Persone

Michel Temer

Michel Miguel Elias Temer Lulia (nato a San Paolo 23 settembre 1940) è il presidente del Brasile dal 31 agosto 2016.

Avvocato e professore universitario ex presidente della Camera dei deputati e e procuratore generale dello Stato di San Paolo, dopo essere stato suo vice, ha sostituito Dilma Rousseff alla guida del Paese. Rousseff è stata destituita dalla carica attraverso l’impeachment. Anche Temer coinvolto in un affare di tangenti potrebbe a poco più di un anno dall’insediamento essere costretto alle dimissioni.

Sposato e divorziato più volte l’ultima moglie è Marcela Tedeschi Araujo, di 42 anni più giovane, dalla quale ha avuto il figlio Michel. Ha inoltre altri 4 figli avuti dalle precedenti relazioni.

Ultimo aggiornamento 19 maggio 2017

Ultime notizie su Michel Temer
    • News24

    Brasile, accoltellato il candidato presidente Bolsonaro

    Nel suo profilo di Facebook, l'aggressore aveva pubblicato messaggi contrari a Bolsonaro, testimonianze sulla sua partecipazione in manifestazioni di protesta contro il governo di Michel Temer e a favore della scarcerazione di Luiz Inacio Lula da Silva, così come immagini della bandiera brasiliana con la falce e il martello.

    • News24

    Sudamerica, anno elettorale con l'incognita dell'instabilità

    I centomila morti nascosti sotto il sombrero dell'ipocrisia messicana, il narcotraffico. La dictablanda o la dictadura del Venezuela, le due monete a Cuba, nella più inaccettabile delle contraddizioni per un Paese socialista, la tangentopoli che ha squassato il Brasile e sembra non finire mai, una

    – di Roberto Da Rin

    • News24

    Brasile, si apre una nuova strada per l'estradizione di Cesare Battisti

    L'estradizione di Cesare Battisti diviene più probabile. La Procura Generale del Brasile ha aperto la strada al rientro di Battisti, l'ex terrorista dei Proletari Armati per il Comunismo (Pac): in un parere inviato al Supremo Tribunale Federale (Stf) ha stabilito che «la decisione è esclusivamente

    – di Roberto Da Rin

    • News24

    Il rispetto dell'Amazzonia paga ma in Brasile via libera alle trivelle

    Lo sfruttamento dell'Amazzonia. Un tema di grande rilevanza, dibattuto e controverso, capace di spostare consensi e condizionare scelte di politica economica, a volte più "verdi", a volte più industriali. E' il Brasile, un gigante con un'estensione pari a 27 volte quella dell'Italia, il Paese

    – di Roberto Da Rin

    • News24

    Brasile, Lula condannato in appello: sarà ineleggibile alla presidenza

    Un altro verdetto sfavorevole. L'ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva non potrà ricandidarsi alla guida del Paese. Le elezioni sono previste per il prossimo ottobre ma il Tribunale Federale di Porto Alegre ha confermato, in appello, la sentenza di primo grado e condannato Lula a 12 anni di

    – di Roberto Da Rin

    • News24

    Buenos Aires, ciclone Trump sul vertice Wto

    DAL NOSTRO INVIATOBUENOS AIRES - «Il sistema multilaterale del commercio non è perfetto, ma funziona ed è il solo che abbiamo». Così il direttore generale della Wto, Roberto Azevedo, ha aperto ieri a Buenos Aires i lavori dell'XI Conferenza dell'Organizzazione mondiale del commercio di Buenos

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    • News24

    Brasilia taglia i tassi per aiutare la ripresa

    Il Brasile fuori dal tunnel? E' presto per dirlo ma la congiuntura economica dà segni di "ripresina" che si registrano un po' dappertutto: da "elicotteropoli- San Paolo, la città al mondo con il maggior numero di eliporti, alle montagne di velluto verde di Rio de Janeiro, dall'Esplanada dos

    – Roberto Da Rin

    • News24

    Brasile: governo a pezzi, Borsa alle stelle e le imprese italiane investono

    Crisi sì, crisi no. E' un quadro composito quello brasiliano: la Borsa inanella record stupefacenti (+98% l'indice Bovespa dal gennaio 2016) e l'economia è in ripresina. In compenso la politica è screditata e le elezioni presidenziali 2018 sono ormai incombenti. Tuttavia le piccole e medie imprese

    – di Roberto Da Rin

    • News24

    Cesare Battisti, decisione del Brasile rimandata al 24 ottobre

    Nuovo rinvio nella vicenda dell'ex terrorista dei Pac Cesare Battisti. Luiz Fux, membro del Supremo Tribunale Federale, gli ha concesso una misuracautelare che blocca di fatto ogni possibilità di estradarlo fino al 24 ottobre, data in cui la Suprema Corte brasiliana si riunirà per decidere

1-10 di 66 risultati