Aziende

Mediaset

Mediaset è la più grande azienda italiana attiva nel settore dei media e delle comunicazioni.

E' al centro della cronaca economica e finanziaria dal 12 dicembre 2016, per il tentivo di scalata messo in atto dalla società francese Vivendi SA e per la battaglia legale che ne è seguita.

Mediaset opera nel settore televisivo, ma ha importanti attività anche nella produzione e distribuzione cinematografica, nei servizi multimediali, nel commercio a distanza e nella raccolta pubblicitaria.

Proprio nella raccolta pubblicitaria Mediaset risulta il più grande gruppo televisivo italiano, essendo a differenza del principale competitor, la Rai, finanziata unicamente tramite questo mezzo.

Al grande pubblico Mediaset è nota soprattutto per le tre reti generaliste Canale 5, Italia 1 e Rete 4. Già nella loro struttura, ma in parte anche nella programmazione, si evidenzia chiaramente la concorrenza diretta con i tre canali della Rai.

Mediaset è però oggi presente anche su altre piattaforme, come il digitale terrestre, in particolare con l'offerta Mediaset Premium, tramite la quale è possibile acquistare la visione di eventi sportivi e di film. È inoltre presente sul satellite nella piattaforma gratuita Tivù Sat.

La società è anche attiva all'estero, con partecipazioni in Telecinco in Spagna e in Endemol, un'importante casa di produzione olandese.

Negli ultimi trent'anni Mediaset ha portato un nuovo modo di fare televisione rispetto a quello proposto dalla RAI. Da una parte l'assenza del canone e dall'altra l'ispirazione a modelli commerciali e televisivi americani hanno fatto di Mediaset un'alternativa importante e di grande successo al modello pubblico.

Simbolo dell'azienda è da sempre il basilisco, detto comunemente il “Biscione”, simbolo originariamente dei Visconti ma che da sempre contraddistingue le attività imprenditoriali di Silvio Berlusconi, sin dai suoi esordi nel settore immobiliare. Proprio Silvio Berlusconi è infatti proprietario di Fininvest, azionista di maggioranza di Mediaset, anche se si è dimesso da ogni carica all'interno del gruppo al momento del suo ingresso in politica nel 1994.

L'8 aprile del 2016 viene ufficializzato l'accordo tra Mediaset e Vivendi per la vendita della pay-tv alla società Francese.

Il 12 dicembre del 2016 il gruppo francese Vivendi ha annunciato di detenere più del 3% del capitale di Mediaset. Allo stesso tempo la società francese ha dichiarato di voler continuare ad acquistare azioni del Biscione per arrivare ad una quota tra il 10% e il 20%.
Il 13 dicembre 2016 la quota di Vivendi sale al 12,32%.

Il giorno successivo tale partecipazione sale al 20% per poi arrivare al 29,9%.

Ultimo aggiornamento 21 marzo 2017

Ultime notizie su Mediaset
    • News24

    Mediaset tratta con Perform: sul calcio spunta l'ipotesi Infinity

    Il totale che vale meno della somma delle parti. Principio alla base di tanti accordi commerciali. E su questa falsariga, a quanto risulta al Sole 24 Ore, Mediaset e Perform stanno ragionando su un'ipotesi che ha al centro Infinity, la piattaforma Ott di Mediaset.

    – di Marco Bellinazzo, Andrea Biondi

    • News24

    Draghi «colomba» rassicura i mercati: Milano +1,2%, l'euro crolla sotto 1,17

    I toni super-accomodanti di Mario Draghi, anche nell'annunciare la fine del Quantitative easing, hanno rassicurato i mercati e spinto le Borse europee, che hanno vissuto una seduta a due facce. A Milano il Ftse Mib ha guadagnato l'1,22%, sui massimi di giornata, a Parigi il Cac40 l'1,39% e a

    – di Flavia Carletti

    • News24

    Diritti tv Serie A: pacchetti assegnati a Sky e Perform, Premium resta tagliata fuori

    La notizia era nell'aria dalla serata di ieri, e quest'oggi è diventata ufficiale dopo un'intensa giornata di trattative e colpi di scena. Nella giornata odierna si assegnavano ufficialmente i diritti tv della Serie A 2018-19, rimasti scoperti dopo la rottura con Mediapro, e nessuno ovviamente ha

    – a cura di Datasport

    • News24

    A Sky e Perform i diritti tv della Serie A. Trattative per evitare i due abbonamenti

    «I tre pacchetti sono stati assegnati a Sky e Perform. Mediaset non ha presentato nessuna offerta». E' quanto ha comunicato il presidente del Genoa Enrico Preziosi a proposito della assegnazione dei diritti della Serie A 2018-21. «Le offerte sono state migliori di quanto ci aspettavamo», ha

    – di Andrea Fontana

    • News24

    Diritti tv Serie A, è caos: per vedere tutto il campionato servono due abbonamenti?

    I diritti tv della Serie A restano un autentico mistero, e la situazione è sempre più caotica: per mesi la Lega Serie A si era cullata sulla maxi-offerta di Mediapro, ma la credibilità degli spagnoli è stata distrutta dalla guerra con Sky e dai ritardi nella preparazione delle garanzie economiche.

    – a cura di Datasport

    • News24

    Il G7 fa soffrire le Borse. Ancora vendite sull'Italia: -2% Milano, spread a 270

    Le tensioni tra il presidente Usa e gli altri leader dei Paesi partecipanti al G7 in Canada si sono fatti sentire su tutti i listini europei, piegati dai timori di impatti sugli accordi commerciali esistenti ma anche dai segnali di rallentamento dell'economia europea, ma è stata ancora Piazza

    – di Chiara Di Cristofaro e Andrea Fontana

    • News24

    Serie A, Milan: Piersilvio Berlusconi rassicura i tifosi

    Piersilvio Berlusconi ha parlato a margine della presentazione dei Mondiali, che andranno in onda sulle reti Mediaset. L'a.d. del biscione ha smentito i rumors che sono circolati in queste ore e che volevano la figura di Berlusconi padre dietro i movimenti finanziari legati al fondo Elliott:

    – a cura di Datasport

    • News24

    Borse caute, occhi sulla Bce. Spread a quota 256, euro torna a 1,18 dollari

    Seduta senza troppi scossoni per le Borse europee che si sono concentrate sulla strategia monetaria della Banca centrale europea, mettendo per il momento da parte le valutazioni sulla situazione politica in Italia e Spagna, dove i nuovi Governi sono ora attesi alla prova dei fatti. Milano, che era

    – di C. Di Cristofaro e S. Arcudi

    • News24

    Milano risorge sul finale dopo seduta nervosa tra Conte e attese Bce

    La situazione politica italiana e i dubbi sulle future mosse della Banca centrale europea hanno condizionato i principali listini europei (segui le Borse europee), che hanno registrato un andamento volatile e contrastato, snobbando la performance di Wall Street, con il Nasdaq su nuovi record. Gli

    – Eleonora Micheli

1-10 di 5231 risultati