Persone

Maurizio Gasparri

Maurizio Gasparri è senatore del Popolo delle Libertà. Alla carica di senatore Gasparri è giunto nel 2008, con la vittoria alle elezioni della coalizione guidata dal Popolo delle Libertà. Contestualmente Gasparri ha anche assunto il ruolo di presidente del gruppo parlamentare del PdL. Prima di entrare in Senato, Gasparri è stato per diverse legislature deputato, in particolare dal 1992 al 2008. Dal 2001 al 2006 è stato Ministro per le Telecomunicazioni del governo Berlusconi. In questo periodo ha dato il suo nome alla legge di riassetto del sistema dei media italiano, la cosiddetta “legge Gasparri”. La legge, ritenuta troppo favorevole agli interessi del Presidente del Consiglio, ricevette aspre critiche dall'opposizione e dall'Unione Europea.
Prima di far parte del governo Berlusconi II, Gasparri aveva già avuto un altro incarico ministeriale, nel 1994: nel primo governo Berlusconi era stato infatti Sottosegretario all'Interno.

L'ascesa politica di Gasparri inizia alla fine degli anni Ottanta quando diventa un esponente di rilievo del Movimento Sociale Italiano guidato da Gianfranco Fini. Aderisce poi alla svolta di Fiuggi diventando un elemento di spicco di AN.

Gasparri ha ricevuto un'istruzione classica e per diversi anni ha praticato la professione di giornalista, fino ad arrivare ad essere codirettore del Secolo d'Italia. Anche successivamente si è dedicato ad attività culturali e giornalistiche quali il sito Destra.it, Eurodestra e Italia protagonista.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Maurizio Gasparri
    • News24

    Più lavoro per gli avvocati

    Riconoscere dignità costituzionale alla difesa in giudizio. Un maggiore coinvolgimento nei processi decisionali in materia di politiche della giustizia. E poi, ma più specifico: portare fuori dal sistema giurisdizionale le attività di "accertamento" (non quindi quelle decisionali che rimangono al

    – di Giovanni Negri

    • News24

    Trattato di Dublino, ecco i punti di convergenza Pd-Fi

    Il leader Pd Matteo Renzi lo ha detto chiaro e tondo: «L'immigrazione è un tema complicato, che non viene dai governi di sinistra. E' esplosa dopo l'accordo di Dublino, firmato da Berlusconi. Cambiamolo insieme senza polemich». Ma quali sono i punti sui quali costruire questo accordo? Cosa è stato

    – di Mariolina Sesto

    • News24

    Lazio, nel centrodestra sale Pirozzi: ipotesi ticket con Forza Italia

    Alla fine per elezioni regionali nel Lazio a spuntarla potrebbe essere il sindaco di Amatrice. Difficile che i vertici dei partiti di centrodestra, a meno di un mese dalla consegna delle liste, possano tirare fuori dal cilindro un candidato differente da Sergio Pirozzi per rappresentare l'intera

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    Regionali, in Lombardia sinistra corre da sola e candida Rosati

    Divisi in Lombardia, ognuno con un suo candidato. Così marceranno Pd e la sinistra di Liberi e Uguali in occasione dell'election day del 4 marzo. LeU non sosterrà Giorgio Gori e candida alla presidenza della Regione Onorio Rosati , consigliere regionale uscente di Mdp, ex sindacalista Cgil. Lo ha

    – di A. Gagliardi e A. Marini

    • News24

    Sinistra a geometrie variabili. In Lombardia rottura con Pd, nel Lazio verso l'accordo

    Moratoria della sinistra in Lombardia sul nome del candidato per la presidenza della Regione. L'assemblea regionale di Liberi e Uguali in programma stasera alle 18 allo Spazio Arte di Sesto San Giovanni per annunciare il candidato governatore (in pole il consigliere regionale Onorio Rosati, ex Pd,

    – di Andrea Gagliardi e Andrea Marini

    • News24

    Election day: in Lombardia rottura a sinistra, nel Lazio si tratta ancora

    Election day: per gli elettori di Lazio (4,4 milioni) e per la Lombardia (7,5 milioni) il 4 marzo - in base a quanto comunicato dal Viminale - si voterà non solo per il rinnovo di Camera e Senato, ma anche per eleggere il nuovo governatore. Una decisione che dovrebbe consentire di risparmiare quasi

    – di Andrea Gagliardi e Andrea Marini

    • News24

    Campagna elettorale al via, il seggio «costa» fino a 72mila euro

    Una campagna low cost. Con sinergie di partito tra candidati dell'uninominale e dei collegi plurinominali, con strategie nazionali mirate a pubblicizzare il simbolo del partito più che i singoli candidati e con lo sfruttamento massimo dei media "a costo zero" come la tv e i social. Così si

    – di Andrea Marini e Mariolina Sesto

    • News24

    Matteoli, ai funerali tutto lo stato maggiore del centrodestra

    Tutto lo stato maggiore maggiore del centrodestra era presente nella chiesa di Santa Maria sopra la Minerva a Roma per assistere ai funerali del senatore Altero Matteoli, che sono svolti questa mattina.

    – di Redazione Online

1-10 di 1127 risultati