Aziende

Mediaset

Mediaset è la più grande azienda italiana attiva nel settore dei media e delle comunicazioni.

E' al centro della cronaca economica e finanziaria dal 12 dicembre 2016, per il tentivo di scalata messo in atto dalla società francese Vivendi SA e per la battaglia legale che ne è seguita.

Mediaset opera nel settore televisivo, ma ha importanti attività anche nella produzione e distribuzione cinematografica, nei servizi multimediali, nel commercio a distanza e nella raccolta pubblicitaria.

Proprio nella raccolta pubblicitaria Mediaset risulta il più grande gruppo televisivo italiano, essendo a differenza del principale competitor, la Rai, finanziata unicamente tramite questo mezzo.

Al grande pubblico Mediaset è nota soprattutto per le tre reti generaliste Canale 5, Italia 1 e Rete 4. Già nella loro struttura, ma in parte anche nella programmazione, si evidenzia chiaramente la concorrenza diretta con i tre canali della Rai.

Mediaset è però oggi presente anche su altre piattaforme, come il digitale terrestre, in particolare con l'offerta Mediaset Premium, tramite la quale è possibile acquistare la visione di eventi sportivi e di film. È inoltre presente sul satellite nella piattaforma gratuita Tivù Sat.

La società è anche attiva all'estero, con partecipazioni in Telecinco in Spagna e in Endemol, un'importante casa di produzione olandese.

Negli ultimi trent'anni Mediaset ha portato un nuovo modo di fare televisione rispetto a quello proposto dalla RAI. Da una parte l'assenza del canone e dall'altra l'ispirazione a modelli commerciali e televisivi americani hanno fatto di Mediaset un'alternativa importante e di grande successo al modello pubblico.

Simbolo dell'azienda è da sempre il basilisco, detto comunemente il “Biscione”, simbolo originariamente dei Visconti ma che da sempre contraddistingue le attività imprenditoriali di Silvio Berlusconi, sin dai suoi esordi nel settore immobiliare. Proprio Silvio Berlusconi è infatti proprietario di Fininvest, azionista di maggioranza di Mediaset, anche se si è dimesso da ogni carica all'interno del gruppo al momento del suo ingresso in politica nel 1994.

L'8 aprile del 2016 viene ufficializzato l'accordo tra Mediaset e Vivendi per la vendita della pay-tv alla società Francese.

Il 12 dicembre del 2016 il gruppo francese Vivendi ha annunciato di detenere più del 3% del capitale di Mediaset. Allo stesso tempo la società francese ha dichiarato di voler continuare ad acquistare azioni del Biscione per arrivare ad una quota tra il 10% e il 20%.
Il 13 dicembre 2016 la quota di Vivendi sale al 12,32%.

Il giorno successivo tale partecipazione sale al 20% per poi arrivare al 29,9%.

Ultimo aggiornamento 21 marzo 2017

Ultime notizie su Mediaset
    • News24

    Basilea 4 mette il turbo alle Borse. Ora la partita si gioca sui tassi Usa

    L'accordo finale sulla cosiddetta Basilea4, il pacchetto di nuove regole per gli istituti bancari che sarà meno severo del previsto e scatterà a partire dal 2022, mette il turbo alle banche quotate, per lo scampato pericolo di paletti più stringenti, e determina un finale di settimana brillante per

    – di P.Paronetto e A.Fontana

    • News24

    Confalonieri spera nel regalo di Natale da Vivendi

    Un anno fa, Mediaset era sotto assedio di Vivendi, che aveva scalato il colosso tv arrivando al 29,9%. ... Il Natale 2017, invece, potrebbe essere molto più sereno: ieri il presidente si è lasciato sfuggire un «speriamo» sull'eventualità che Mediaset e Vivendi firmino un accordo prima del 19 dicembre, giorno dell'udienza in Tribunale. Il calendario ha la sua importanza: tra una settimana Mediaset andrà in assemblea per modificare lo statuto, su proposta di Fininvest.

    • News24

    Tim «prenota» a Mediaset 400 milioni di contenuti

    Il management ha ottenuto l'autorizzazione a proseguire e chiudere il negoziato in corso per l'acquisto di contenuti da Mediaset. ... Il negoziato con Mediaset (di cui ha dato conto «Il Sole-24Ore» del 22 novembre) riguarda l'acquisto di contenuti a tutto tondo: canali free (che il Biscione ha tolto a Sky), film e sport che potranno essere trasmessi, in esclusiva per quanto riguarda la banda larga, da Tim vision. ... Così, non solo vengono smentite decisamente le voci che vedrebbero Mediaset...

    – di Antonella Olivieri

    • News24

    Tim «prenota» a Mediaset contenuti per 400 milioni

    Il management ha ottenuto l'autorizzazione a proseguire e chiudere il negoziato in corso per l'acquisto di contenuti da Mediaset. ... Il negoziato con Mediaset (di cui ha dato conto «Il Sole-24Ore» del 22 novembre) riguarda l'acquisto di contenuti a tutto tondo: canali free (che il Biscione ha tolto a Sky), film e sport che potranno essere trasmessi, in esclusiva per quanto riguarda la banda larga, da Tim vision. ... Così, non solo vengono smentite decisamente le voci che vedrebbero Mediaset...

    – di Antonella Olivieri

    • News24

    Ora Timvision pregusta il grande calcio

    In fondo quel che dovrebbe accadere con l'accordo Tim-Mediaset sui contenuti - per il quale il Cda Telecom ha autorizzato il management alla stretta finale - è per la piattaforma Ott di casa Tim la creazione di un'offerta dedicata al contenuto... Fra gli addetti ai lavori si dà per acquisita la vittoria di Mediaset per i diritti (free e pay) del Mondiale in Russia. ... Quel che di certo sembra discendere da un accordo Tim-Mediaset è l'inizio di un percorso a suo modo nuovo.

    – Andrea Biondi

    • News24

    Telecom: ok cda ai negoziati con Mediaset su contenuti

    Il consiglio di amministrazione di Telecom a maggioranza ha autorizzato a proseguire la negoziazione per finalizzare un nuovo accordo con il gruppo Mediaset per l'acquisto di contenuti. ... In quest'ottica, il consiglio ha autorizzato a maggioranza il management a proseguire le trattative e chiudere un nuovo e completo accordo pluriennale con Mediaset per mettere a disposizione dei clienti Tim i contenuti lineari, i film e le serie Tv, le notizie sportive di Mediaset.

    • News24

    Borse deboli ma Milano tiene con Moncler e utility. L'euro frena

    L'arretramento dell'euro, arrivato anche vicino a quota 1.18 dollari (poi attestatosi a 1,1816 dollari), e le buone indicazioni sull'economia italiana («la ripresa si consolida», secondo l'Istat) fanno di Milano la migliore tra le piazze del Vecchio Continente, insieme a Lisbona, in una seduta

    – di E. Micheli e A.Fontana

1-10 di 5018 risultati