Persone

Mario Draghi

Mario Draghi è nato il 3 settembre del 1947 a Roma ed è un economista e presidente della Bce.

Ha ricoperto diversi incarichi, tra cui quello di Governatore della Banca d'Italia fino a ottobre 2011. Dal 1 novembre 2011 è presidente della Banca Centrale Europea (la carica dura 8 anni).

Alla nomina a governatore Draghi arriva nel 2006, succedendo al discusso predecessore Antonio Fazio.

Draghi fa anche parte del Consiglio direttivo della Banca centrale europea ed è consigliere della Banca dei regolamenti internazionali. Dal 2006 è anche presidente del Financial Stability Board, un organo internazionale che si occupa della vigilanza sui mercati finanziari per garantirne la stabilità.

Rappresenta inoltre l’Italia in numerosi altri organi internazionali.

Precedentemente, nel 1998, aveva contribuito grandemente al testo unico della finanza, che peraltro porta il suo nome (legge Draghi) e che attua una riforma del sistema finanziario italiano. Dal 1991 al 2001, è stato Direttore generale del Tesoro e dal 1993 al 2001 presidente del comitato per le liberalizzazioni. Tra il 1984 ed il 1990 è stato direttore esecutivo della Banca Mondiale.

Nei diversi anni ha ricoperto incarichi importanti anche in aziende e banche, quali l'IRI, la Banca nazionale del lavoro e l'Eni.

Dal 2002 è stato anche vicepresidente per l'Europa di Goldman Sachs. Prima di approdare a questo genere di incarichi Mario Draghi è stato per diversi anni docente universitario in diverse università, tra cui Venezia e Firenze.

Nel 1976 ha conseguito il dottorato negli Stati Uniti, presso il Massachussets Institute of Technology, dove ha collaborato anche con Franco Modigliani.

Mario Draghi è stimato come grande economista in tutto il mondo, anche in Italia riesce a riscuotere l'approvazione di tutte le forze politiche, economiche e sindacali.

Nel 2011 succede a Jean-Claude Trichet diventando Presidente della Banca centrale europea.

Il 31 dicembre del 2012 è stato nominato uomo dell'anno dai quotidiani inglesi Financial Times e The Times. Il riconoscimento è stato motivato con l'abilità dimostrata da Draghi nel gestire la crisi del debito sovrano europeo, nell'estate del 2012, evitando che la crisi finanziaria in atto contaggiasse le grandi economie come quella spagnola ed italiana.

Il suo nome è legato al lancio del noto "Quantitative easing", provvedimento con cui la la Banca Centrale Europea si è impegnata ad acquistare (dal 22 gennaio del 2015 fino al settembre del 2016) titoli di stato dei paesi dell'Eurozona per un controvalore di 60 miliardi di euro.

Mario Draghi è stato insignito di diversi titoli ed onorificienze:

— Laurea honoris causa in "Scienze statistiche" (Università degli studi di Padova, 18 dicembre 2009);

— Master honoris causa in "Business Administration" (Fondazione CUOA, 18 giugno 2010);

— Laurea honoris causa in "Scienze Politiche e Relazioni Internazionali" (LUISS Guido Carli, 6 maggio 2013);

— Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Roma, 27 dicembre 1991);

— Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Roma, 5 aprile 2000).

E' sposato con Serena dal 1973, dalla loro unione sono nati due figli, Giacomo e Federica.

Ultimo aggiornamento 21 novembre 2016

Ultime notizie su Mario Draghi
    • News24

    Lo sviluppo passa dalle Reti

    Come ricordato nei giorni scorsi dal presidente della Banca centrale europea Mario Draghi, la crescita dell'Eurozona continua abbastanza spedita, ancorché rallentata da incertezze di varia natura che si spera siano di breve periodo.

    – di Andrea Goldstein

    • News24

    Contratto M5S-Lega:?la Bce di Draghi cancelli 250 miliardi di debito

    La diffusione nella serata di ieri di una bozza del contratto su cui Lega e M5S lavorano da giorni manda in fibrillazione la trattativa, e spiega bene le preoccupazioni europee che avevano dominato la giornata.

    – di Beda Romano e Gianni Trovati

    • News24

    Ignorare l'invito di Draghi mette a rischio la moneta unica

    C'è un orologio virtuale al quale tutti in Europa, dai politici, ai banchieri centrali, ai mercati finanziari, farebbero bene a prestare attenzione. E' quello che scandisce il conto alla rovescia dei prossimi diciotto mesi, da qui alla fine di ottobre 2019, quando Mario Draghi lascerà la presidenza

    – di Alessandro Merli

    • News24

    Il fiammifero dell'incertezza e i rischi finanziari in Europa

    In una fase di ripresa economica, l'instabilità finanziaria è come una brace sotto la cenere; la sua reale pericolosità può essere molto maggiore di quella percepita. Per cui qualunque shock di incertezza - come può essere la situazione politica dell'Italia, con il suo debito - diventa un

    – di Donato Masciandaro

    • News24

    Tassi, 300 punti tra Usa ed Europa. Così si ammalò (anni '90) il Giappone

    Sul fronte tassi il mondo della finanza sta offrendo, giorno dopo giorno, casi scolastici a dir poco clamorosi. Come quello che ha appena visto il Portogallo emettere un bond a 10 anni il cui tasso finale è stato fissato all'1,67%, minimo di tutti i tempi su questa scadenza per Lisbona. Il tutto

    – di Vito Lops

    • News24

    Macron: allarme nazionalismo «da Brexit all'Italia»

    La sirena d'allarme ha suonato più volte. «L'abbiamo sentita con Brexit, ma la sentiamo ancora dalle elezioni italiane, dall'Ungheria, fino alla Polonia. Dappertutto in Europa risuona questa musica del nazionalismo». Il presidente francese Emmanuel Macron ha parlato in questi termini - nel discorso

    – di Riccardo Sorrentino

    • News24

    Le trimestrali sostengono Piazza Affari (+0,52%). Spread in calo

    Giornata di recupero per Piazza Affari dopo la flessione di circa l'1% accusata ieri quando si era anche registrato un balzo dello spread verso quota 140 punti. Oggi è stato invece proprio il listino milanese a far segnare la miglior performance in Europa grazie alla spinta ricevuta dalle

    – di C. Di Cristofaro e C.Poggi

1-10 di 6819 risultati