto pubblico, trasformandosi poi in società per azioni nel 1995. Nel 1999 è quotata in borsa con un'offerta pubblica iniziale che riscuote un successo strepitoso.

All'attività bancaria tradizionale Monte dei Paschi affianca anche attività di asset management, project financing, private banking, sia a livello nazionale che internazionale. Accanto alla banca vive ancora oggi la Fondazione Monte dei Paschi di Siena, che mantiene la sua vocazione di assistenza e beneficenza. La fondazione si occupa di attività di utilità sociale come l'istruzione, la ricerca, la sanità e in particolar modo l'arte. Alla fondazione appartengono infatti numerose opere di importanti artisti dal '300 fino ad oggi.

Ultimo aggiornamento 12 gennaio 2017

Ultime notizie su Monte dei Paschi di Siena
    • Agora

    Commercio o finanza? Nel 2016 Coop Centro Italia perde 55 milioni e svaluta Mps per 75 milioni

    La Balena rossa si arena. Questa volta nel Centro Italia per una maxi svalutazione (non è una novità) di circa 75 milioni dei titoli Mps in portafoglio. Dal 2012 i titoli Mps sono stati un calvario: la svalutazione totale è stata di almeno 215 milioni. Coop Centro Italia ha chiuso l'esercizio 2016 con ricavi in calo di 10 milioni a 568 milioni e una perdita netta di 55 milioni (+44 milioni l'anno precedente). Non va bene nemmeno il prestito sociale il cui ammontare scivola nel 2016 da 552 milio...

    – Emanuele Scarci

    • News24

    Mps, con il burden sharing scatta la possibilità di attivare i Credit default swap

    E' quanto è accaduto alle obbligazioni subordinate Lower Tier II del Monte dei Paschi di Siena, in seguito alla conversione delle stesse in azioni: si tratta del primo caso di attivazione di Cds per via di una ricapitalizzazione precauzionale, un'eccezione alla direttiva Brrd?sul risanamento e risoluzione delle banche.

    – di Isabella Bufacchi

    • News24

    Mps, il controllo passa al Tesoro

    Ma ha avuto un effetto dirompente: il ritorno del Monte dei Paschi di Siena sotto il controllo pubblico.

    – Marco Ferrando

    • News24

    Imprese più solide e capaci di difesa

    La storia delle fondazioni bancarie in Italia, nate negli anni 90 come soluzione per mettere sul mercato le banche, non è stata esente da cattiva gestione e interessi privati o pubblici che alla fine hanno fatto anche il danno dell'azienda controllata (vedere il caso del Monte dei Paschi di Siena), senza per questo difenderla da acquirenti stranieri: al contrario, ne siamo andati a caccia inutilmente.

    – di Innocenzo Cipolletta

    • News24

    Bad bank, la «lezione» dei modelli europei

    Nel caso del Monte dei Paschi di Siena, invece, le premesse per una Amc c'erano, ma solo in teoria: la ricapitalizzazione precauzionale e il burden sharing.

    – Isabella Bufacchi

1-10 di 1150 risultati