Persone

Mario Capecchi

Mario Capecchi è uno scienziato italiano, naturalizzato statunitense. Specializzato in genetica, nel 2007 ha vinto il premio Nobel per la Medicina. É membro della National Academy of Science ed è Distinguished Professor all'Università di Salt Lake City.

Nato a Verona da Luciano Capecchi, dato disperso in guerra, all’età di 8 anni Mario Capecchi si è trasferito negli Usa con la madre americana Lucy Ramberg, precedentemente prelevata dalla Gestapo. Lo zio di Mario Capecchi l’ha introdotto a Princeton, dove ha conosciuto Albert Einstein. Trasferitosi nell'Ohio, nel 1961 Capecchi si è laureato in Chimica e Fisica. Ammesso ad Harvard, nel 1967 ha conseguito il dottorato in Biofisica e ha incontrato James Watson, uno degli scopritori della struttura del Dna. Nel 1969 Capecchi è diventato assistente al Dipartimento di Biochimica di Harvard. Nel 1971 è stato promosso professore associato. Nel 1973 si è trasferito all'Università dello Utah. Dal 1988 collabora con l'Howard Hughes Medical Institute. È anche membro della National Academy of Science ed è Distinguished Professor all'Università di Salt Lake City.

Mario Capecchi ha ricevuto diversi riconoscimenti: nel 2002 è stato premiato dal Presidente George W. Bush. Nel 2004 l'Università di Firenze lo ha insignito della laurea honoris causa in Medicina e Chirurgia e nel 2007 l’Università di Bologna di quella in Biotecnologie mediche. Nel 2007 ha vinto il Nobel per la Medicina grazie alla messa a punto di tecniche dette di gene targeting che, con l'utilizzo di cellule staminali embrionali, permettono di creare animali caratterizzati dall'assenza di uno specifico gene.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016