Persone

Margrethe Vestager

Margrethe Vestager è nata il 13 aprile del 1968 a Glostrup (Danimarca) ed è una politica danese della Sinistra Radicale, Commissario Europeo alla Concorrenza.

Membro del Folketing (Parlamento Danese) fin dal 2001, il 3 ottobre del 2011 è stata nominata Vice Primo Ministro e Ministro dell'Economia e dell'Interno nel governo presieduto da Helle Thorning-Schmidt.

Precedentemente ha rivestito gli incarichi di Ministro dell'Educazione (dal 23 marzo del 1998 al 27 novembre del 2001) e Ministro degli Affari Ecclesiastici (dal 23 marzo del 1998 al 21 dicembre del 2000).

Il 31 agosto del 2014 è stata designata, in rappresentanza del governo danese, Commissario Europeo alla Concorrenza nella Commissione Juncker.

Insediatasi, ha messo in atto una campagna contro gli aiuti di stato e le violazioni al regolamento antitrust, mettendo nel mirino Starbucks, Fiat, Android, Amazon, Gazprom ed Apple.

Contro la Apple ha instaurato nel 2016 un'azione che ha portato l'esecutivo comunitario ad infliggere, per aiuti illegali ricevuti, una multa record di 13 miliardi di euro, esclusi gli interessi.

E' sposata con Thomas Jensen e madre di tre figli.

Ultimo aggiornamento 31 agosto 2016

Ultime notizie su Margrethe Vestager
    • News24

    Embraco non blocca i licenziamenti. Calenda: «Totale irresponsabilità verso i lavoratori»

    Domani il ministro Calenda incontrerà a Bruxelles la commissaria alla Concorrenza Margrethe Vestager a cui nei giorni scorsi il responsabile del Mise ha inviato una lettera sulla vicenda Embraco, per chiedere chiarimenti sul regime di agevolazioni fiscali applicato dalla Slovacchia - paese dove Embraco sposterà le produzioni italiane - alle imprese straniere.

    – di Filomena Greco

    • News24

    Minacce alla società e alla sicurezza: perché disinvesto dai colossi del web

    Il momento attuale è particolarmente penoso nella storia dell'umanità. Le società aperte sono in crisi, mentre sono in aumento forme diverse di dittatura e regimi di stampo mafioso, di cui la Russia di Vladimir Putin è un tipico esempio. Negli Stati Uniti, il presidente Donald Trump vorrebbe

    – di George Soros

    • News24

    Notificato a Bruxelles dal governo il prestito ponte concesso ad Alitalia

    Il governo italiano ha notificato a Bruxelles la concessione del prestito ponte da 300 milioni ad Alitalia, in aggiunta ai 600 milioni già erogati all'amministrazione straordinaria. L'Antitrust europea aveva formalizzato la richiesta, spinta dagli esposti presentati dagli altri operatori che

    – di Giorgio Pogliotti

    • News24

    Ue su Taranto: Italia recuperi 84 milioni di aiuti di Stato

    La Commissione Ue ha annunciato ieri di aver concluso l'indagine approfondita sui possibili aiuti di Stato a favore della società siderurgica Ilva. Bruxelles ha deciso di chiedere al governo italiano il recupero di 84 milioni concessi illegittimamente dallo Stato al gruppo industriale. Nel

    – di Beda Romano

    • News24

    «Aiuti di Stato per l'Ilva». La Ue chiede all'Italia di recuperare 84 milioni

    DAL NOSTRO CORRISPONDENTEBRUXELLES - La Commissione europea ha annunciato stamani di aver concluso l'indagine approfondita sui possibili aiuti di stato a favore della controversa società siderurgica Ilva. L'esecutivo comunitario ha deciso di chiedere al governo italiano il recupero di 84 milioni

    – di Beda Romano

    • News24

    La geometria variabile dell'erario continentale

    Il nuovo fronte Ikea, aperto ieri a Bruxelles dalla Commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager, pone ancora una volta il dito sul nervo scoperto della Comunità europea.

    – di Alessandro Galimberti

    • News24

    La Ue apre un'indagine su Ikea: ha evaso tasse in Olanda

    BRUXELLES - La Commissione europea ha annunciato stamani qui a Bruxelles di avere aperto una indagine approfondita ai danni di Ikea, che secondo l'esecutivo comunitario avrebbe goduto di un generoso accordo fiscale da parte del governo olandese. Agli occhi di Bruxelles potrebbe trattarsi di

    – dal nostro corrispondente Beda Romano

    • News24

    Lufthansa rinuncia all'acquisto di Niki (che dichiara fallimento)

    Lufthansa ha reso noto oggi di aver deciso di rinunciare all'acquisto della compagnia aerea Niki, la controllata austriaca di Air Berlin fondata dall'ex campione di formula 1 Niki Lauda. La decisione mira a superare le preoccupazioni emerse in sede di antitrust europeo e dunque facilitare il via

1-10 di 248 risultati