Ultime notizie:

Marco Piersimoni

    • News24

    Effetto-scarsità per i bond sovrani

    Quasi 20mila miliardi di dollari. Le Banche centrali di tutto il mondo non sono mai state così di manica larga con i propri bilanci e con i mercati.

    – di Maximilian Cellino

    • News24

    Azioni

    Il 9 marzo del 2009 l'indice S&P 500 di Wall Street quotava a 666 punti. Quel minimo intraday, peraltro cabalisticamente un numero "sinistro", rappresenta però anche il punto della svolta. Da allora la Borsa americana non ha fatto che salire. Un trend positivo che dura ormai da otto anni,

    – Vito Lops

    • News24

    Rischio referendum, Italia e Spagna più distanti sullo spread

    A giugno lo spread Italia-Spagna era pari a -15. In parole povere il rendimento dei BTp a 10 anni era più basso di 15 punti base rispetto al rendimento dei Bonos spagnoli di pari durata. In parole ancora più povere, a giugno gli investitori consideravano un po' più "rischiosi" i titoli spagnoli

    – di Vito Lops

    • News24

    Italia e Spagna più distanti, si paga il «rischio» referendum

    A giugno lo spread Italia-Spagna era pari a -15. In parole povere il rendimento dei BTp a 10 anni era più basso di 15 punti base rispetto al rendimento dei Bonos spagnoli di pari durata. In parole ancora più povere, a giugno gli investitori consideravano un po' più "rischiosi" i titoli spagnoli

    – Vito Lops

    • News24

    Come cambia lo spread Italia-Spagna: l'effetto referendum

    A giugno lo spread Italia-Spagna era pari a -15. In parole povere il rendimento dei BTp a 10 anni era più basso di 15 punti base rispetto al rendimento di Bonos spagnoli di pari durata. In parole ancora più povere a giugno gli investitori consideravano un po' più "rischiosi" i titoli spagnoli

    – di Vito Lops

    • News24

    Piazza Affari, così si muovono gli hedge

    Osservare la variazione finale di un titolo o indice spesso non offre una sintesi completa di quello che è realmente accaduta in una seduta finanziaria. L'esempio lampante arriva da quanto accaduto ieri sul Ftse Mib, l'indice delle blue chip di Piazza Affari.

    – di Vito Lops

    • News24

    Il giugno «caldo» dei mercati globali

    Sarà un "caldo" giugno per i mercati. Non solo a causa delle classiche variabili di Borsa: dalle mosse delle banche centrali (a metà mese si riunisce la Fed) fino ai risultati della prima asta dell'Tltro targata Bce (24 giugno). Bensì anche per l'incognita voto. Il 23 giugno, infatti, la Gran

    – Vittorio Carlini

1-10 di 34 risultati