Persone

Maurizio Martina

Maurizio Martina è nato a Calcinate (BG) il 9 settembre del 1978 e riveste dal 22 febbraio del 2014 la carica di Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, prima col Governo Renzi ed attualmente con quello Gentiloni.

Dopo aver conseguito il Diploma di maturità presso l'Istituto tecnico Agrario di Bergamo si è poi laureato in Scienze Politiche.

Martina ha mosso i suoi primi passi in politica all'interno del movimento studentesco del 1994 , diventando nel 1999, con una listia civica, consigliere comunale di Mornicco al Serio (BG).

Nel 2002 entra nelle fila della Sinistra Giovanile come segretario regionale e come membro della segreteria nazionale, assumendo la carica di responsabile "Lavoro".

Nel 2004 fa il suo ingresso nella segreteria regionale lombarda dei Democratici di Sinistra e diventa, sempre per i DS, segretario provinciale di Bergamo.

Nel 2006 assume l'incarico di Segretario regionale dei Democratici di Sinistra in Lombardia.

Nel 2009 viene nominato Responsabile Nazionale Agricoltura nella nuova segreteria PD.

Nel 2010 viene eletto Consigliere Regionale della Lombardia, incarico poi riconfermato nelle consultazioni elettorali del 2013. Sempre nel 2013 viene nominato sottosegretario alle politiche agricole, alimentari e forestali del Governo Letta .

Il 22 febbraio 2014 ottiene la nomina di Ministro della Politiche agricole, alimentari e forestali del Governo Renzi.

Durante il Semestre di Presidenza italiana dell'U.E. assume a partire dal 1° luglio 2014 la carica di Presidente di turno del Consiglio europeo dei Ministri dell'Agricoltura e della Pesca.

Nell'approssimarsi dell'appuntamento internazionale, Il suo ministero e la sua delega all'Expo, lo rende una delle figure istituzionale centrali sullo scenario internazionale.

E' sposato e padre di due figli.

Ultimo aggiornamento 13 dicembre 2016

Ultime notizie su Maurizio Martina
    • News24

    Fico Eataly apre al pubblico: una scommessa da 140 milioni di euro

    E' tutto pronto, dunque, per il grand opening, che vedrà arrivare oggi una fitta delegazione romana per il taglio del nastro: assieme al premier sono attesi i ministri Dario Franceschini (Cultura e Turismo), Gian Luca Galletti (Ambiente), Maurizio Martina (Politiche agricole) e Giuliano Poletti (Lavoro).

    – di Ilaria Vesentini

    • News24

    Renzi: su Jobs act e migranti migliorare non rinnegare

    «Noi siamo col treno nel Paese, il Pd è lì e a chi dice cancelliamo il passato per ragionare del futuro, dico che dobbiamo rivendicare con forza quello che abbiamo fatto. Certo ci sono stati limiti e difficoltà ma in questi anni si è prodotto un miglioramento del Paese. Abbiamo recuperato il gap,

    – di Nicola Barone

    • News24

    Dal 20 al 26 novembre torna la settimana della cucina italiana nel mondo

    «Mille eventi in cento e più paesi». E' la formula a cui è ricorso il ministro degli Esteri Angelino Alfano per presentare la seconda edizione della Settimana della cucina italiana nel mondo (20-26 novembre 2017). L'iniziativa è stata presentata questo pomeriggio a Villa Madama, a Roma, alla

    – di Redazione Online

    • News24

    Bankitalia, Mattarella nomina Visco. Renzi: buon lavoro al Governatore

    Il Consiglio superiore della Banca d'Italia, riunitosi di primo mattino nella sede di via Nazionale, ha espresso all'unanimità il parere favorevole all'indicazione del presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, per la conferma di Ignazio Visco per un secondo mandato di sei anni come Governatore. A

    – di Vittorio Nuti

    • News24

    Lo strappo istituzionale di Renzi e i rapporti tesi con il governo

    Come dimostra l'ultima vicenda legata alla legge di bilancio che sta per approdare nell'Aula di Palazzo Madama in un clima politico reso già incerto dall'uscita formale dei 16 bersaniani di Mdp dalla maggioranza: la vicenda cioè delle pensioni, con il vicesegretario del Pd Maurizio Martina che ha rilanciato la proposta, finora mai fatta propria da Renzi, di rinviare («solo di qualche mese, per una verifica», specifica il leader del Pd) l'adeguamento automatico dell'età pensionabile (67 anni...

    – di Emilia Patta

    • News24

    Senato, il presidente Grasso lascia il gruppo Pd

    «Il presidente del Senato Pietro Grasso ha rassegnato le dimissioni dal gruppo del Pd e ai sensi del Regolamento sarà iscritto d'ufficio al Gruppo misto del Senato». E' quanto si legge in una nota di Palazzo Madama. La decisione è arrivata al termine della giornata che ha visto l'approvazione

    – di Andrea Gagliardi

1-10 di 826 risultati