Persone

Mario Draghi

Mario Draghi è nato il 3 settembre del 1947 a Roma ed è un economista e presidente della Bce.

Ha ricoperto diversi incarichi, tra cui quello di Governatore della Banca d'Italia fino a ottobre 2011. Dal 1 novembre 2011 è presidente della Banca Centrale Europea (la carica dura 8 anni).

Alla nomina a governatore Draghi arriva nel 2006, succedendo al discusso predecessore Antonio Fazio.

Draghi fa anche parte del Consiglio direttivo della Banca centrale europea ed è consigliere della Banca dei regolamenti internazionali. Dal 2006 è anche presidente del Financial Stability Board, un organo internazionale che si occupa della vigilanza sui mercati finanziari per garantirne la stabilità.

Rappresenta inoltre l’Italia in numerosi altri organi internazionali.

Precedentemente, nel 1998, aveva contribuito grandemente al testo unico della finanza, che peraltro porta il suo nome (legge Draghi) e che attua una riforma del sistema finanziario italiano. Dal 1991 al 2001, è stato Direttore generale del Tesoro e dal 1993 al 2001 presidente del comitato per le liberalizzazioni. Tra il 1984 ed il 1990 è stato direttore esecutivo della Banca Mondiale.

Nei diversi anni ha ricoperto incarichi importanti anche in aziende e banche, quali l'IRI, la Banca nazionale del lavoro e l'Eni.

Dal 2002 è stato anche vicepresidente per l'Europa di Goldman Sachs. Prima di approdare a questo genere di incarichi Mario Draghi è stato per diversi anni docente universitario in diverse università, tra cui Venezia e Firenze.

Nel 1976 ha conseguito il dottorato negli Stati Uniti, presso il Massachussets Institute of Technology, dove ha collaborato anche con Franco Modigliani.

Mario Draghi è stimato come grande economista in tutto il mondo, anche in Italia riesce a riscuotere l'approvazione di tutte le forze politiche, economiche e sindacali.

Nel 2011 succede a Jean-Claude Trichet diventando Presidente della Banca centrale europea.

Il 31 dicembre del 2012 è stato nominato uomo dell'anno dai quotidiani inglesi Financial Times e The Times. Il riconoscimento è stato motivato con l'abilità dimostrata da Draghi nel gestire la crisi del debito sovrano europeo, nell'estate del 2012, evitando che la crisi finanziaria in atto contaggiasse le grandi economie come quella spagnola ed italiana.

Il suo nome è legato al lancio del noto "Quantitative easing", provvedimento con cui la la Banca Centrale Europea si è impegnata ad acquistare (dal 22 gennaio del 2015 fino al settembre del 2016) titoli di stato dei paesi dell'Eurozona per un controvalore di 60 miliardi di euro.

Mario Draghi è stato insignito di diversi titoli ed onorificienze:

— Laurea honoris causa in "Scienze statistiche" (Università degli studi di Padova, 18 dicembre 2009);

— Master honoris causa in "Business Administration" (Fondazione CUOA, 18 giugno 2010);

— Laurea honoris causa in "Scienze Politiche e Relazioni Internazionali" (LUISS Guido Carli, 6 maggio 2013);

— Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Roma, 27 dicembre 1991);

— Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Roma, 5 aprile 2000).

E' sposato con Serena dal 1973, dalla loro unione sono nati due figli, Giacomo e Federica.

Ultimo aggiornamento 21 novembre 2016

Ultime notizie su Mario Draghi
    • News24

    Continua la prudente strategia monetaria della Fed

    Non diversamente è accaduto alla Bce: il discorso del presidente Mario?Draghi, a fine giugno a Sintra, era stato erroneamente interpretato come l'annuncio di un irrigidimento della politica monetaria con l'effetto, in questo caso, di un rafforzamento dell'euro.

    – di Riccardo Sorrentino

    • News24

    Il «whatever it takes» di Draghi? Vale 5mila miliardi per le Borse e i bond europei

    Quando cinque anni fa pronunciò di fronte alla platea londinese queste parole Mario Draghi aveva il chiaro obiettivo di mettere fine all'ondata di speculazioni sulla tenuta dell'Unione monetaria che rischiavano ... Quando cinque anni fa pronunciò di fronte alla platea londinese queste parole Mario Draghi aveva il chiaro obiettivo di mettere fine all'ondata di speculazioni sulla tenuta dell'Unione monetaria che rischiavano di spazzare via i Paesi più deboli dell'area dell'euro con i loro debiti...

    – di Maximilian Cellino

    • News24

    Atene è tornata debitore affidabile?

    Nella conferenza stampa dello scorso giovedì, il presidente Mario Draghi ha spiegato che i titoli di Stato greci restano fuori dal programma di acquisti Pspp, almeno fino alla conclusione della terza review del piano di aiuti, prevista con l'arrivo della Troika ad Atene in settembre.

    – di Isabella Bufacchi

    • News24

    5 anni fa Draghi salvò l'euro: che cosa è cambiato in 5 grafici

    Queste poche parole pronunciate dal presidente della Bce Mario Draghi esattamente cinque anni fa furono decisive per spazzar via la speculazione che, tra il 2010 e il 2012, portò l'Eurozona sull'orlo del collasso. ... Salvare l'euro dall'implosione è stata la missione della Bce sotto la guida di Mario Draghi.

    – di Andrea Franceschi

    • News24

    Europa in rosso con supereuro. Su Milano pesano Fca e banche

    Quanto all'obbligazionario, continua a calare lo spread tra BTp e Bund, che ieri dopo le parole del presidente della Bce Mario Draghi aveva chiuso ai minimi da metà gennaio: il differenziale di rendimento tra il benchmark decennale italiano e il pari scadenza tedesco si muove in apertura sui 156 punti base, rispetto ai 158 punti della vigilia.

    – di Flavia Carletti

    • News24

    Quelle parole contro l'ansia

    E' questo il messaggio di Mario Draghi, presidente della Banca centrale europea (Bce): la politica monetaria rimane ultra-espansiva, senza se e senza ma, almeno fino a quando le informazioni macroeconomiche non cambieranno.

    – di Donato Masciandaro

    • News24

    Draghi: in autunno la decisione sul Qe

    Il presidente della Bce, Mario Draghi, ha parlato genericamente di «autunno», che potrebbe voler dire il 7 settembre, come si attendevano finora a maggioranza i mercati finanziari, ma anche il 26 ottobre, che appare oggi più probabile.

    – Alessandro Merli

    • News24

    Perché Draghi ha chiesto ai mercati di saper attendere

    «L'ultima cosa che il consiglio direttivo vuole - ha spiegato il presidente Mario Draghi - è un inappropriato irrigidimento delle condizioni monetarie», mentre l'apprezzamento del cambio effettivo - oggi ai massimi da inizio gennaio 2015 - «ha ricevuto attenzione» nella discussione del consiglio.

    – di Riccardo Sorrentino

    • News24

    Borse in salita aspettando Draghi. A Milano petroliferi capofila

    Il focus di giornata sarà la riunione della Bce e soprattutto le parole del suo presidente Mario Draghi nella tradizionale conferenza stampa: gli analisti non si aspettano decisioni di politica monetaria oggi, ma segnali che preparino i mercati in vista dei prossimi annunci sulla progressiva riduzione del programma di acquisto di titoli.

    – di Eleonora Micheli

1-10 di 6544 risultati