Persone

Matteo Renzi

Matteo Renzi è nato l'11 gennaio del 1975 a Firenze ed è stato Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica italiana dal 22 febbraio 2014 al 5 dicembre 2016.

A seguito dell'esito contrario del referendum costituzionale (il 60% degli elettori ha bocciato la riforma da lui proposta) si è dimesso.

E' stato nominato capo di Governo a soli 39 anni ed un mese di età, risultando il più giovane Premier della storia della Repubblica italiana.

Cresciuto a Rignano sull'Arno (FI), studia a Firenze, dove consegue il diploma di maturità classica al Liceo Ginnasio "Dante" e si laurea nel 1999 in Giurisprudenza.

Già da studente liceale comincia ad interessarsi all'attività politica ed acquisisce una formazione scout nell'Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani.

Prima di dedicarsi completamente all'attività politica, Renzi ha lavorato con varie responsabilità per la Chil srl, società di servizi di marketing (di proprietà della sua famiglia) di cui è dirigente in aspettativa.

Nel 1996 è tra i promotori dei Comitati Prodi in Toscana.

Nel 1999 diventa segretario provinciale del Partito Popolare Italiano.

Nel 2004 viene eletto Presidente della Provincia di Firenze, facendosi promotore della riduzione delle tasse in Provincia e del taglio dei costi dell'Ente.

Nel 2009 diventa il nuovo sindaco di Firenze e si fa portatore di un vento di novità, dimezzando la giunta e favorendo, con l'obiettivo di dire stop al cemento ed al consumo del suolo, un Piano strutturale a "volumi zero" per la città di Firenze.

Nel 2010 promuove la convention "Prossima Fermata: Italia", foriera dell'idea di una rottamazione della vecchia classe politica al potere.

Negli anni successivi le idee di rinnovamento promosse da Renzi si muovono sull'onda delle conventions "Big Bang" e "Italia Obiettivo Comune", che vedono l'adesione di diversi amministratori ed intellettuali italiani.

Nel 2012 Matteo Renzi si candida alle primarie del centrosinistra ma il 2 dicembre dello stesso anno perde il ballottaggio contro Pier Luigi Bersani.

Nel 2013 prende di nuovo parte alle primarie (questa volta del Partito Democratico) e l'8 dicembre vince la competizione con il 67,5% dei voti, diventando il nuovo segretario del Partito e battendo Gianni Cuperlo, Giuseppe Civati e Gianni Pittella.

Il 22 febbraio del 2014 diventa il Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana risultando il più giovane in assoluto dall'Unità d'Italia ad oggi.

Per la Rizzoli ha pubblicato "Fuori!" (2011) e "Stilnovo" (2012).

Con la Mondadori invece ha dato alle stampe "Oltre la rottamazione" (2013).

Tra il 1° luglio ed il 31 dicembre 2014 ha assunto, quale presidente di turno, la carica di Presidente del Consiglio dell'Unione Europea.

Matteo Renzi è sposato con Agnese Landini dal 1999, i due hanno tre figli, Francesco (2001), Emanuele (2003) ed Ester (2006).

Ultimo aggiornamento 12 dicembre 2016

Ultime notizie su Matteo Renzi
    • News24

    Pd, Emiliano resta. «Mi candido alla segreteria»

    Non ci saranno né il segretario dimissionario Matteo Renzi né i bersaniani. ... Mentre Enrico Letta ha attaccato Renzi sostenendo che «la responsabilità maggiore per la rottura ce l'ha il segretario». Direzione disertata da Renzi e dai bersaniani Renzi non parlerà, anzi neanche parteciperà alla direzione, perché - spiegano i suoi - si è ormai dimesso da segretario.

    – di N. Barone e A. Gagliardi

    • Agora

    Travaglio Emiliano

    Emiliano aveva fin qui costruito ben bene, dal suo punto di vista, il suo profilo di unico, vero contendente possibile alla guida del Partito democratico e perfino del centrosinistra nella sfida a Matteo Renzi. Innanzi tutto, nasce non ostile a Renzi, anzi renziano, come ha ricordato egli stesso sabato scorso all'iniziativa della sinistra dem, con Enrico Rossi e Roberto Speranza, peraltro scusandosi subito dopo platealmente proprio per il suo originario sostegno all'ex premier.

    – Daniele Bellasio

    • News24

    Crescita e Ue

    Meno austerità e più crescitaCome già ribadito negli ultimi mesi del suo governo, l'ex premier Matteo Renzi punta anche in futuro a stressare la necessità che in Europa bisogna cambiare pagina rispetto a quella aperta dopo la crisi post 2008: il... Come già ribadito negli ultimi mesi del suo governo, l'ex premier Matteo Renzi punta anche in futuro a stressare la necessità che in Europa bisogna cambiare pagina rispetto a quella aperta dopo la crisi post 2008: il tempo dell'austerità in...

    • News24

    L'interesse del Paese e le riforme da completare

    L'interesse del Paese - lo ribadiamo subito - è proseguire con decisione e senza indugi in un percorso di riforme avviato da Matteo Renzi, pur fra errori e contraddizioni, ma anche con qualche buon risultato. ... Ci si sarebbe aspettato che dessero atto al governo Renzi e ora a Gentiloni di aver rimesso in moto gli investimenti pubblici, con una quantità di risorse che non si vedeva da oltre un decennio, ma che questo non basta assolutamente, tutto è ancora maledettamente lento e burocratico, e...

    – di Giorgio Santilli

    • News24

    Nella manovrina tagli, giochi e lotta all'evasione

    Dopo lo stop di Matteo Renzi all'aumento delle accise, carburanti compresi, dal quale sarebbero dovuti arrivare 1,5 miliardi per far scattare la prima fase dell'aggiustamento contabile da completare entro aprile in parallelo con il Def, il Governo non ha ancora preso una decisione definitiva sulle misure alternative da adottare.

    – di Marco Rogari

    • News24

    Grillo: troveremo una soluzione sullo stadio

    Che invoca il voto a giugno e ironizza su Matteo Renzi che «rifonda la Dc»: «Il Paese ha bisogno di un tuo aiuto prima di sprofondare nell'abisso».

    – Manuela Perrone

    • News24

    Attesa per Emiliano. E al Senato 4 commissioni a rischio

    Oggi la direzione del Pd, alla quale non parteciperà Matteo Renzi in quanto non più segretario, nominerà la commissione che dovrà stendere le regole per il congresso e le primarie aperte e solo in quel momento si capiranno le reali intenzioni di... Già, perché anche se lo stesso Renzi ritiene ormai chiusa quella finestra, la situazione in Parlamento potrebbe far precipitare tutto anche al di là delle intenzioni.

    • News24

    Patto per Cagliari, De Vincenti: «Subito 16,8 milioni»

    Subito disponibili nelle casse della Città metropolitana di Cagliari 16,8 milioni di euro, dei 168 totali del Patto per la città, siglato il 17 novembre scorso dal sindaco Massimo Zedda e dall'allora premier Matteo Renzi. ... Il Patto, firmato lo scorso 29 luglio a Sassari dall'allora premier Matteo Renzi, prevede uno stanziamento di 2,905 miliardi di euro, e per il 2017, come hanno confermato De Vincenti e Pigliaru in una breve conferenza stampa al termine della riunione tecnica, mette a correre...

    • News24

    Voti di fiducia in arrivo su Milleproroghe e decreto Sud

    Spazzato via almeno in parte dai giudici della Corte costituzionale l'Italicum, tanto voluto dall'ex premier e ora solo segretario Pd, Matteo Renzi, la riforma elettorale è impantanata nelle secche in commissione Affari costituzionali alla Camera, ed è ormai impossibile che riesca ad approdare in aula lunedì prossimo, come prevede l'agenda dei lavori.

    – di Roberto Turno

1-10 di 9251 risultati