Ultime notizie:

Maometto II

    Sacerdoti con le stellette

    Come tutti, anche i soldati hanno il loro santo protettore. Si chiama Giovanni da Capestrano (1386-1456), frate minore dell'Osservanza, sodale e devoto di san Bernardino da Siena e, al suo pari, acceso e raffinato oratore. Fu Giovanni a pacificare le città di Lanciano e Ortona nel 1427 estenuate da

    – di Giovanni Santambrogio

    Rossini in guerra per l'acqua

    Scalda i motori la nuova edizione del Rossini Opera Festival, immersione totale nelle note, nella drammaturgia e nel belcanto del Cigno di Pesaro. Compositore ancora enigmatico, dai sorrisi indecifrabili, calato nel piacere di una scrittura di cristallo, perfetta come un meccanismo a orologeria,

    – di Carla Moreni

    Otranto, tutta la storia in un pavimento

    Da Patrasso in traghetto a Brindisi e poi in auto. Scendo in Salento. Al centro del nostro viaggio, Otranto è anche la sua prima sintesi e ricapitolazione: una sorta di «mise en abîme» delle ragioni che rendono unita quest'Europa di cui siamo eredi e responsabili. Il pavimento musivo della

    – di Carlo Ossola

    Come si reinventa Istanbul

    Chi ha incontrato in questi ultimi mesi dei turchi ha ricevuto la stessa impressione: una paura diffusa. Nessuno sa se e per quale motivo verrà arrestato. Sembra di essere tornati ai tempi di Abdul-Hamid II detto «il Sanguinario», ardente nemico del nuovo, evocato da Corrado Augias nella sua

    – di Giuseppe Scaraffia

    Otranto e la strage del 1480

    Sultano. Il sultano Mehmet/Maometto II, meglio noto come Fatih, Il Conquistatore, che nel 1453, poco più che ventenne, s'era impadronito di Costantinopoli facendone la capitale dell'impero turco-ottomano, nel 1480 aveva deciso di conquistare Otranto.

    Otranto e la strage del 1480

    Sultano. Il sultano Mehmet/Maometto II, meglio noto come Fatih, Il Conquistatore, che nel 1453, poco più che ventenne, s'era impadronito di Costantinopoli facendone la capitale dell'impero turco-ottomano, nel 1480 aveva deciso di conquistare Otranto.

    – Giorgio Dell'Arti

    Le vite che animano la Storia

    Ci sono parole che andrebbero messe a tacere e altre che avrebbero bisogno di un lungo periodo di silenzio prima di tornare a circolare. Ricordo che qualche tempo fa, su «la Repubblica», Guido Ceronetti ne fece un gustosissimo e dettagliatissimo elenco. Lo stesso si potrebbe fare per certe

    – di Massimo Bucciantini

    Il presagio romantico al Rossini Opera Festival

    In tempi di brulicare festivaliero, giova ricordare che ci sono ancora degli appuntamenti che la cultura la fanno sul serio. Cultura con la c maiuscola, come ne

    – di Valeria Ronzani

    Pittori d'Italia tra i mori

    I rapporti artistici tra la Serenissima e l'Islam in mostra a Palazzo Ducale. Da integrare visitando il tesoro di San Marco