Persone

Mario Draghi

Mario Draghi è nato il 3 settembre del 1947 a Roma ed è un economista e presidente della Bce.

Ha ricoperto diversi incarichi, tra cui quello di Governatore della Banca d'Italia fino a ottobre 2011. Dal 1 novembre 2011 è presidente della Banca Centrale Europea (la carica dura 8 anni).

Alla nomina a governatore Draghi arriva nel 2006, succedendo al discusso predecessore Antonio Fazio.

Draghi fa anche parte del Consiglio direttivo della Banca centrale europea ed è consigliere della Banca dei regolamenti internazionali. Dal 2006 è anche presidente del Financial Stability Board, un organo internazionale che si occupa della vigilanza sui mercati finanziari per garantirne la stabilità.

Rappresenta inoltre l’Italia in numerosi altri organi internazionali.

Precedentemente, nel 1998, aveva contribuito grandemente al testo unico della finanza, che peraltro porta il suo nome (legge Draghi) e che attua una riforma del sistema finanziario italiano. Dal 1991 al 2001, è stato Direttore generale del Tesoro e dal 1993 al 2001 presidente del comitato per le liberalizzazioni. Tra il 1984 ed il 1990 è stato direttore esecutivo della Banca Mondiale.

Nei diversi anni ha ricoperto incarichi importanti anche in aziende e banche, quali l'IRI, la Banca nazionale del lavoro e l'Eni.

Dal 2002 è stato anche vicepresidente per l'Europa di Goldman Sachs. Prima di approdare a questo genere di incarichi Mario Draghi è stato per diversi anni docente universitario in diverse università, tra cui Venezia e Firenze.

Nel 1976 ha conseguito il dottorato negli Stati Uniti, presso il Massachussets Institute of Technology, dove ha collaborato anche con Franco Modigliani.

Mario Draghi è stimato come grande economista in tutto il mondo, anche in Italia riesce a riscuotere l'approvazione di tutte le forze politiche, economiche e sindacali.

Nel 2011 succede a Jean-Claude Trichet diventando Presidente della Banca centrale europea.

Il 31 dicembre del 2012 è stato nominato uomo dell'anno dai quotidiani inglesi Financial Times e The Times. Il riconoscimento è stato motivato con l'abilità dimostrata da Draghi nel gestire la crisi del debito sovrano europeo, nell'estate del 2012, evitando che la crisi finanziaria in atto contaggiasse le grandi economie come quella spagnola ed italiana.

Il suo nome è legato al lancio del noto "Quantitative easing", provvedimento con cui la la Banca Centrale Europea si è impegnata ad acquistare (dal 22 gennaio del 2015 fino al settembre del 2016) titoli di stato dei paesi dell'Eurozona per un controvalore di 60 miliardi di euro.

Mario Draghi è stato insignito di diversi titoli ed onorificienze:

— Laurea honoris causa in "Scienze statistiche" (Università degli studi di Padova, 18 dicembre 2009);

— Master honoris causa in "Business Administration" (Fondazione CUOA, 18 giugno 2010);

— Laurea honoris causa in "Scienze Politiche e Relazioni Internazionali" (LUISS Guido Carli, 6 maggio 2013);

— Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Roma, 27 dicembre 1991);

— Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Roma, 5 aprile 2000).

E' sposato con Serena dal 1973, dalla loro unione sono nati due figli, Giacomo e Federica.

Ultimo aggiornamento 21 novembre 2016

Ultime notizie su Mario Draghi
    • News24

    Draghi ottimista:?l'inflazione tornerà ai livelli che vogliamo

    Il processo sarà lungo, tanto che il presidente della Bce Mario Draghi ha approfittato di una ... Il processo sarà lungo, tanto che il presidente della Bce Mario Draghi ha approfittato di una audizione parlamentare per spiegare che la politica monetaria rimarrà «molto accomodante» in un contesto di crescita economica «stabile e ampia», che dovrebbe proseguire nel futuro prevedibile. ...stati abituati, Mario Draghi ha tratteggiato i contorni di una situazione economica migliorata rispetto al...

    – di Beda Romano

    • News24

    Nuove misure e vecchi errori da evitare

    L'errore non è solo italiano, se la preoccupazione sul futuro delle nuove generazioni è ormai un tema caro anche al presidente della Bce, Mario Draghi, più volte preoccupato che la generazione di europei a più alto tasso di scolarizzazione possa... Qualche giorno fa Draghi, di fronte agli studenti del Trinity College di Dublino, ha parlato dei giovani come «futuro della nostra democrazia» e ha confermato come «in molti Paesi il peso della crisi sia caduto in maniera sproporzionata sulle...

    – di Alberto Orioli

    • News24

    Germania al voto, l'ultradestra in rimonta vede il terzo posto

    La strana coppia che lo guida alle elezioni, il vecchio ex democristiano (come molti suoi supporter) Alexander Gauland, che fu già protagonista della causa alla Corte costituzionale contro il piano anti-crisi di Mario Draghi, e la giovane ex banchiere d'investimento Alice Weidel, non si è fatta scrupolo di affermare l'uno che la responsabile del Governo per l'integrazione, di origine turca, andrebbe «eliminata» in Anatolia e l'altra che al Governo ci sono dei «maiali, fantocci delle potenze...

    – dal nostro corrispondente Alessandro Merli

    • News24

    Draghi:?i giovani non vogliono vivere di sussidi. I governi diano risposte

    Mario Draghi nel corso del suo intervento al Trinity College di Dublino. «Vi è una ragione più fondamentale - ha detto Draghi - per continuare ad affrontare questa sfida prioritaria con determinazione. ... Lo ha detto il presidente della Bce Mario Draghi nel suo intervento al Trinity College di Dublino.

    – di Corrado Poggi

    • News24

    Il Qe nella cassetta degli attrezzi convenzionali del moderno banchiere centrale

    Mario Draghi, alla conferenza stampa di inizio settembre, ha ricordato quanto già esplicitato in passato: "se le prospettive diverranno meno favorevoli o se le condizioni finanziarie risulteranno incoerenti con ulteriori progressi verso un aggiustamento durevole del profilo dell'inflazione, il Consiglio direttivo è pronto a incrementare il programma in termini di entità e/o durata".

    – di Isabella Bufacchi

    • News24

    Draghi: oggi meno rischi dalla finanza

    Il sistema finanziario pone oggi meno rischi all'economia reale, grazie alle riforme introdotte negli ultimi dieci anni, dopo lo scoppio della crisi globale nel 2007, ha sostenuto il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, in un... «Il livello degli Npl nei bilanci delle banche - ha detto Draghi - resta alto». ... Restano alcune debolezze strutturali che non potranno essere corrette dalla ripresa, che aiuterà a migliorare la qualità dell'attivo delle banche: Draghi ha ricordato...

    – Alessandro Merli

    • Agora

    Borse, ecco le tre ragioni per cui nulla sarà più come prima

    Che la fine del Qe sia nell'agenda del successore di Mario Draghi è tutto da dimostrare: il frequentatore di birrerie di Brema potrà pure rimpiangere i bei tempi in cui Bund e Schatz davano "bei rendimenti", ma Jens Weidmann, candidato a succedere a Draghi, sa bene che grazie alla determinazione del collega italiano la Germania risparmia ogni anno decine di miliardi di euro in interessi sul proprio debito.

    – Marco lo Conte

    • News24

    Azioni targate Italia. Oggi meglio tenerle

    Di euro se ne riparlerà in ottobre, quando Mario Draghi deciderà o meno di ridurre l'acquisto di titoli di Stato e bond sul mercato.

    – di Vitaliano D'Angerio

1-10 di 6607 risultati