Persone

Miuccia Prada

Miuccia Prada è una stilista e un’imprenditrice italiana.

Miuccia Prada si è laureata in Scienze Politiche e nel 1978 ha conseguito il dottorato di ricerca nella stessa disciplina. Successivamente ha ereditato dalla madre le redini della casa di moda di famiglia. In quel periodo Miuccia Prada è stata protagonista del mondo politico: iscritta al Partito Comunista Italiano, ha iniziato a lottare per i diritti delle donne nella Milano degli anni Settanta. Nel 1985 Miuccia Prada ha esordito disegnando una collezione di borse e nel 1989 ha presentato la prima linea di pret-a-porter autunno-inverno. Nel 1992 ha fondato la linea giovane e più "economica" Miu Miu. L’anno successivo è stata insignita dell'Internation Award dal Council of Fashion Designers of America, nel 1998 le è stato consegnato il Premio Leonardo Qualità Italia e nel 2007 il Wallpaper Design Award.

Miuccia Prada è sposata con Patrizio Bertelli. È la più giovane nipote di Mario Prada, fondatore dell’omonima casa di moda italiana.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Miuccia Prada
    • News24

    Armani si ribella allo sportswear, Prada e Fendi guardano ai giovani

    La modernità? Tornare alle origini, che nella moda è nulla di più che la nudità del corpo rivelato - tonico e giovane, perché le idealizzazioni in passerella resistono, anche in tempi di allargamento dei canoni. A Milano di corpo esposto se ne è visto parecchio nei giorni della moda maschile.

    – di Angelo Flaccavento

    • News24

    Da Firenze a Milano, la moda uomo piace all'estero: saldo commerciale a 2,1 mld

    Firenze passa il testimone a Milano nella staffetta della moda maschile italiana ad alto tasso di export (il 65,5%) e di saldo commerciale (2,1 miliardi di euro), e conferma la dinamicità della Germania, salita nel 2017 al primo posto tra i mercati di sbocco esteri, grazie soprattutto al

    – di Silvia Pieraccini

    • News24

    Bertelli: «Prada non è in vendita» E apre la strada al figlio Lorenzo

    Ora che è completata e pienamente operativa da qualche mese, la "fabbrica-giardino" di Prada a Valvigna, sull'autostrada A1 a 35 chilometri da Arezzo, può sbandierare i suoi primati: non solo centro di eccellenza mondiale della pelletteria del gruppo, ma anche il più grande stabilimento produttivo

    – di Silvia Pieraccini

    • News24

    Digital first nel lusso. L'algoritmo cambia il timone in azienda

    «Quando la marea sale, solleva tutte le barche»: Ian Rogers, dal 2015 chief digital officer di Lvmh (per cui lasciò Apple), ha fatto riecheggiare questa frase di John F. Kennedy davanti alla platea di VivaTech, evento che a fine maggio ha radunato a Parigi per il terzo anno le start up più

    – di Chiara Beghelli

    • News24

    Lunga vita alla sfilata cruise, sfida dei big agli show digitali

    Ecco l'ennesimo (apparente) paradosso del sistema moda globale: da una parte ci si interroga un giorno sì e l'altro pure sull'utilità delle sfilate e si fanno analisi tra costi e benefici. I grandi marchi arrivano a spendere milioni di euro per i rispettivi show e nell'epoca di internet c'è chi

    – di Giulia Crivelli

    • News24

    Poker di donne per la poltrona di premier, da 72 anni solo al maschile

    Chi siederà sulla poltrona di premier a palazzo Chigi? Dopo 64 giorni di stallo post elezioni politiche del 4 marzo il Paese è ancora senza premier e senza governo. E il M5S che ha avuto più voti (32%) e la coalizione di centrodestra che si è affermata con il 37%, pur non avendo la maggioranza,

    – di Nicoletta Cottone

    • News24

    La Torre della Fondazione Prada cambia lo skyline di Milano

    Lo skyline della città di Milano cambia: guardando a sud verso Porta Romana svetta la nuova Torre della Fondazione Prada, che da domani 20 aprile 2018 il pubblico potrà finalmente ammirare, entrando da via Isarco con un biglietto cumulativo di 15 euro, insieme alla collezione di Miuccia Prada e

    – di Marilena Pirrelli

    • News24

    L'eleganza futurista di Vuitton e i poster sessantottini di Miu Miu

    La bellezza è per strada, recita uno degli slogan più famosi del maggio 1968. Campeggiava su uno dei manifesti prodotti da Atelier Populaire a sostegno delle proteste studentesche: un disegno a china nera dal tratto grosso e immediato, che raffigura una donna intenta a scagliare un pezzo di

    – di Angelo Flaccavento

1-10 di 285 risultati