Persone

Mauricio Macri

Mauricio Macri è nato l'8 febbraio del 1959 a Tandil (Argentina) ed è un politico ed imprenditore argentino di origine italiana.

Il 22 novembre del 2015 ha vinto le elezioni presidenziali diventando il 57° Presidente dell'Argentina.

Mauricio Macri è figlio di un imprenditore edile di origine calabrese, nato a Roma nel 1930 ed emigrato in Argentina nel 1948.

Dal 1995 al 2007 è stato presidente della squadra di calcio del Boca Juniors.

Nel 2003 ha fondato il partito di destra Compromesso per il Cambiamento, partito entrato a far parte nel 2005 della coalizione Proposta Repubblicana (PRO) da lui guidata.

Il 24 giugno del 2004 è stato eletto capo del governo della città di Buenos Aires, per poi essere riconfermato nel 2011.

Si è duramente schierato contro la linea politica dell'ex presidente dell'Argentina Cristina Fernández de Kirchner, dichiarandosi favorevole ad una politica di austerity finalizzata al raggiungimento di un equilibrio di bilancio sostenibile per gli Stati federali.

Dopo aver ottenuto al primo turno il 34,3% dei voti, contro il 38,8% diello sfidante Daniel Scioli, il 22 novembre del 2015, Mauricio Macri vince il ballottaggio, diventando il 57° Presidente dell'Argentina.

Macri ha due divorzi alle spalle ed è padre di quattro figli.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Mauricio Macri
    • Econopoly

    "Ni es cielo, ni es azul" ("Non è né cielo, né azzurro"). Un anno di Macri secondo noi

    Pubblichiamo un post di Alejandro Fiorito e Andres Lazzarini, economisti argentini e autori su Revista Circus - Il titolo appartiene a un tango chiamato "Maquillaje" di Homero Expósito. E ci viene sempre in mente quando leggiamo articoli come quello di Michael Boye (su Econopoly, 24 marzo 2017), dove l'autore sostiene a proposito dell'Argentina di Macri: "La nuova amministrazione ha ottenuto risultati significativi nella trasformazione della vecchia economia corrotta e protezionista, gettando l...

    – Econopoly

    • News24

    Art Basel Cities: la sfida di Buenos Aires

    Il nuovo orientamento politico del presidente neoliberalista Mauricio Macri, eletto a novembre 2015, ha impresso all'Argentina una svolta pro-mercato che si riflette anche nel mondo dell'arte.

    – di Silvia Anna Barrilà

    • News24

    Argentina: Cristina Kirchner imputata per corruzione

    Cristina Kirchner ha sempre negato queste ipotesi di reato, sostenendo che non è mai mai stata sé socia né amica di Baez e denunciando essere vittima di un linciaggio mediatico orchestrato dal gruppo editoriale Clarin e, indirettamente, dal suo successore alla Casa Rosada, Mauricio Macri.

    • News24

    Argentina e Messico si torna a investire

    C'è sentore di house hounting in una "certa" America Latina, dove gli umori sono cambiati, i capitali facilmente dirottati verso il Brasile cercano una via d'uscita e dove gli investitori vanno a caccia di affari in un'ottica di stabilità e rivalutazione sostenibile. Dopo le paure della grande

    – di Evelina Marchesini

    • News24

    Il Papa proclama 7 nuovi santi, tra loro due sacerdoti italiani

    Ci sono anche due sacerdoti italiani, Lodovico Pavoni e Alfonso Maria Fusco, tra i 7 nuovi santi proclamati stamane da Papa Francesco nella messa di canonizzazione in Piazza San Pietro alla quale hanno assistito quasi 80mila persone. Gli altri sono un vescovo spagnolo, Manuel González García, due

    – di Alessia Tripodi

    • Info Data

    Argentina: operazioni import-export più snelle con il nuovo Governo

    Mauricio Macri, Presidente della Repubblica Argentina, ha fatto sì che il cambio tra peso e dollaro si svalutasse e ha conferito un assetto più aperto all'economia; anche sul fronte dei dazi sono state registrate delle migliorie. Il governo ha introdotto Simi, ovvero un sistema che rende snelle le operazioni di importazione dei prodotti in Argentina e grazie al quale le procedure di investimento e di import-export divengono più fluide rispetto a prima. Inoltre, oggi, sono in vigore le l...

    – Infodata

    • News24

    Un nuovo inizio liberista

    Un governo che sfida la tradizione politica peronista e radicale

    – Roberto Da Rin

    • Agora

    Tango argentino per Fernet Branca: il peso brucia 32 milioni di dividendi

    Un calice amarissimo per Niccolò Branca.  Il neo presidente argentino Mauricio Macri ha da poco rimosso il contingentamento dei flussi finanziari e ora l'azienda italiana Fratelli Branca Distillerie potrà finalmente incassare i dividendi della controllata argentina Fratelli Branca Destilerìas degli esercizi 2013 e 2014. In tutto sono ben 69 milioni di euro deliberati ma congelati dal blocco finanziario imposto dall'ex presidente Cristina de Kirchner. Peccato che il cambio peso/euro sia intanto ...

    – Emanuele Scarci

1-10 di 56 risultati