Persone

Matteo Renzi

Matteo Renzi, nato l'11 gennaio del 1975 a Firenze, segretario del PD è stato presidente del Consiglio dei Ministri dal 22 febbraio 2014 al 5 dicembre 2016.

A seguito dell'esito contrario del referendum costituzionale (il 60% degli elettori ha bocciato la riforma da lui proposta) si è dimesso. Il 30 aprile 2017 con il 70% dei voti è stato rieletto alle primarie segretario del Pd. Gli altri due candidati erano Andrea Orlando (19.50%) e Michele Emiliano (10.49%).

E' stato nominato capo di Governo a soli 39 anni ed un mese di età, risultando il più giovane Premier della storia della Repubblica italiana.

Cresciuto a Rignano sull'Arno (FI), studia a Firenze, dove consegue il diploma di maturità classica al Liceo Ginnasio "Dante" e si laurea nel 1999 in Giurisprudenza.

Già da studente liceale comincia ad interessarsi all'attività politica ed acquisisce una formazione scout nell'Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani.

Prima di dedicarsi completamente all'attività politica, Renzi ha lavorato con varie responsabilità per la Chil srl, società di servizi di marketing (di proprietà della sua famiglia) di cui è dirigente in aspettativa.

Nel 1996 è tra i promotori dei Comitati Prodi in Toscana.

Nel 1999 diventa segretario provinciale del Partito Popolare Italiano.

Nel 2004 viene eletto Presidente della Provincia di Firenze, facendosi promotore della riduzione delle tasse in Provincia e del taglio dei costi dell'Ente.

Nel 2009 diventa il nuovo sindaco di Firenze e si fa portatore di un vento di novità, dimezzando la giunta e favorendo, con l'obiettivo di dire stop al cemento ed al consumo del suolo, un Piano strutturale a "volumi zero" per la città di Firenze.

Nel 2010 promuove la convention "Prossima Fermata: Italia", foriera dell'idea di una rottamazione della vecchia classe politica al potere.

Negli anni successivi le idee di rinnovamento promosse da Renzi si muovono sull'onda delle conventions "Big Bang" e "Italia Obiettivo Comune", che vedono l'adesione di diversi amministratori ed intellettuali italiani.

Nel 2012 Matteo Renzi si candida alle primarie del centrosinistra ma il 2 dicembre dello stesso anno perde il ballottaggio contro Pier Luigi Bersani.

Nel 2013 prende di nuovo parte alle primarie (questa volta del Partito Democratico) e l'8 dicembre vince la competizione con il 67,5% dei voti, diventando il nuovo segretario del Partito e battendo Gianni Cuperlo, Giuseppe Civati e Gianni Pittella.

Il 22 febbraio del 2014 diventa il Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana risultando il più giovane in assoluto dall'Unità d'Italia ad oggi.

Per la Rizzoli ha pubblicato "Fuori!" (2011) e "Stilnovo" (2012).

Con la Mondadori invece ha dato alle stampe "Oltre la rottamazione" (2013).

Tra il 1° luglio ed il 31 dicembre 2014 ha assunto, quale presidente di turno, la carica di Presidente del Consiglio dell'Unione Europea.

Matteo Renzi è sposato con Agnese Landini dal 1999, hanno tre figli, Francesco (2001), Emanuele (2003) ed Ester (2006).

Ultimo aggiornamento 02 maggio 2017

Ultime notizie su Matteo Renzi
    • News24

    La strada verso un'autentica autonomia

    Da presidente del Consiglio, Matteo Renzi ha ripetuto, alle Università di Bologna e Venezia, di voler «fare uscire» gli atenei dal «sistema del diritto amministrativo».

    – di Gianni Toniolo

    • News24

    Tregua su conti e fisco, Renzi punta sul voto del 2018

    Matteo Renzi ha costruito la sua agenda delle prossime settimane per rimarcare anche fisicamente la distanza che vuole comunicare: dalle polemiche politiche, dai dibattiti inconcludenti sulle possibili modifiche alla legge elettorale e sulle coalizioni («la legge elettorale la cambiamo solo insieme a Grillo e Berlusconi», ha ribadito ancora ieri Renzi ai suoi collaboratori, «e la coalizione dobbiamo costruirla con gli italiani sulle nostre proposte»).

    – Emilia Patta

    • News24

    Un patto di governo per le riforme

    Trasformando il referendum in un giudizio su Matteo Renzi, e il riformismo del suo governo, è stato possibile mobilitare con successo gli istinti conservatori della società italiana. ... I sostenitori del Si, e Matteo Renzi e Maria Elena Boschi in particolare, non sono riusciti a trasmettere il senso sistemico del progetto di riforma.

    – di Sergio Fabbrini

    • News24

    Giustizia civile, il riordino resta al palo

    Tre anni fa l'allora premier Matteo Renzi e il Guardasigilli Andrea Orlando presentarono in pompa magna i dodici punti che avrebbero dovuto «rivoluzionare» la giustizia.

    – Manuela Perrone

    • News24

    Riprendono i contatti con il Cairo

    Un dialogo ottimale tra i due Paesi - lo sosteneva l'allora presidente del Consiglio, Matteo Renzi - fino al buio della tragedia dell'uccisione all'inizio dell'anno scorso di Giulio Regeni.

    • News24

    Berlusconi: chi ha lasciato Forza Italia non verrà riaccolto

    «Ho deciso di aderire al Partito Democratico di Matteo Renzi perché ritengo che oggi esso rappresenti, nell'ambito del panorama politico nazionale, la vera e l'unica speranza riformista per il nostro Paese», ha spiegato Bernardo.

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    La maggioranza a rischio sfaldamento in autunno

    Le forze centrifughe in vista delle elezioni, che al più tardi ci saranno la prossima primavera, lavorano poi su fronti meno evidenti ma non meno importanti: Matteo Renzi vuole tenersi fuori dalla polemiche politiche, soprattutto dal pressing per modificare la legge elettorale in modo da permettere la coalizione con gli ex compagni di partito, e anche il più possibile fuori dall'azione di governo.

    – di Emilia Patta

1-10 di 9701 risultati