Ultime notizie:

Marco Piersimoni

    • News24

    Borse, la correzione di febbraio non spaventa i gestori

    Niente panico, fin qui tutto nella norma. E' così che le case di investimento rassicurano i loro clienti riguardo alla discesa delle Borse. In questi giorni gli inviti a non drammatizzare la correzione si moltiplicano, visto che febbraio è stato uno dei mesi più brutti degli ultimi anni per le

    – di Marzia Redaelli

    • News24

    Il voto in Italia: perché gli indicatori della paura sono ai minimi

    Sui mercati finanziari, a meno di 48 ore dal voto in Italia per il rinnovo dopo cinque anni del Parlamento, regna una calma apparente. L'esito della consultazione popolare non è per nulla scontato ma gli indicatori che dovrebbero segnalare incertezza e volatilità sono fermi, quasi come se la

    – di Vito Lops

    • News24

    Titoli di Stato Usa alla svolta del 3%: pronta la rotazione degli asset

    Pur nei mercati iper-tecnologici di oggi, mossi ormai più da algoritmi che da esseri umani, la psicologia ha ancora un suo peso. Così tanti ritengono che quando il rendimento dei titoli di Stato decennali americani supererà la soglia psicologica del 3%, rispetto all'attuale 2,91% e nonostante

    – di Morya Longo

    • News24

    Nell'incredibile anno dei mercati i tassi Usa battono i dividendi

    Il 2017 si sta per chiudere con l'incredibile record della rivalutazione contemporanea di tutte le principali classi di investimento. Prima d'ora non era mai successo che nello stesso anno classi teoricamente decorrelate seguissero la stessa traiettoria. L'oro è salito del 10%, il petrolio (qualità

    – di Vito Lops

    • News24

    Bce e Fed pronte a mettere un freno al rally di Borsa

    «Ci sono due modi per ridurre le diseguaglianze: arricchire i poveri, oppure impoverire i ricchi. La Federal Reserve e la Banca centrale europea seguiranno la seconda strada: impoveriranno gli investitori di Wall Street». Con una certa dose di sarcasmo, gli strategist di Bank of America Michael

    – di Morya Longo

    • News24

    Effetto-scarsità per i bond sovrani

    Quasi 20mila miliardi di dollari. Le Banche centrali di tutto il mondo non sono mai state così di manica larga con i propri bilanci e con i mercati.

    – di Maximilian Cellino

    • News24

    Azioni

    Il 9 marzo del 2009 l'indice S&P 500 di Wall Street quotava a 666 punti. Quel minimo intraday, peraltro cabalisticamente un numero "sinistro", rappresenta però anche il punto della svolta. Da allora la Borsa americana non ha fatto che salire. Un trend positivo che dura ormai da otto anni,

    – Vito Lops

1-10 di 40 risultati