Persone

Mohammad Javad Zarif

Mohammad Javad Zarif è nato il 7 gennaio del 1960 a Teheran ed è un diplomatico iraniano, attualmente ministro degli affari esteri dell'Iran nel governo di Hassan Rouhani.

Zarif ha studiato relazioni internazionali alla San Francisco State University ed ha successivamente frequentato la Josef Korbel School of International Studies alla Università di Denver, ivi conseguendo, nel 1988, un dottorato di ricerca in diritto internazionale e linea politica.

Nel 2000 Zarif ha assunto la presidenza sia della commissione asiatica per la conferenza mondiale sul razzismo, che della commissione per il disarmamento alle Nazioni Unite.

Tra il 2002 ed il 2007 è stato rappresentante dell'Iran alle Nazioni Unite e si è occupato tra l'altro dell'elaborazione del cosiddetto "Gran Bargain", un piano finalizzato alla risoluzione dei conflitti con gli Stati Uniti, piano successivamente accantonato a causa dell'elezione del presidente iraniano di area conservatrice Ahmadinejad.

Sempre nel 2007 Zarif ha preso parte, accanto ad influenti personalità del mondo politico e militare, alla conferenza della American Iranian Council in New Jersey; conferenza indetta indetta per individuare una possibile risoluzione del conflitto politico e favorire una distensione nei rapporti tra Iran e Stati Uniti.

Il 4 agosto del 2013 Zarif è stato nominato dal neo Presidente iraniano, con successiva ratifica parlamentare, nuovo Ministro della Difesa.

Il 27 settembre del 2013 ha avuto il suo primo incontro col segretario di Stato degli Stati Uniti John Kerry, inaugurando un periodo di distensione nei rapporti tra Iran e Stati Uniti, da ultimo culminato nell'accordo di Vienna sul nucleare iraniano.

Mohammad Javad Zarif è sposato ed è padre di due figli.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Mohammad Javad Zarif
    • News24

    Migranti, vicepremier Libia: accordo con l'Italia un esempio da imitare

    Il vicepremier libico, Ahmed Maitig difende l'accordo con l'Italia sui migranti. Intervenuto nel pomeriggio a Roma alla conferenza internazionale Med Dialogues, una tre giorni che si chiuderà sabato e che vedrà 45 tra capi di Stato, ministri e rappresentanti delle organizzazioni internazionali

    – di Redazione online

    • News24

    L'Iran, il nucleare, i contratti con l'Italia. Javad Zarif: pronti al dialogo

    Colazione romana con Javad Zarif, il negoziatore dell'accordo sul nucleare iraniano, uno dei più celebri diplomatici dei nostri tempi, cordiale ma tenace e dotato di grande senso dell'umorismo. Difende il suo maggiore risultato diplomatico ma è assai realista e osserva: al presidente americano

    – di Alberto Negri

    • News24

    Fine del disgelo Usa-Iran: Trump annuncia nuove sanzioni

    Il presidente Trump cancella con un tratto di penna la distensione dal predecessore Obama e l'Iran, raggiunta con l'accordo sul nucleare del luglio 2015 e la fine delle sanzioni. La nuova Casa Bianca ha infatti varato nuove sanzioni economiche contro il regime di Teheran. Il dipartimento al Tesoro

    – di Redazione Online

    • News24

    Istanbul, attacco kamikaze contro i turisti

    Un nuovo attentato suicida in Turchia, a Istanbul, nella zona europea, questa volta nella centralissima Istiklal Caddesi, poco distante da piazza Taksim, cuore pulsante della città e dei suoi movimenti di protesta sociale. Oltre al kamikaze, almeno cinque le vittime: due statunitensi (come

    – Vittorio Da Rold

    • News24

    L'Onu chiude il dossier iraniano

    Sembrava un storia infinita, quella del dossier nucleare iraniano, ma ieri è finita. L'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica, il "braccio" dell'Onu in

    • News24

    The Need for a Control Room in the Alliance

    There is an 'Italian style' in military missions and the war on terror. True, Italy chose global strategy over spotty interventions and air raids, but its contingent in the anti-ISIS coalition is, by far, the most substantial among European countries (Italy's contingent will soon become 750-strong,

    – Gerardo Pelosi

    • News24

    Obama: «Attacco contro l'umanità». Cameron e Merkel «scioccati»

    «Non è un attacco solo contro la Francia ma contro l'umanità e i valori universali che condividiamo». Così il presidente Barack Obama ha commentato gli attacchi di Parigi, assicurando il massimo supporto alla Francia. «Abbiamo assistito a un tentativo oltraggioso di terrorizzare civili innocenti»,

    – Carlo Marroni

1-10 di 31 risultati