Le nostre Firme

Marco Ferrando

    • News24

    Banche venete, una ferita ancora aperta

    Le ferite dei crack bancari degli ultimi tre anni sono ancora aperte. Soprattutto in Veneto, dove si sono rivelate particolarmente dolorose. E tali rimangono soprattutto per gli azionisti, che finora non hanno potuto contare sui ristori messi in piedi invece per i titolari di obbligazioni

    – di Marco Ferrando

    • Agora

    Dalle Bcc a Mps, perché le banche sono centrali (anche) per il nuovo governo

    «Il sistema bancario e l'economia reale  sono imprescindibili l'uno dall'altro», ha detto ieri il ceo di JpMorgan. Jamie Dimon,  a Il Sole 24Ore: «Se si vuole costruire un sistema economico sano e ben funzionante, serve un sistema bancario sano e ben funzionante». Ne sanno qualcosa i banchieri italiani, che ieri all'assemblea Abi con il presidente dell'associazione, Antonio Patuelli, hanno rivendicato il fatto di aver prima pagato il conto salato della crisi e poi di non aver fatto mancare il so...

    – Marco Ferrando

    • Agora

    Altro che Germania o Brasile: il rating dice che ai Mondiali di Russia potrebbe vincere il Belgio

    Stamattina ho una buona notizia per mio cugino Enrico: il Belgio ha serie possibilità di diventare campione del mondo di calcio. Non lo dico io, che di calcio ci capisco poco. Per vincere in Russia serviranno anzitutto piedi buoni. Ma l'età di chi scende in campo avrà il suo peso - meglio essere giovani, ma neanche troppo - e pure un po' di benessere. Quello fisico e psichico dei giocatori, che però gli deriva anche dall'aria che respirano a casa loro. E' così che oltre a Germania e Brasile, f...

    – Marco Ferrando

    • Agora

    Oltre la borsa, l'euro e lo spread: perché Mario Nava ha ragione quando dice che il mercato siamo noi

    "Il mercato siamo noi", ha chiosato Mario Nava il suo primo Consob Day. Citava Leonardo Becchetti, che nel 2012 ha scritto un libro intitolato così e che meriterebbe di essere letto. Comunque qui c'è già una notizia visto che non era scontata la citazione in un luogo liberista per definizione com'è Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa. Ma considerato il clima in cui si è celebrata quella che fino a (poco) tempo fa era una messa cantata, la notizia è doppia. Da giorni, soprattutto da quando in I...

    – Marco Ferrando

    • News24

    Spac, il «tesoretto» da 2,5 miliardi adesso scotta

    Tanti soldi, forse anche troppi. Visto il momento e viste le promesse. Ma soprattutto, visto un sottostante che potrebbe non essere sufficientemente voluminoso - o culturalmente maturo - per soddisfare tutte le attese. Con i 3,7 miliardi raccolti, ma soprattutto con i 2,5 miliardi ancora in cerca

    – di Marco Ferrando e Laura Galvagni

    • News24

    La «ri-evoluzione» dell'industria bancaria

    Dal porto sicuro del controllo pubblico e dei tassi bassi alle frontiere più esposte del mercato e della tecnologia. L'industria del credito negli ultimi cinquant'anni è stata sottoposta a uno choc competitivo che ha pochi eguali. In tutto il mondo ma soprattutto in Italia, dove ancora a metà anni

    – di Marco Ferrando

    • Agora

    La lezione di Zidane e la cravatta di Marchionne

    In settimana due cose, tra le tante, mi hanno colpito. O meglio, le parole che le hanno accompagnate. Giovedì Zinedine Zidane ha salutato il Real Madrid, fresco della terza Champions League consecutiva. Una scelta totalmente inaspettata per tutti, come confermava la faccia sconvolta del presidente Florentino Perez che gli stava accanto al momeno dell'annuncio, e che era stato informato pochi minuti prima. "Per continuare a vincere questa squadra ha bisogno di cambiare, e io ho bisogno di qualco...

    – Marco Ferrando

    • Agora

    Mattarella, i poteri forti e l'ascolto dei mercati per tutelare la sovranità

    «E' mio dovere essere attento alla tutela del risparmio degli italiani, in questo modo si riafferma concretamente la sovranità italiana». Non ci ha girato intorno, Sergio Mattarella: dietro alla scelta di stoppare la candidatura di Paolo Savona al Tesoro c'è la volontà di zittire ciò che da un paio di settimane ha alimentato la tensione (e le vendite) sui mercati, ovvero il rischio che l'Italia possa uscire dall'euro. Per via diretta o indiretta, cioè mettendo a rischio la sostenibilità del debit...

    – Marco Ferrando

    • News24

    Banche, la via ripida (e rischiosa) dei rimborsi agli azionisti

    La crisi che ha travolto le banche italiane a partire dal novembre 2014 è stata una ferita dolorosa che in larga parte deve ancora rimarginarsi. Una crisi di fiducia nei confronti del mercato ma soprattutto dei risparmiatori, finiti ormai da tempo all'attenzione della politica e dunque anche

    – di Marco Ferrando

1-10 di 1265 risultati