Ultime notizie:

Massimo Deandreis

    • News24

    La nuova centralità del Mediterraneo

    Una serie di dati e indicatori fanno emergere con chiarezza una nuova e più importante centralità del Mediterraneo nello scenario geoeconomico internazionale. Il commercio estero (import-export) dei principali Paesi del mondo (dalla Cina agli Usa) e dell'Europa (Germania, Italia, Francia) verso i

    – di Massimo Deandreis

    • News24

    La Cina alla conquista dei porti d'Europa

    «La Cina - dice Massimo Deandreis, direttore generale di Srm - è passata da un interscambio con l'area Mena di 20 miliardi di dollari nel 2001 a 245 miliardi nel 2016».

    – di Raoul de Forcade

    • News24

    Porti, l'Italia torna a crescere e il Mediterraneo incalza il Nord Europa

    I porti italiani hanno raggiunto, nell'ultimo anno, un traffico di 484 milioni di tonnellate movimentate: il valore più elevato dal 2009 (per arrivare più alti si deve risalire al 2008 : 509 milioni). Il traffico ro-ro (rotabili) ha, inoltre, sfiorato i 94 milioni di tonnellate; si tratta di un

    – di Raoul de Forcade

    • News24

    Gli economisti d'impresa a confronto sull'industria 4.0

    Le nuove tecnologie che spingono la quarta rivoluzione industriale possono favorire la diffusione di modelli di economia circolare in cui il processo produttivo incorpori il riutilizzo di nuova materia prima? E ancora: se lo sviluppo dell'It consentirà di sviluppare piattaforme per la condivisione

    – di Francesco Prisco

    • News24

    La rivoluzione deve essere prima di tutto culturale

    A Napoli c'è vita. Il numero delle startup cresce più velocemente che nel resto d'Italia, mentre la pratica di brevettare innovazione è superiore alla media nazionale, dice EY. Le aziende eccellenti che alimentano un ecosistema dell'innovazione aperta e profondamente contemporanea non mancano, a

    – di Luca De Biase

    • News24

    De Andreis: «Il Sud resta una realtà economica rilevante nell'Ue»

    Industria 4.0 «è un'opportunità per l'Italia e ancor di più per il Mezzogiorno», in quanto consente di valorizzare i suoi punti di forza. L'industria del Mezzogiorno registra una ricchezza in calo: con un valore aggiunto di quasi 27 miliardi il settore manifatturiero meridionale pesa il 12% in

    – di Nicoletta Cottone

    • News24

    Sud, Boccia: «Il credito d'imposta attrae investimenti»

    «La legge di bilancio 2016 prevede strumenti molto interessanti in linea con Industria 4.0; la settimana scorsa il Senato ha approvato una maggiore intensità del credito imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno, che è un elemento importantissimo e rende maggiormente attrattivi gli investimenti

    – di Nicoletta Cottone e Vittorio Nuti

    • News24

    Gli economisti d'impresa: stime sul Pil confermate, ma troppe incertezze

    Gli economisti italiani delle imprese confermano con un ampio consensus le stime Eurostat e Istat: Pil del primo trimestre 2017 a +0,7% sullo stesso periodo 2016, Pil 2017 atteso a quota +1 per cento. Circa l'indice dei prezzi esprimono una forte convergenza sull'inflazione al 2 per cento. A

    – di Francesco Antonioli

1-10 di 29 risultati