Persone

Mario Draghi

Mario Draghi è nato il 3 settembre del 1947 a Roma ed è un economista e presidente della Bce.

Ha ricoperto diversi incarichi, tra cui quello di Governatore della Banca d'Italia fino a ottobre 2011. Dal 1 novembre 2011 è presidente della Banca Centrale Europea (la carica dura 8 anni).

Alla nomina a governatore Draghi arriva nel 2006, succedendo al discusso predecessore Antonio Fazio.

Draghi fa anche parte del Consiglio direttivo della Banca centrale europea ed è consigliere della Banca dei regolamenti internazionali. Dal 2006 è anche presidente del Financial Stability Board, un organo internazionale che si occupa della vigilanza sui mercati finanziari per garantirne la stabilità.

Rappresenta inoltre l’Italia in numerosi altri organi internazionali.

Precedentemente, nel 1998, aveva contribuito grandemente al testo unico della finanza, che peraltro porta il suo nome (legge Draghi) e che attua una riforma del sistema finanziario italiano. Dal 1991 al 2001, è stato Direttore generale del Tesoro e dal 1993 al 2001 presidente del comitato per le liberalizzazioni. Tra il 1984 ed il 1990 è stato direttore esecutivo della Banca Mondiale.

Nei diversi anni ha ricoperto incarichi importanti anche in aziende e banche, quali l'IRI, la Banca nazionale del lavoro e l'Eni.

Dal 2002 è stato anche vicepresidente per l'Europa di Goldman Sachs. Prima di approdare a questo genere di incarichi Mario Draghi è stato per diversi anni docente universitario in diverse università, tra cui Venezia e Firenze.

Nel 1976 ha conseguito il dottorato negli Stati Uniti, presso il Massachussets Institute of Technology, dove ha collaborato anche con Franco Modigliani.

Mario Draghi è stimato come grande economista in tutto il mondo, anche in Italia riesce a riscuotere l'approvazione di tutte le forze politiche, economiche e sindacali.

Nel 2011 succede a Jean-Claude Trichet diventando Presidente della Banca centrale europea.

Il 31 dicembre del 2012 è stato nominato uomo dell'anno dai quotidiani inglesi Financial Times e The Times. Il riconoscimento è stato motivato con l'abilità dimostrata da Draghi nel gestire la crisi del debito sovrano europeo, nell'estate del 2012, evitando che la crisi finanziaria in atto contaggiasse le grandi economie come quella spagnola ed italiana.

Il suo nome è legato al lancio del noto "Quantitative easing", provvedimento con cui la la Banca Centrale Europea si è impegnata ad acquistare (dal 22 gennaio del 2015 fino al settembre del 2016) titoli di stato dei paesi dell'Eurozona per un controvalore di 60 miliardi di euro.

Mario Draghi è stato insignito di diversi titoli ed onorificienze:

— Laurea honoris causa in "Scienze statistiche" (Università degli studi di Padova, 18 dicembre 2009);

— Master honoris causa in "Business Administration" (Fondazione CUOA, 18 giugno 2010);

— Laurea honoris causa in "Scienze Politiche e Relazioni Internazionali" (LUISS Guido Carli, 6 maggio 2013);

— Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Roma, 27 dicembre 1991);

— Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Roma, 5 aprile 2000).

E' sposato con Serena dal 1973, dalla loro unione sono nati due figli, Giacomo e Federica.

Ultimo aggiornamento 21 novembre 2016

Ultime notizie su Mario Draghi
    • News24

    Più controlli se la Bce è troppo «politica»

    La più celebrata, ma non l'unica, con la famosa frase del suo presidente Mario Draghi: «Whatever it takes, faremo tutto il necessario». ... E Draghi è senz'altro il miglior esempio di banchiere centrale che ha imparato, e saputo sfruttare (non senza qualche incidente di percorso), l'arma della comunicazione.

    • Agora

    Bruxelles e Fmi agli Usa, non è tempo di deregolazione finanziaria

    Commissione europea e Fondo monetario internazionale si ritrovano sulla stessa linea e negli ultimi giorni hanno lanciato lo stesso messaggio all'amministrazione Trump: non è il momento di ridurre l'attenzione alla regolazione finanziaria e alla cooperazione internazionale, di deregolamentare. "Abbiamo delle preoccupazioni in seguito all'annuncio della revisione delle regole Usa ed è per questo che stiamo inviando messaggi agli Stati Uniti sulla necessità di proseguire nella cooperazione", ha...

    – Antonio Pollio Salimbeni

    • News24

    Unione bancaria ancora incompiuta

    Non vi è allocuzione pubblica o quasi durante la quale il presidente della Banca centrale europea Mario Draghi non ricordi l'importanza di completare l'assetto istituzionale sul delicatissimo versante creditizio.

    – di Beda Romano

    • News24

    Unione bancaria ancora incompiuta

    Non vi è allocuzione pubblica o quasi durante la quale il presidente della Banca centrale europea Mario Draghi non ricordi l'importanza di completare l'assetto istituzionale sul delicatissimo versante creditizio.

    – Beda Romano

    • News24

    Cinque salvataggi e troppa austerità

    Di certo alla fine di questa straordinaria prova di forza(a cui si è poi aggiunto il «whatever it takes» del presidente della Bce, Mario Draghi) per preservare l'euro possiamo dire che la crisi dei debiti sovrani ha provocato la creazione dell'Esm che si candida a diventare in futuro il Fondo monetario europeo e forse qualcosa di più.

    – Vittorio Da Rold

    • News24

    Nouy: l'attendismo del passato su Npl non può continuare

    Draghi: vigilanza bancaria rigorosa ed equa «Negli ultimi anni le banche europee hanno rafforzato la propria resilienza in termini di capitale, leva finanziaria, provvista e assunzione di rischio; sono state, così, in grado di resistere alla crisi finanziaria nei mercati emergenti, al crollo dei prezzi del petrolio e agli effetti immediati della Brexit», scrive il presidente della Bce Mario Draghi nel rapporto sull'attività della vigilanza bancaria nel 2016 pubblicato oggi.

    • News24

    Borse, Wall Street chiude negativa. Milano +1% con Ferrari

    Seduta positiva per le Borse europee che prendono slancio nel pomeriggio grazie a Wall Street, mentre è slittato il voto sull provvedimento che abolisce e sostituisce l'Obamacare. a sua volta in attesa del probabile voto di stanotte al Congresso per l'abolizione dell'Obamacare. Il DowJones perde lo

    – di Cheo Condina

    • News24

    Al G20 Europa e Cina contro gli Usa sul commercio

    Nel suo intervento, il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, ha parlato, secondo fonti del G20, di rischi per la ripresa derivanti dall'allentamento degli sforzi per le riforme strutturali negli ultimi due anni e dai fattori... Draghi ha insistito anche sull'importanza di non smantellare le regole della finanza elaborate dopo la crisi dello scorso decennio. ... Sulla situazione delle banche europee, Draghi ha sostenuto che hanno notevolmente rafforzato la propria...

    – di Alessandro Merli

1-10 di 6395 risultati