Ultime notizie:

Michel Foucault

    • NovaCento

    Rethinking Education? beyond the «False Dichotomies»*: the Hypercomplex Society and the urgency of a systemic approach to complexity (1995)

     Concept Map developed by Massimo Conte, Instructional Designer, with Cmap Tools. Click on the image to zoom it. People think of education as something they can finish Isaac Asimov Equality is confused with identity, and diversity with inequality. Every Person is genetically different from every other. However, genetic diversity is not an amount to inequality, a social imposed prescription. People can be made equal or inequal by the societies in which they live; they cannot be made genet...

    – Piero Dominici

    • News24

    Un matto al giorno...

    Gli idioti di Cavazzoni vengono da lontano. Non solo perché il libro pubblicato ora da Guanda riproduce quello uscito da Feltrinelli nel '94; non solo perché frammenti ne erano stati anticipati tra la fine degli Ottanta e l'inizio dei Novanta - all'indomani dunque dell'esordio di Cavazzoni col

    – di Andrea Cortellessa

    • News24

    Le parole, segno di cittadinanza

    Ha suscitato molti commenti la lettera aperta di 600 docenti sulla insufficiente abilità di scrittura di molti studenti universitari; parimenti le statistiche Ocse, sulle capacità di lettura di coloro che iniziano il ciclo superiore degli studi a 15 anni, pongono l'Italia a un punteggio piuttosto

    – di Carlo Ossola

    • NovaCento

    Open Dialectics: Trajectories and Discontinuities in the Interconnected/ Hyperconnected (Mass) Society**

    Each society has its regime of truth, its "general politics" of truth: that is, the types of discourse which it accepts and makes function as true. Michel Foucault So the whole question comes down to this: can the human mind master what the human mind has made?" Paul Valéry Technologies are nearly living things. Like all evolving entities, they must be tested in action, by action.[ . . .] Eventually, by living with what we create, we can redirect technologies to new jobs when we are no...

    – Piero Dominici

    • NovaCento

    Tra Etica ed Etichetta: l'urgenza di una "nuova cultura della comunicazione"(1996).

    Percorsi di ricerca dal'95 "Comunicazione è complessità; comunicazione è organizzazione, comunicazione è cittadinanza". Questi i tre concetti/definizioni proposti qualche anno fa e sui quali ho continuato a lavorare, ben consapevole che già il tentativo di definire e/o rappresentare la comunicazione costituisce, di fatto, una riduzione/semplificazione di qualcosa che non può essere ridotto. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare - ed, evidentemente, alle narrazioni e a certo storytellin...

    – Piero Dominici

    • News24

    Se il luogo coincide col viaggio

    Fino a non molti anni fa, il viaggio per nave si è potuto considerare - è il caso di dire - un relitto del passato. Già nel 1950 la scelta della Nazionale di calcio - unica a quei Mondiali - di affrontare la lunga trasferta in Brasile in nave, anziché in aereo, veniva considerata anacronistica.

    – di Andrea Cortellessa

    • News24

    Ecco la vera identità di Elena Ferrante

    «Non domandatemi chi sono? è una morale da stato civile. Regna sui nostri documenti. Ci lasci almeno liberi quando si tratta di scrivere», affermò Michel Foucault quasi cinquant'anni fa. E per quasi un quarto di secolo anche l'autrice della tetralogia napoletana de L'amica geniale ha rigettato

    – di Claudio Gatti

    • News24

    Quell'«idiota» di Borges

    Chissà se a Jorge Luis Borges piacerebbe la voce di Wikipedia a lui dedicata. Potrebbe trovarla ben fatta, o comunque interessante, ma probabilmente non per le ragioni che potremmo immaginare, perché è probabile che al tempo stesso egli rimpiangerebbe il modo in cui erano costruite le voci delle

    – Armando Massarenti

    • NovaCento

    Anime elettriche nel Pandemonio Digitale

    Oggi il là fuori è un nuovo spazio virtuale tra i dispositivi di un inatteso pandemonio digitale. Le nuove identità digitali sono composte da informazioni implicate tra loro; quando condividiamo sull'Internet ci sentiamo gratificati e informati in un 'qui e ora' perenne al contempo proiettato in un altrove, per questo siamo, secondo il collettivo di ricerca Ippolita: 'come anime elettriche in estasi permanente'. Il palcoscenico 'pret-à-porter' dei servizi mediatici gratuiti, non è altro che la p...

    – Francesco Monico

    • NovaCento

    L'evoluzione complessa**: la civiltà tecnologica tra bisogno di sicurezza e solidarietà della paura**

    Con il pensiero sempre rivolto a chi soffre, a chi è in difficoltà o è discriminato... La globalizzazione ha determinato un progressivo ridimensionamento della sfera della politica, lasciando aperto un vuoto in cui si sono inseriti i poteri economici e tecnocratici ed in cui è progredito anche il potenziale autodistruttivo della civiltà tecnologica: una civiltà ipercomplessa che richiede urgentemente l'utopia di una società planetaria (azioni e politiche transnazionali) - le narrazioni e le rap...

    – Piero Dominici

1-10 di 35 risultati