Aziende

Mediaset

Mediaset è la più grande azienda italiana attiva nel settore dei media e delle comunicazioni.

E' al centro della cronaca economica e finanziaria dal 12 dicembre 2016, per il tentivo di scalata messo in atto dalla società francese Vivendi SA e per la battaglia legale che ne è seguita.

Mediaset opera nel settore televisivo, ma ha importanti attività anche nella produzione e distribuzione cinematografica, nei servizi multimediali, nel commercio a distanza e nella raccolta pubblicitaria.

Proprio nella raccolta pubblicitaria Mediaset risulta il più grande gruppo televisivo italiano, essendo a differenza del principale competitor, la Rai, finanziata unicamente tramite questo mezzo.

Al grande pubblico Mediaset è nota soprattutto per le tre reti generaliste Canale 5, Italia 1 e Rete 4. Già nella loro struttura, ma in parte anche nella programmazione, si evidenzia chiaramente la concorrenza diretta con i tre canali della Rai.

Mediaset è però oggi presente anche su altre piattaforme, come il digitale terrestre, in particolare con l'offerta Mediaset Premium, tramite la quale è possibile acquistare la visione di eventi sportivi e di film. È inoltre presente sul satellite nella piattaforma gratuita Tivù Sat.

La società è anche attiva all'estero, con partecipazioni in Telecinco in Spagna e in Endemol, un'importante casa di produzione olandese.

Negli ultimi trent'anni Mediaset ha portato un nuovo modo di fare televisione rispetto a quello proposto dalla RAI. Da una parte l'assenza del canone e dall'altra l'ispirazione a modelli commerciali e televisivi americani hanno fatto di Mediaset un'alternativa importante e di grande successo al modello pubblico.

Simbolo dell'azienda è da sempre il basilisco, detto comunemente il “Biscione”, simbolo originariamente dei Visconti ma che da sempre contraddistingue le attività imprenditoriali di Silvio Berlusconi, sin dai suoi esordi nel settore immobiliare. Proprio Silvio Berlusconi è infatti proprietario di Fininvest, azionista di maggioranza di Mediaset, anche se si è dimesso da ogni carica all'interno del gruppo al momento del suo ingresso in politica nel 1994.

L'8 aprile del 2016 viene ufficializzato l'accordo tra Mediaset e Vivendi per la vendita della pay-tv alla società Francese.

Il 12 dicembre del 2016 il gruppo francese Vivendi ha annunciato di detenere più del 3% del capitale di Mediaset. Allo stesso tempo la società francese ha dichiarato di voler continuare ad acquistare azioni del Biscione per arrivare ad una quota tra il 10% e il 20%.
Il 13 dicembre 2016 la quota di Vivendi sale al 12,32%.

Il giorno successivo tale partecipazione sale al 20% per poi arrivare al 29,9%.

Ultimo aggiornamento 21 marzo 2017

Ultime notizie su Mediaset
    • News24

    Mediaset in evidenza, Vivendi pronta a congelare la quota

    Mediaset positiva a Piazza Affari, dove Il gruppo resta sotto i riflettori in attesa di sviluppi nei rapporti con la francese Vivendi, azionista con il 29,9% dei diritti di voto. Secondo le indiscrezioni trapelate ieri, Vivendi avrebbe infatti presentato ricorso al Tar contro la delibera dell'Agcom

    – di Paolo Paronetto

    • News24

    Milano chiude in rosso (-1%) con petrolio ai minimi da 7 mesi

    Chiusura debole per le Borse europee (segui qui i principali indici), condizionate dallo scivolone del petrolio, con il Wti che si è portato ai minimi da metà novembre (segui qui le quotazioni. Il contratto con consegna ad agosto si attesta poco sopra i 43 dollari al barile, in ribasso del 2,88%,

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Vivendi congela i diritti di voto su Mediaset

    Ricorso al Tar contro la delibera Agcom e congelamento dei diritti di voto in Mediaset per la quota eccedente il 10%. Vivendi ha risposto con una doppia mossa alla prescrizione dell'Authority delle comunicazioni che il 18 aprile scorso aveva giudicato incompatibile con le norme del Tusmar la

    – Antonella Olivieri

    • News24

    Mediaset: Vivendi ha presentato un ricorso al Tar sulla delibera dell'Agcom

    Vivendi ha notificato alle parti un ricorso al Tar contro la delibera dell'Agcom del 18 aprile scorso con la quale, per la legge Gasparri sui tetti nel settore media e telecomunicazioni, l'Authority obbligava il gruppo francese a scegliere tra il controllo di Tim e la presenza a quasi il 30%

    • News24

    Mediaset prova a blindarsi con il buy-back azionario

    Mediaset prova a blindarsi con il buy-back, predisponendo nel contempo uno strumento per sostenere il titolo nel caso in cui Vivendi cedesse le sue azioni sul mercato. Nelle pieghe del Regolamento emittenti della Consob, la società del Biscione è riuscita a trovare una strada per poter acquistare

    – di Antonella Olivieri

    • Info Data

    Televisione: radiografia dell'audience nella stagione 2016/2017

    Rai e Mediaset mantengono il primato degli ascolti tv, con percentuali che tengono a distanza di sicurezza i competitor. Detto questo, l'analisi dei dati della stagione televisiva 2016-2017 (prendendo a riferimento il periodo compreso fra il 18 settembre 2016 e il 27 maggio 2017) evidenzia come la crescita nelle audience tv sia da un altra parte: nei cosiddetti "nuovi entranti", ma che ormai tanto nuovi non sono neanche più: Sky, Discovery , Viacom con la sua Paramount Channel. E a guardare ai ...

    – Infodata

    • Agora

    Diritti tv per la Champions strapagati? Ora a Sky l'onere della prova

    A scanso di equivoci dico subito la mia: Sky ha fatto bene a fare questa offerta molto decisa per portarsi a casa i diritti tv delle competizioni Uefa per il 2018-2021. Si parla di 260 milioni a stagione per Champions ed Europa League, complessivamente. Quindi sui 780-800 milioni nel triennio Diciamoci la verità: Sky aveva necessità di questo pacchetto di offerta calcistica. Il non avere la Champions nell'ultimo triennio non ha inciso più di tanto sugli abbonamenti. Ma vuol dire anche che non...

    – Andrea Biondi

    • News24

    La Champions torna a Sky dal 2018. Battuta Mediaset

    La Champions League di calcio torna a Sky. Secondo quanto risulta a Radiocor, l'Uefa ha preferito l'offerta dell'operatore satellitare rispetto a quella presentata daMediaset e le parti stanno lavorando alla definizione del contratto. Sky, che avrebbe messo sul piatto più di 200 milioni di euro a

    – di Andrea Fontana

1-10 di 4782 risultati