Ultime notizie:

Matteo Messina Denaro

    • News24

    Mafia, sequestrati 60 milioni al tesoriere del boss Messina Denaro

    Nuova stangata alla rete di protezione del boss di Cosa nostra Matteo Messina Denaro. Guardia di finanza e carabinieri del Ros hanno sequestrato 60 milioni di euro a Giovanni Savalle, esperto nel settore tributario e imprenditore, ritenuto uno dei riciclatori del capo mafia Matteo Messina Denaro. ... Il “tesoriere” di Matteo Messina Denaro ...del superlatitante Matteo Messina Denaro.

    – di Ivan Cimmarusti

    • Econopoly

    E' ora di trattare la mafia come un'impresa a tutti gli effetti. Ecco perché

    Ben vengano gli arresti e le condanne, le onorificenze e i cortei di piazza, le fiaccolate e le grida di scandalo, ma non si pensi che siano soluzioni! La criminalità organizzata resiste a tutto questo perché non è semplicemente un difetto della società civile; essa, diversamente, ne è parte attiva, come fosse un suo elemento, una sua componente antropologica ed economica. Già Falcone, non a caso, esortava spesso i propri interlocutori a prenderne in considerazione gli interessi economici quali ...

    – Francesco Mercadante

    • Agora

    Operazione Anno zero: la spinta per entrare nella massoneria che parte da Campobello di Mazara

    C'è un intero paragrafo dell'indagine "Anno zero" - che mercoledì della scorsa settimana ha portato al fermo di 21 persone indagate a vario titolo per associazione mafiosa, estorsione, danneggiamento, detenzione di armi e intestazione fittizia di beni - dedicato ai  rapporti tra cosa nostra di Campobello di Mazara (Trapani) e la massoneria. Martedì sono stati convalidati i fermi di tutti i 21 tra boss, estortori e gregari di Cosa nostra trapanese finiti in cella la scorsa settimana nel corso de...

    – Roberto Galullo

    • Agora

    Matteo Messina Denaro fa la spola tra la Calabria e la Sicilia: ecco la telefonata del 2016 che lo prova (o proverebbe)

    E' il 3 settembre 2016. Sono, per la precisione, le 13:36:54. Più precisi di così si muore. In quel preciso istante di poco meno di due anni fa, nella cucina di Nicola Accardo, in contrada Vallesecco di Partanna (Trapani) , le "cimici" fatte piazzare dalla Procura di Palermo registrano qualcosa di molto interessante. Quel qualcosa è il dialogo tra lo stesso Accardo e Antonino Triolo. I due non sono due personaggi qualunque. Nicola Accardo, considerato da investigatori e inquirenti al vertice del...

    – Roberto Galullo

    • News24

    Nuovo colpo alla rete di Messina Denaro: 22 fermi in Sicilia

    Investigatori e inquirenti hanno squarciato la rete di comunicazione della primula rossa di Cosa nostra Matteo Messina Denaro. I famosi "pizzini" con i quali il boss dà ordini e riceve notizie.

    – di Roberto Galullo

    • News24

    Il mistero della finta Telegram (e dei 4mila bambini azionisti di società)

    Qualcuno ha tentato di «clonare» Telegram, l'app di messaggistica criptata concorrente di Wathsapp? Oppure ignoti hackers stanno cercando di screditare il suo ideatore, il russo Pavel Durov, proprio mentre le autorità di Mosca chiedono a Google e Apple di rimuovere l'app dai propri store in una

    – di Roberto Galullo e Angelo Mincuzzi

    • News24

    Nei fortini delle mafie il M5S vince ma non sbanca

    Nei fortini delle mafie si vota poco e quel poco premia il M5S in Sicilia, Campania e Puglia ma non in Calabria. L'analisi numerica del voto, che prende a campione i risultati di alcuni tra i Comuni più noti alle cronache della criminalità organizzata e della giustizia, mette a nudo la disaffezione

    – di Roberto Galullo

    • News24

    Arrestato il «re dell'eolico»: era nella rete di protezione di Messina Denaro

    Il vento, grande passione imprenditoriale del boss latitante di Cosa nostra Matteo Messina Denaro, ancora una volta gli spira contro. Anche se lui resta una primula rossa da quasi un quarto di secolo.Oltre cento uomini fra carabinieri del Nucleo investigativo di Trapani, del Raggruppamento

    – di Roberto Galullo

    • Agora

    Il tempo della mafia mercatista e 2.0

    Una mafia mercatista,  sempre più "silente e mercatistica", privilegiando un modus operandi "collusivo-corruttivo: gli accordi affaristici non sono stipulati per effetto di minacce o intimidazioni, ma sono il frutto di patti basati sulla reciproca convenienza". Tra i settori ad alto rischio di corruzione c'è quello dei trasporti marittimi, destinatario di ingenti finanziamenti pubblici, anche comunitari. E' un passaggio della relazione semestrale della Direzione nazionale antimafia (prima metà ...

    – Nino Amadore

1-10 di 301 risultati