Persone

Massimiliano Fedriga

Massimiliano Fedriga è nato il 2 luglio del 1980 a Verona ed è segretario provinciale della Lega fin dal 2003.

Dopo aver conseguito il diploma di maturità scientifica, Fedriga si è laureato in scienze della comunicazione ed ha conseguito un Master in gestione ed analisi della comunicazione.

Si è iscritto alla Lega Nord nel 1995, diventando successivamente membro del "Consiglio Nazionale", organo decisionale del partito nel Friuli-Venezia Giulia e poi del Consiglio Federale (cioè quello centrale, con sede a Milano).

Già deputato nella XVI legislatura, Massimiliano Fedriga è stato eletto alla camera nel 2013, nella circoscrizione IX (FRIULI-VENEZIA GIULIA).

Dal 19 marzo del 2013 è iscritto al gruppo parlamentare (LEGA NORD E AUTONOMIE - LEGA DEI POPOLI - NOI CON SALVINI) di cui è Capogruppo.

In qualità di deputato è stato componente dei seguenti organi parlamentari:

- XI COMMISSIONE (LAVORO PUBBLICO E PRIVATO)
dal 7 maggio 2013 al 3 aprile 2014;

- III COMMISSIONE (AFFARI ESTERI E COMUNITARI)
dal 3 aprile 2014 all'11 aprile 2014;

- XI COMMISSIONE (LAVORO PUBBLICO E PRIVATO)
dall'11 aprile 2014 al 27 marzo 2015;

- CONFERENZA DEI PRESIDENTI DI GRUPPO
dall'8 luglio 2014;

- XIII COMMISSIONE (AGRICOLTURA)
dal 27 marzo 2015.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Massimiliano Fedriga
    • News24

    Migranti, Bruxelles appoggia Minniti

    Il paese è a rischio attentati», hanno detto i presidenti dei gruppi parlamentari della Lega Massimiliano Fedriga e Gian Marco Centinaio.

    • News24

    Regioni divise verso il tavolo con il Governo

    Su Facebook Maroni invece ha ripreso le parole del capogruppo della Lega alla Camera Massimiliano Fedriga: «Bene Fedriga, servono rimpatri forzati e respingimenti, come facevo io da ministro dell'Interno».

    – Marta Paris

    • News24

    Italicum, Lega: data della Consulta irricevibile, anticipi la sentenza

    Sono i capigruppo della Lega Nord, Gianmarco Centinaio e Massimiliano Fedriga, a spiegare, al termine dell'incontro dei gruppi, nel pomeriggio alla Camera, che «la data annunciata del prossimo 24 gennaio è folle perché dopo il voto popolare sul referendum, che ha dato indirizzo di forte cambiamento, tenere il Paese in stallo per tutto questo tempo non è ammissibile».

    • News24

    Referendum, Renzi: «Manca un mese, sfida sul filo di lana»

    «Manca un mese al referendum. La sfida è sul filo, bella e impegnativa. Ciascun voto può essere decisivo». Così ha scritto il premier Matteo Renzi nella sua Enews. «Se vince il Sì - ha scritto Renzi nella sua newsletter - si cambia. Se vince il No, tutto resta com'è adesso. E resterà per decenni

    – di Nicoletta Cottone

    • News24

    Referendum, il Cdm sceglie il 4 dicembre

    Dopo una lunga melina, il Governo ha scelto oggi la data dell'atteso referendum confermativo sulla riforma costituzionale Renzi-Boschi: si voterà domenica 4 dicembre. Il Consiglio dei ministri, riunitosi per meno di mezz'ora nel pomeriggio, ha individuato la data "giusta" scegliendo l'ultima

    – di Vittorio Nuti

    • News24

    Italicum: bocciate mozioni opposizione, ok a quella della maggioranza

    L'Aula della Camera ha approvato con 293 voti favorevoli e 157 voti contrari la mozione della maggioranza sull'Italicum. Sono invece state bocciate le mozioni presentate dalle opposizioni. In particolare, la mozione di Sinistra italiana (votata anche dal M5s) ha incassato 109 voti favorevoli e 287

1-10 di 47 risultati