Persone

Mario Draghi

Mario Draghi è nato il 3 settembre del 1947 a Roma ed è un economista e presidente della Bce.

Ha ricoperto diversi incarichi, tra cui quello di Governatore della Banca d'Italia fino a ottobre 2011. Dal 1 novembre 2011 è presidente della Banca Centrale Europea (la carica dura 8 anni).

Alla nomina a governatore Draghi arriva nel 2006, succedendo al discusso predecessore Antonio Fazio.

Draghi fa anche parte del Consiglio direttivo della Banca centrale europea ed è consigliere della Banca dei regolamenti internazionali. Dal 2006 è anche presidente del Financial Stability Board, un organo internazionale che si occupa della vigilanza sui mercati finanziari per garantirne la stabilità.

Rappresenta inoltre l’Italia in numerosi altri organi internazionali.

Precedentemente, nel 1998, aveva contribuito grandemente al testo unico della finanza, che peraltro porta il suo nome (legge Draghi) e che attua una riforma del sistema finanziario italiano. Dal 1991 al 2001, è stato Direttore generale del Tesoro e dal 1993 al 2001 presidente del comitato per le liberalizzazioni. Tra il 1984 ed il 1990 è stato direttore esecutivo della Banca Mondiale.

Nei diversi anni ha ricoperto incarichi importanti anche in aziende e banche, quali l'IRI, la Banca nazionale del lavoro e l'Eni.

Dal 2002 è stato anche vicepresidente per l'Europa di Goldman Sachs. Prima di approdare a questo genere di incarichi Mario Draghi è stato per diversi anni docente universitario in diverse università, tra cui Venezia e Firenze.

Nel 1976 ha conseguito il dottorato negli Stati Uniti, presso il Massachussets Institute of Technology, dove ha collaborato anche con Franco Modigliani.

Mario Draghi è stimato come grande economista in tutto il mondo, anche in Italia riesce a riscuotere l'approvazione di tutte le forze politiche, economiche e sindacali.

Nel 2011 succede a Jean-Claude Trichet diventando Presidente della Banca centrale europea.

Il 31 dicembre del 2012 è stato nominato uomo dell'anno dai quotidiani inglesi Financial Times e The Times. Il riconoscimento è stato motivato con l'abilità dimostrata da Draghi nel gestire la crisi del debito sovrano europeo, nell'estate del 2012, evitando che la crisi finanziaria in atto contaggiasse le grandi economie come quella spagnola ed italiana.

Il suo nome è legato al lancio del noto "Quantitative easing", provvedimento con cui la la Banca Centrale Europea si è impegnata ad acquistare (dal 22 gennaio del 2015 fino al settembre del 2016) titoli di stato dei paesi dell'Eurozona per un controvalore di 60 miliardi di euro.

Mario Draghi è stato insignito di diversi titoli ed onorificienze:

— Laurea honoris causa in "Scienze statistiche" (Università degli studi di Padova, 18 dicembre 2009);

— Master honoris causa in "Business Administration" (Fondazione CUOA, 18 giugno 2010);

— Laurea honoris causa in "Scienze Politiche e Relazioni Internazionali" (LUISS Guido Carli, 6 maggio 2013);

— Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Roma, 27 dicembre 1991);

— Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Roma, 5 aprile 2000).

E' sposato con Serena dal 1973, dalla loro unione sono nati due figli, Giacomo e Federica.

Ultimo aggiornamento 21 novembre 2016

Ultime notizie su Mario Draghi
    • News24

    Weidmann: «La Bce non può sostituirsi ai Governi»

    Per di più, ci incontriamo in un momento in cui a Francoforte fervono le speculazioni sulla sua prossima mossa e l'eventualità che possa prendere il posto del misurato Mario Draghi al timone della Bce.

    – di Claire Jones

    • News24

    La Bce lancia l'allarme sul dollaro debole: rischio di guerra valutaria con gli Usa

    Questa "forward guidance" è stata confermata anche dalle minute di fine gennaio da cui si apprende che l'istituto di Francoforte guidato da Mario Draghi ritiene che «cambiamenti nella comunicazione» in materia di politica monetaria sono da considerarsi «generalmente prematuri in questo frangente, poiché gli andamenti dell'inflazione sono rimasti contenuti nonostante il ritmo sostenuto dell'espansione economica».

    – di Vito Lops

    • News24

    Padoan: stiamo scrivendo noi il Def, il debito scenderà

    «Il mio Ministero darà vita al Def ad aprile perché credo non ci sarà un Ministero in pieno potere», ha detto il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, intervenuto questa mattina a Omnibus su La7. Padoan ha assicurato che il debito, «vero problema» dell'Italia, inizierà a scendere: «Vedremo i

    – di Redazione Roma

    • News24

    Elezioni 2018, il «metodo» Mattarella per evitare il nuovo voto subito

    In questi giorni che precedono il 4 marzo, cresce l'attenzione su quali saranno i passi del capo dello Stato, quale il metodo e i tempi per gestire il dopo-voto. Vale innanzitutto quello che Mattarella disse nel messaggio di fine anno, che le elezioni sono una «pagina bianca» e che a scriverla

    – di Lina Palmerini

    • News24

    Bce, perché la scelta di un ministro alla vicepresidenza

    Per i mercati, l'arrivo di un ministro dell'Economia alla vicepresidenza della Bce senza alcuno storico sulla politica monetaria e con il Qe europeo in via di chiusura, apre un primo enigma: de Guindos entra nella squadra dei falchi o delle colombe? Nonostante in una sua recente intervista abbia

    – di Isabella Bufacchi

    • News24

    Un politico alla Bce:?chi è Luis De Guindos, il prossimo vice di Draghi

    Non è un tecnico ma nemmeno un uomo di partito. E' da sette anni un ministro chiave del governo spagnolo. E più ancora, Luis de Guindos è un politico che sa come funziona l'economia e sa come muoversi tra i consigli di amministrazione delle banche e dei grandi gruppi, non solo spagnoli. Sarà lui il

    – di Luca Veronese

    • News24

    Bce, oggi l'Eurogruppo designa il vice di Draghi

    DAL NOSTRO CORRISPONDENTEBRUXELLES - Con una decisione controversa, mai presa prima in venti anni di moneta unica, i governi della zona euro hanno deciso oggi qui a Bruxelles di designare un uomo politico alla testa della Banca centrale europea. L'attuale ministro delle Finanze spagnolo Luis de

    – di Beda Romano

    • News24

    Centrodestra: Salvini, sì a Tajani o Draghi premier

    In passato lo aveva definito "un nuovo Mario Monti". Ora Matteo Salvini, leader della Lega Nord, apre all'ipotesi di un Mario Draghi, attuale presidente della Bce, premier dopo le elezioni del 4 marzo, nel caso di una vittoria della coalizione di centrodestra. «Io rispetto i patti - ha spiegato

    – di Redazione Roma

1-10 di 6764 risultati