Le nostre Firme

Martin Wolf

Martin Wolf è un giornalista inglese che lavora come commentatore ed editorialista economico al prestigioso quotidiano economico internazionale di lingua inglese Financial Times. Nato nel 1946 da una famiglia di ebrei austriaci sfuggiti all’olocausto, Martin Wolf si è laureato ad Oxford in filosofia economica e nel 1971 è entrato a lavorare alla Banca Mondiale, dove è rimasto per dieci anni. Nel 1981 infatti è stato nominato direttore del Trade Policy Research Centre di Londra, mentre nel 1987 ha iniziato la sua carriera giornalistica venendo assunto al Financial Times. Nel quotidiano si è occupato sempre di politica economica, arrivando ad essere, già nel 1996 principale columnist e commentatore di temi economici. Proprio grazie al suo lavoro al Financial Times, Martin Wolf ha vinto il premio della Wincott Foundation per il giornalismo economico, nel 1989 e nel 1997. Dopo avere insegnato come associato all’Università di Nottingham, nel 2004 ha pubblicato un importante saggio economico intitolato “Perché la globalizzazione funziona”.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Martin Wolf
    • News24

    I «safe bond» per favorire la crescita europea

    La prossima sfida dei gestori? Sono i safe bond, uno strumento per favorire la crescita e per rilanciare il sogno europeo. Questa la proposta lanciata da Tommaso Corcos, presidente di Assogestioni in occasione dell'apertura dell'ottava edizione del Salone del risparmio, la tre giorni organizzata

    – Isabella Della Valle

    • News24

    Pechino nella trappola del debito

    Se qualcosa non può andare avanti in eterno, si fermerà. E' la «legge di Stein», dal suo inventore Herbert Stein, presidente del Consiglio dei consulenti economici sotto Richard Nixon. Rüdiger Dornbusch, un economista tedesco che lavorava negli Stati Uniti, aggiunse: «La crisi ci mette molto più

    – di Martin Wolf

    • News24

    La finanza cinese minaccia tempesta sull'economia mondiale

    Donald Trump, il presidente degli Stati Uniti, si appresta a incontrare la sua controparte cinese questa settimana, a Mar-a-Lago. Verosimilmente, le discussioni sui temi economici si concentreranno sulle politiche commerciali e valutarie della Cina. Questo sarebbe un errore, e lo sarebbe anche se

    – di Martin Wolf

    • News24

    Brexit e caduta della sterlina, un lungo viaggio ai confini dell'ignoto

    Theresa May, la prima ministra britannica, la prossima settimana invierà una lettera formale all'Unione Europea per mettere in moto la procedura di uscita regolata dall'articolo 50. La Brexit ci sarà solo quando i negoziati saranno conclusi. Questo non significa che il risultato del referendum

    – di Martin Wolf

    • News24

    Cina e Usa, quella strana coppia condannata a collaborare

    Il futuro del nostro mondo dipende in misura rilevante dalle relazioni tra gli Stati Uniti, Paese giovane e superpotenza in carica, e la Cina, antico impero e superpotenza emergente. A rendere particolarmente complicate queste relazioni hanno contribuito negli Stati Uniti l'elezione di Donald

    – di Martin Wolf

    • News24

    La follia del commercio bilaterale secondo Trump

    Il Piano Marshall è giustamente considerato come uno degli esempi più riusciti di diplomazia economica nella storia. Ma la cosa importante, più che i soldi, fu il fatto che consentì all'Europa occidentale sconvolta dalla guerra di abbandonare la filosofia del bilateralismo negli scambi commerciali,

    – di Martin Wolf

    • News24

    Londra scherza con il fuoco su Brexit

    Questo mese la premier britannica Theresa May metterà in moto la trattativa più importante che il Paese abbia mai intrapreso da quando negoziò l'ingresso nella Comunità economica europea, all'inizio degli anni 70. Questa volta la Gran Bretagna ripudierà la sua appartenenza a quella che nel

    – di Martin Wolf

    • News24

    L'India del miracolo economico può diventare la seconda potenza globale

    Alla vigilia dell'indipendenza, nel 1947, Jawaharlal Nehru, il primo ministro indiano, parlò di un «appuntamento col destino». Quel Paese enorme, variegato e povero stava imboccando la strada della democrazia e dello sviluppo. Settant'anni dopo, l'India è ancora una democrazia e ha fatto progressi

    – di Martin Wolf

    • News24

    La rivoluzione indiana del contante

    L'8 novembre 2016 Narendra Modi, il primo ministro indiano, ha annunciato che le banconote da 500 e 1.000 rupie (equivalenti rispettivamente a 7 e 14 euro circa) sarebbero state ritirate dalla circolazione con effetto immediato. Questo provvedimento ha soppresso l'86 per cento del valore del

    – di Martin Wolf

    • News24

    Il salto nel vuoto della Gran Bretagna. Ecco le cinque trappole di Brexit

    La proposta di legge del Governo britannico per l'uscita dall'Unione Europea contiene un'affermazione incredibile: «E' vero che il nostro Parlamento è rimasto sovrano per tutto il periodo in cui abbiamo fatto parte dell'Unione europea, ma non sempre questa è stata la sensazione». Il Governo dice il

    – di Martin Wolf

1-10 di 340 risultati