Aziende

Monte dei Paschi di Siena

La banca Monte dei Paschi di Siena (Mps) è la più antica banca italiana e del mondo ancora in attività. Il 25 ottobre del 2017 è rientrata nella contrattazione a Piazza Affari dopo una pausa forzata disposta da Consob il 22 dicembre 2016.

Dal 2011 è stata interessata da una profonda crisi finanziaria (dovuta anche all'acquisizione di banca Antonveneta costata 9 miliardi di euro). Dopo vari piani di riassetto (riconversione dei bond) e aumenti di capitale falliti, la banca è stata salvata il 22 dicembre dal governo con il decreto salva banche. L’assetto azionario al 19 dicembre 2017 vede il Tesoro azionista di maggioranza con il 68,2% del capitale.

La sua fondazione risale addirittura al 1472. Inizialmente era un Monte di Pietà, con finalità di assistenza ai poveri. La banca riceve poi la denominazione attuale quando nel 1627 il Granducato di Toscana concede ai depositanti come garanzia le rendite dei pascoli della Maremma (Paschi) da cui deriva il suo nome. Monte dei Paschi prosegue poi la sua storia ampliando e diversificando la sua attività.

Dal 1936 è stata una banca di diritto pubblico, trasformandosi poi in società per azioni nel 1995. Nel 1999 è quotata in Borsa con un'offerta pubblica iniziale.

Accanto alla banca vive ancora oggi la Fondazione Monte dei Paschi di Siena, che mantiene la sua vocazione di assistenza e beneficenza. La fondazione si occupa di attività di utilità sociale come l'istruzione, la ricerca, la sanità e in particolar modo l'arte. Alla fondazione appartengono infatti numerose opere di importanti artisti dal '300 fino ad oggi.

Ultimo aggiornamento 19 dicembre 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Fusioni e Acquisizioni | Banca del Monte dei Paschi di Siena | Società per Azioni | Antonveneta | Borsa Valori |

Ultime notizie su Monte dei Paschi di Siena
    • News24

    «Non mescolarsi troppo col potere, prima "diversity" da avere in Italia»

    «Gli anni Novanta sono lontani. Sono stati eccitanti e pieni di errori. Potevi essere svegliato da una telefonata per quotare un prezzo a qualunque ora della notte. Chi, allora, ha lavorato a Londra e a New York ha commesso molti peccati. Ma ha sviluppato anche non poche virtù. Ogni minuto

    – di Paolo Bricco

    • News24

    Rischio politico, riscatti record dai fondi azionari

    Riscatti settimanali record per i fondi azionari italiani. Nel corso dell'ultima settimana, caratterizzata da tensioni anomale sullo spread e sulla Borsa per via delle incognite sull'agenda del nuovo governo di stampo sovranista, gli investitori hanno riscattato 380 milioni di dollari netti dai

    – di Andrea Franceschi

    • News24

    La bozza M5S-Lega affossa Mps in Borsa: «Ridefinire obiettivi banca»

    Banca Monte dei Paschi di Siena ha perso in Borsa l'8,86% a fronte di un settore bancario complessivamente sottotono a Milano. Il tonfo delle azioni Mps, che a inizio settimana erano tornate in area 3,3 euro grazie ai conti trimestrali, è dovuto, secondo gli operatori, all'esplicito riferimento

    – di Andrea Fontana

    • News24

    Per i top manager delle banche compensi in calo ma prevale ancora il fisso

    Sulla scia dell'entusiasmo dell'assunzione, all'ultimo giovane bancario arrivato allo sportello, magari, sfuggirà che con il suo stipendio non bastano 2 vite, in alcuni casi anche 3, per guadagnare quanto il suo amministratore delegato in un solo anno. Questa dinamica, però, non sfugge ai

    – di Cristina Casadei

    • News24

    I mille volti della Cdp / Il niet sul Monte dei Paschi

    Da più parti, dentro e fuori i palazzi della politica, nel pieno della crisi che ha investito il Monte dei Paschi di Siena si è evocato l'intervento della Cdp come possibile "cavaliere bianco". Financo a ipotizzare il ruolo della Cassa, prontamente smentito dalla diretta interessata, come garante

    • News24

    Banche venete, i passi falsi del governo sui conti pubblici

    Chi ha sbagliato i calcoli sul salvataggio delle banche venete? E' stato il governo a sottovalutare il costo dell'operazione su debito e deficit pubblico, o sono stati i tecnici di Eurostat a interpretare con eccesso di zelo la manovra di recupero (e vendita a Intesa Sanpaolo) delle moribonde Veneto

    – di Alberto Magnani

    • News24

    L'Istat rivede al rialzo il rapporto deficit-Pil: 2,3% nel 2017

    Il rapporto deficit Pil nel 2017 è pari al 2,3%, rivisto al rialzo rispetto alla precedente stima, diffusa il primo marzo (1,9%). Lo rileva l'Istat, spiegando che il dato di oggi include l'impatto del salvataggio delle banche in difficoltà. A confronto con il 2016 comunque l'incidenza

    – di Redazione Roma

1-10 di 1207 risultati