Persone

Mariastella Gelmini

Mariastella Gelmini è una politica italiana, membro della Camera dei deputati dal 2006 ed ex Ministro per Istruzione, Università e Ricerca del governo Berlusconi IV.

Nata a Leno (Brescia) il 1° luglio del 1973, Mariastella Gelmini è laureata in Giurisprudenza e avvocato specializzato in diritto amministrativo.

La sua carriera politica inizia nel 1994, quando entra in Forza Italia: nel 1998 viene eletta al Comune di Desenzano (Brescia), dove ricopre fino al 2002 la carica di Presidente del Consiglio Comunale. Nominata nel 2002 assessore al Territorio e, dal 2004, assessore all'Agricoltura della Provincia di Brescia, Mariastella Gelmini è quindi entrata a far parte del Consiglio Regionale della Lombardia dopo le elezioni del 2005.

Successivamente è stata nominata coordinatrice regionale di Forza Italia in Lombardia: ha mantenuto l'incarico fino al 2008.

Come Ministro dell’Istruzione ha redatto il "decreto Gelmini" che ha reintrodotto, a partire dal 2009, il maestro unico (o prevalente) nella scuola primaria.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Mariastella Gelmini
    • News24

    Its garanzia di occupazione: dopo un anno lavora oltre l'82% dei diplomati

    Certo, gli Its, pensati e introdotti dagli ex ministri, Giuseppe Fioroni e Mariastella Gelmini, restano ancora una realtà di nicchia, se paragonati, per esempio, alla Germania, patria del sistema duale, dove nelle "Fachhochschulen", analoghi istituti di formazione terziaria professionalizzante non accademica, si specializzano oltre 800mila studenti.

    – di Claudio Tucci

    • News24

    Accordo Di Maio-Salvini: il leghista Molteni alla Commissione speciale

    E' accordo tra M5S e Lega sulla presidenza della Commissione speciale della Camera, appena istituita dalla Conferenza dei capigruppo per l'esame degli atti urgenti del Governo in attesa di parere. Nel corso di una telefonata, caratterizzata «dal reciproco spirito di collaborazione per rendere

    • News24

    Domani consultazioni al via, in 48 ore Mattarella riceve tutti i partiti

    Si aprirà domani, a un mese esatto dalle elezioni, il primo giro di consultazioni del presidente Sergio Mattarella per la formazione del nuovo governo. Si parte domattina, alle 10,30, con la presidente del Senato, Elisabetta Casellati e si chiude giovedì, alle 16,30 con la delegazione dei Cinque

    – di Redazione Roma

    • News24

    Authority, sulle nomine altolà al governo

    Le trattative per dare vita a un esecutivo che possa contare su un'adeguata maggioranza parlamentare segnano il passo. Ma gli schieramenti premiati dalle consultazioni politiche stanno cominciando a lavorare alle nomine. Spinti a trovare una forma di intesa su uno dei dossier più urgenti: la

    – di Laura Serafini

    • News24

    Mediazione nel Pd, Delrio-Marcucci alla guida dei gruppi parlamentari

    Graziano Delrio sarà il capogruppo del Partito democratico alla Camera.Il nome del ministro dei Trasporti è frutto della mediazione del reggente del partito, Maurizio Martina, che è riuscito a evitare che a guidare i parlamentari dem per la legislatura fossero due esponenti considerati fedelissimi

    – di Redazione Roma

    • News24

    Redditi 2017: Renzi batte Di Maio, quello di Grillo sale di sei volte

    Sui redditi 2017 Renzi supera Di Maio. L'ex segretario del Pd, che ha guidato i Dem usciti sconfitti dalle elezioni, ha dichiarato un reddito imponibile pari a 107.100 euro, in leggero aumento rispetto all'anno precedente (2016) quando il reddito dichiarato era pari a 103.283 euro.Luigi Di Maio,

    – di Redazione Roma

    • News24

    Berlusconi: non aumenteremo l'Iva. Referendum per elezione diretta capo dello Stato

    «Messaggio alle folle: noi non aumenteremo l'Iva né nel 2018 né nel 2019». Lo ha detto il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, parlando del suo programma fiscale ed elencando tutte le tasse che il centrodestra promette di abbassare o abolire dal palco del teatro Manzoni di Milano gremito di

    – di Redazione Roma

    • News24

    «Morte alle guardie»: imbrattata la lapide che ricorda Aldo Moro a Roma

    Una scritta in vernice nera "A morte le guardie" con una svastica e una runa ai lati è stata trovata stamattina sulla base di cemento di una lapide commemorativa di Aldo Moro. La targa all'angolo tra via Stresa e via Fani a Roma era stata momentaneamente rimossa per lavori di restauro in occasione

    – di Redazione Roma

1-10 di 712 risultati