Ultime notizie:

Maurizio Dècina

    • NovaOther

    5G, scatta l'ora delle regole

    E' scattata la guerra geopolitica del 5G. Gli Stati stanno correndo per assicurare le condizioni migliori allo sviluppo delle nuove reti, consapevoli che da queste passa una fetta della loro competitività internazionale. E la principale leva di manovra degli Stati, in questa fase, riguarda la messa in disponibilità delle frequenze adatte al 5G. In questo senso vanno infatti molte notizie recenti. La scorsa settimana, il trilogo dell'Unione Europea (Consiglio, Parlamento e Commissione) ha raggiunt...

    – Alessandro Longo

    • NovaOther

    Cosa cambia se facciamo a fette il 5G

    La legge di Bilancio 2018 contiene il seme abilitante della rivoluzione più potente - e meno conosciuta- del 5G. Ossia la possibilità per i gestori di un servizio (video, automobilistico, smart grid, di telemedicina, per esempio) di controllare la rete senza possederla. E persino determinarne la qualità a proprio piacimento. Laddove finora, nella storia di internet, è sempre stata la qualità della rete a determinare quella del servizio, con il 5G sarà possibile l'inverso: una rivoluzione coperni...

    – Alessandro Longo

    • NovaOther

    2018: quale futuro per i padroni delle tlc?

    Ci sono le reti virtuali e i big data nel futuro delle telecomunicazioni, nei prossimi 10-20 anni, con un'accelerazione prevista dal 2025. Tecnologie che accompagneranno scenari in cui internet sarà molto più vicina a noi. Vicina in senso sia fisico - tecnico sia esistenziale, dato che dovrebbe impattare con più forza sulle nostre vite, sulla società e l'economia, soprattutto grazie al paradigma "internet delle cose". E' quanto esperti e operatori del settore prevedono, secondo un recente studio...

    – Alessandro Longo

    • News24

    Le tecnologie dentro la a banda ultra larga italiana

    La banda ultra larga italiana crescerà sulla strada segnata da alcune tecnologie che rispondono ai nomi di vectoring, G.Fast, GPon, mentre all'estero se ne vedono anche altre, soprattutto evoluzioni del Docsis su cavo coassiale.

    – Alessandro Longo

    • NovaOther

    La preferenza resta la fibra ottica

    Non sappiamo quale sarà la tecnologia dominante nella rete italiana del futuro, ma sappiamo qual è quella che ci garantirà di tenere il passo con le principali economie mondiali: la fibra ottica nelle case (Ftth, fiber to the home). Su questo punto sono d'accordo tutti gli esperti, tanto che la preferenza per il Ftth emerge tra le righe - più per allusioni sibilline e sottili rimandi - anche nelle ultime rimaneggiatissime versioni del Piano Banda Ultra larga. Questa ambiguità è il risultato del...

    – Alessandro Longo

    • News24

    Prospettive di rete a un Gigabit

    Tante le applicazioni ipotizzabili, ma il rischio è che l'uomo subisca il progresso passivamente A favore delle cose

    – Alessandro Longo

    • News24

    E' l'ora X per la storia dell'internet italiana

    Siamo sull'orlo di un autunno di fuoco per le norme sul diritto d'autore in internet. Ci sono due settimane di consultazione pubblica sulla delibera pubblicata

1-10 di 26 risultati