Aziende

Mediaset

Mediaset è la più grande azienda italiana attiva nel settore dei media e delle comunicazioni.

E' al centro della cronaca economica e finanziaria dal 12 dicembre 2016, per il tentivo di scalata messo in atto dalla società francese Vivendi SA e per la battaglia legale che ne è seguita.

Mediaset opera nel settore televisivo, ma ha importanti attività anche nella produzione e distribuzione cinematografica, nei servizi multimediali, nel commercio a distanza e nella raccolta pubblicitaria.

Proprio nella raccolta pubblicitaria Mediaset risulta il più grande gruppo televisivo italiano, essendo a differenza del principale competitor, la Rai, finanziata unicamente tramite questo mezzo.

Al grande pubblico Mediaset è nota soprattutto per le tre reti generaliste Canale 5, Italia 1 e Rete 4. Già nella loro struttura, ma in parte anche nella programmazione, si evidenzia chiaramente la concorrenza diretta con i tre canali della Rai.

Mediaset è però oggi presente anche su altre piattaforme, come il digitale terrestre, in particolare con l'offerta Mediaset Premium, tramite la quale è possibile acquistare la visione di eventi sportivi e di film. È inoltre presente sul satellite nella piattaforma gratuita Tivù Sat.

La società è anche attiva all'estero, con partecipazioni in Telecinco in Spagna e in Endemol, un'importante casa di produzione olandese.

Negli ultimi trent'anni Mediaset ha portato un nuovo modo di fare televisione rispetto a quello proposto dalla RAI. Da una parte l'assenza del canone e dall'altra l'ispirazione a modelli commerciali e televisivi americani hanno fatto di Mediaset un'alternativa importante e di grande successo al modello pubblico.

Simbolo dell'azienda è da sempre il basilisco, detto comunemente il “Biscione”, simbolo originariamente dei Visconti ma che da sempre contraddistingue le attività imprenditoriali di Silvio Berlusconi, sin dai suoi esordi nel settore immobiliare. Proprio Silvio Berlusconi è infatti proprietario di Fininvest, azionista di maggioranza di Mediaset, anche se si è dimesso da ogni carica all'interno del gruppo al momento del suo ingresso in politica nel 1994.

L'8 aprile del 2016 viene ufficializzato l'accordo tra Mediaset e Vivendi per la vendita della pay-tv alla società Francese.

Il 12 dicembre del 2016 il gruppo francese Vivendi ha annunciato di detenere più del 3% del capitale di Mediaset. Allo stesso tempo la società francese ha dichiarato di voler continuare ad acquistare azioni del Biscione per arrivare ad una quota tra il 10% e il 20%.
Il 13 dicembre 2016 la quota di Vivendi sale al 12,32%.

Il giorno successivo tale partecipazione sale al 20% per poi arrivare al 29,9%.

Ultimo aggiornamento 21 marzo 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Telecomunicazioni | Mediaset | Telecinco | Rete 4 | Italia 1 | Endemol | Spagna | Canale 5 | Fininvest | Francese | Vivendi SA | RAI | Silvio Berlusconi | Visconti |

Ultime notizie su Mediaset
    • Info Data

    2016 annus horribilis per la libertà di stampa nel mondo

    Il 2016 è stato l'annus horribilis per la libertà di stampa nel mondo. Lo afferma l'organizzazione no-profit statunitense Freedom House nel suo Press Freedom Index. L'ultima edizione pubblicata pochi mesi fa delinea un quadro generale tutt'altro che rassicurante, con "un incremento senza precedenti del numero di minacce rivolte a giornalisti e giornali nelle principali democrazie, e con una tendenza all'inasprimento dei regimi autoritari nel controllo dei media anche al di fuori dei confini nazi...

    – Lorenzo Bodrero

    • News24

    L'accordo sulla Rai rafforza i due «forni» di Salvini

    Il Cavaliere lo invita a casa sua per trovare un’intesa sulle partite che scottano (Rai, prossime regionali e soprattutto le misure anti-Mediaset ipotizzate dai pentastellati) salvo sentirsi dire, prima ancora di varcare l’uscio di Arcore e per di più nel salotto domenicale di Canale 5, che la sua è una visita di carattere privato e non un vertice politico.

    – di Barbara Fiammeri

    • News24

    La libertà di stampa e gli altri «avvisi» di Mattarella

    Qualche giorno fa aveva ricordato al ministro Salvini - dopo la sua polemica con i magistrati - che «nessuno è al di sopra della legge»; venerdì scorso il richiamo forte sull'Europa e sul pericolo di mercanteggiamenti sul bilancio Ue; ieri l' "avviso" sulla libertà di stampa che è «elemento

    – di Lina Palmerini

    • News24

    Balzo petrolio riporta Borse in pareggio. Milano chiude debole

    Appesantiscono il listino Mediaset (-2,6%) che ieri era salita del 4,6% dopo aver smentito di essere interessata ad acquisire il rimanente 48% delle azioni di Mediaset Espana e Leonardo (-1,25%) dopo il boom di ieri (+7%) in seguito alla notizia dell'acquisto di Vitrociset.

    – di C. Di Cristofaro e A.Fontana

    • News24

    Piazza Affari in rosso sul finale. Conte «rassicura» Atlantia

    Va bene Buzzi Unicem, che ha siglato un accordo con Grupo Ricardo Brennand, per l'acquisizione del 50% di Bcpar, controllata da Brennand Cimentos Telecom, per 150 milioni, mentre scende Mediaset dopo avere rilevato il 100% di Rmc Italia.

    – di Stefania Arcudi

1-10 di 5313 risultati