Persone

Mario Draghi

Mario Draghi è nato il 3 settembre del 1947 a Roma ed è un economista e presidente della Bce.

Ha ricoperto diversi incarichi, tra cui quello di Governatore della Banca d'Italia fino a ottobre 2011. Dal 1 novembre 2011 è presidente della Banca Centrale Europea (la carica dura 8 anni).

Alla nomina a governatore Draghi arriva nel 2006, succedendo al discusso predecessore Antonio Fazio.

Draghi fa anche parte del Consiglio direttivo della Banca centrale europea ed è consigliere della Banca dei regolamenti internazionali. Dal 2006 è anche presidente del Financial Stability Board, un organo internazionale che si occupa della vigilanza sui mercati finanziari per garantirne la stabilità.

Rappresenta inoltre l’Italia in numerosi altri organi internazionali.

Precedentemente, nel 1998, aveva contribuito grandemente al testo unico della finanza, che peraltro porta il suo nome (legge Draghi) e che attua una riforma del sistema finanziario italiano. Dal 1991 al 2001, è stato Direttore generale del Tesoro e dal 1993 al 2001 presidente del comitato per le liberalizzazioni. Tra il 1984 ed il 1990 è stato direttore esecutivo della Banca Mondiale.

Nei diversi anni ha ricoperto incarichi importanti anche in aziende e banche, quali l'IRI, la Banca nazionale del lavoro e l'Eni.

Dal 2002 è stato anche vicepresidente per l'Europa di Goldman Sachs. Prima di approdare a questo genere di incarichi Mario Draghi è stato per diversi anni docente universitario in diverse università, tra cui Venezia e Firenze.

Nel 1976 ha conseguito il dottorato negli Stati Uniti, presso il Massachussets Institute of Technology, dove ha collaborato anche con Franco Modigliani.

Mario Draghi è stimato come grande economista in tutto il mondo, anche in Italia riesce a riscuotere l'approvazione di tutte le forze politiche, economiche e sindacali.

Nel 2011 succede a Jean-Claude Trichet diventando Presidente della Banca centrale europea.

Il 31 dicembre del 2012 è stato nominato uomo dell'anno dai quotidiani inglesi Financial Times e The Times. Il riconoscimento è stato motivato con l'abilità dimostrata da Draghi nel gestire la crisi del debito sovrano europeo, nell'estate del 2012, evitando che la crisi finanziaria in atto contaggiasse le grandi economie come quella spagnola ed italiana.

Il suo nome è legato al lancio del noto "Quantitative easing", provvedimento con cui la la Banca Centrale Europea si è impegnata ad acquistare (dal 22 gennaio del 2015 fino al settembre del 2016) titoli di stato dei paesi dell'Eurozona per un controvalore di 60 miliardi di euro.

Mario Draghi è stato insignito di diversi titoli ed onorificienze:

— Laurea honoris causa in "Scienze statistiche" (Università degli studi di Padova, 18 dicembre 2009);

— Master honoris causa in "Business Administration" (Fondazione CUOA, 18 giugno 2010);

— Laurea honoris causa in "Scienze Politiche e Relazioni Internazionali" (LUISS Guido Carli, 6 maggio 2013);

— Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Roma, 27 dicembre 1991);

— Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Roma, 5 aprile 2000).

E' sposato con Serena dal 1973, dalla loro unione sono nati due figli, Giacomo e Federica.

Ultimo aggiornamento 21 novembre 2016

Ultime notizie su Mario Draghi
    • News24

    Banche centrali, guerra ai Bitcoin

    Un po' a sorpresa, la prima istituzione monetaria a capire i rischi nascosti di questa unione tra tecnologia e furbizia, è stata la Bce: da tre anni, una task force di esperti è stata incaricata da Mario Draghi di tenere sotto controllo la penetrazione dei Bitcoin nei confini dell'Eurozona.

    – di Alessandro Plateroti

    • News24

    Il «club» della deflazione perde soci

    Sui BTp (e non solo) rimane invece la crescente incognita del rischio politico: su quella non c'è mossa di Mario Draghi o considerazione su deflazione che tenga.

    – di Maximilian Cellino

    • News24

    Il tempo che l'Italia non può sprecare

    ...volentieri atto a Mario Draghi di avere imboccato questa strada. ... Se non si è ancora capito il falco della Bundesbank e primo azionista della Bce, sempre all'opposizione, da un po' di tempo in qua fa intendere che la strada imboccata da Draghi è quella giusta.

    – di Roberto Napoletano

    • News24

    Merkel difende il surplus

    Ecco, allora, il valore geopolitico della moneta unica europea, stretta tra le accuse strumentali di Trump e dei populisti europei, quelle più puntuali del Fondo e la difesa della Bce, dello stesso presidente Mario Draghi, che ha spiegato all'Europarlamento come la Germania, nonostante l'importante surplus commerciale con gli Stati Uniti, non abbia mai «attuato interventi unidirezionali» sul mercato dei cambi.

    – Attilio Geroni

    • Econopoly

    Tassi, costo del debito, inflazione e i benefici (limitati) dell'euro per la finanza pubblica

    Il riacutizzarsi delle tensioni sui mercati finanziari dopo le recenti dichiarazioni del primo ministro tedesco Angela Merkel sull'Europa "a due velocità" e la riapertura dello spread fra i tassi sui titoli di Stato italiani e tedeschi hanno sollecitato la risposta del governatore della Bce, Mario Draghi,che ha sottolineato l'irreversibilità dell'euro e l'importanza dei vantaggi che ne sono derivati per i paesi membri nel corso della crisi.

    – Econopoly

    • News24

    La Bce apre a deroghe sul Qe e i bond periferici festeggiano

    Se Mario Draghi è riuscito a far passare la sua linea è anche perché ha accettato di sottostare alla condizione della capital key che, con il criterio della proporzionalità, in qualche modo mitiga i rischi del finanziamento monetario.

    – di Andrea Franceschi

    • News24

    L'Italia, il futuro dell'euro e le ragioni (sovrane) di Berlino

    Dibattito mai veramente sopito nel corso degli ultimi anni e riacceso dagli avvenimenti di queste settimane: dalla lettera del presidente della Bce, Mario Draghi, in cui ... Dibattito mai veramente sopito nel corso degli ultimi anni e riacceso dagli avvenimenti di queste settimane: dalla lettera del presidente della Bce, Mario Draghi, in cui si faceva riferimento alle conseguenze finanziarie dell'uscita dalla zona euro, con riferimento al saldo Target 2; alle dichiarazioni (mal interpretate) della...

    – a cura di Alberto Annicchiarico

    • News24

    Il «fil rouge» fra Italia e Francia

    Così, dopo l'incontro della scorsa settimana fra Mario Draghi e Angela Merkel, ieri è toccato al governatore della Banca di Francia, François Villeroy de Galhau scendere di nuovo in campo per mettere in guardia sugli insopportabili costi aggiuntivi (30 miliardi di euro l'anno) che il suo Paese rischia di dover sborsare in caso di uscita dall'euro per pagare gli interessi sui titoli di Stato.

    – di Maximilian Cellino

    • Agora

    Electorali's Karma

    Forza Europa a Milano, con Emma Bonino, Benedetto Della Vedova, Francesco Rutelli e Mario Monti, sabato, presente anche Giorgio Gori, sindaco di Bergamo (e aspirante candidato alla presidenza della Lombardia?), ha rimesso la palla dell'integrazione continentale al centro di un dibattito (per una volta) dai toni positivi. Centristi per l'Europa a Roma, con Pierferdinando Casini, il ministro Gian Luca Galletti e il deputato Gianpiero D'Alia, ha fatto più o meno la stessa cosa. Perfino l'intervista...

    – Daniele Bellasio

1-10 di 6352 risultati