Persone

Michele Emiliano

Michele Emiliano è un politico e magistrato italiano. Ex sindaco di Bari per la coalizione del centrosinistra dal 26 giugno 2015 è il presidente della regione Puglia. Si è candidato alle primarie del Pd del 30 aprile 2017,vinte da Matteo Renzi con il 70% dei voti, ottenendo solo il 6% delle preferenze.

Laureato in Giurisprudenza nel 1983, Michele Emiliano ha fatto pratica presso uno studio legale e successivamente ha superato il concorso per diventare magistrato. Nel 1987 ha prestato servizio alla Procura di Agrigento e nel 1990 si è trasferito a Brindisi, dove nel 1994 è entrato a far parte del maxi-processo contro la mafia. L’anno successivo ha lavorato alla Procura di Bari, diventando nel 2004 il Sindaco della città con la coalizione di centrosinistra, poi riconfermato nel 2009. Dal 2005 Michele Emiliano è delegato dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani alle politiche per il Mezzogiorno e dal 2007 è coordinatore dei sindaci delle città metropolitane e Presidente del Consorzio per l'area di sviluppo industriale di Bari. È inoltre segretario regionale del Partito Democratico in Puglia, prevalendo sul senatore Antonio Gaglione. Il 31 maggio giugno 2015 è stato eletto governatore della regione Puglia succedendo a Nicola Vendola. Si è candidato alle primarie del PD del 30 aprile 2017 ma è stato sconfitto.

Michele Emiliano è sposato e ha 3 figli.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Michele Emiliano
    • News24

    Dopo Mafia Capitale il Pd romano elegge il segretario, in corsa 4 candidati

    Dopo lo scandalo di Mafia Capitale e quasi tre anni di commissariamento, il Partito democratico della capitale prova a ritornare alla normalità: da dopodomani e fino a mercoledì della prossima settimana si terranno nei circoli del Comune di Roma le votazioni tra gli iscritti per scegliere il nuovo

    – di Andrea Marini

    • News24

    Pd, Orlando: governo con Berlusconi ipotesi innaturale

    «Reputo un'ipotesi innaturale quella di un governo con Berlusconi. La riterrei ipotesi non adeguata a rispondere al populismo montante, con l'establishment che si chiude mentre vanno costruite le condizione per riconquistare settori popolari che sono andati a destra o sono andati ai Cinque Stelle.

    • News24

    Tempa Rossa parte in autobotte

    Il rischio di avere in Basilicata gli impianti finiti e pronti a produrre, ma con l'impossibilità di farlo per i veti della Puglia, si fa sempre più concreto, anche alla luce delle recenti decisioni dei ministeri dell'Ambiente e dello Sviluppo economico. La conclusione dei lavori al Centro Olio di

    – di Luigia Ierace

    • Agora

    Posto che vai, nemico (animale) che trovi: "Paese ostaggio dei cacciatori", denuncia Enpa

    Cani e gatti randagi ma anche mucche e altri animali vaganti in Puglia. Mufloni (grandi, piccoli, femmine, maschi) nel  Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano. Volpi a Brescia. Nutrie in Veneto. Cinghiali nel Lazio. Sono tanti e presenti lungo tutto lo Stivale gli animali nostri "nemici", per i quali gli enti locali a vario titolo hanno autorizzato l'abbattimento o stanno legiferando per consentire ai cacciatori di metterli nel mirino. L'Ente Nazionale Protezione Animali ha promosso per domani,...

    – Guido Minciotti

    • News24

    Taranto chiede garanzie sui progetti

    In una città che si appresta al voto con 10 candidati sindaco e 37 liste, il fatto che la cordata Arcelor Mittal-Marcegaglia sia molto vicina all'aggiudicazione dell'Ilva suscita prudente attesa. Forse, vista l'enfasi data al tema della decarbonizzazione, col governatore della Regione Puglia,

    – di Domenico Palmiotti

    • News24

    Il ritorno al proporzionale e i rischi collaterali su sindaci e Governatori

    Con le dichiarazioni di ieri del grillino Danilo Toninelli che apre sul tedesco, la maggioranza dei partiti ormai sembra gravitare sul proporzionale. E' vero, ciascuno propone dei correttivi ma dopo la proposta lanciata da Berlusconi - che ha offerto a Renzi un patto sul voto in autunno - e le

    – di Lina Palmerini

    • News24

    Se il Santo si fa «brand» cresce il business Bari-Mosca

    «Brand» San Nicola sull'asse Bari-Mosca, complice il trasferimento, il 21 maggio, della reliquia del Santo di Myra prima nella capitale russa e poi a San Pietroburgo. Per la prima volta dopo 930 anni, cioè dal 1087 quando una manciata di marinai baresi trafugarono i resti del Santo da Myra in

    – di Vincenzo Rutigliano

1-10 di 378 risultati