Persone

Mahmoud Ahmadinejad

Mahmoud Ahmadinejad è nato il 28 ottobre del 1956 ad Aradan ed è stato il sesto Presidente della Repubblica islamica dell'Iran, in carica dal dal 3 agosto del 2005 al 3 agosto del 2013.

Si autodefinisce un fondamentalista: s’ispira ai principi dell'Islam e della rivoluzione islamica. Si è espresso apertamente contro gli Stati Uniti D’America ed ha dichiarato che uno dei suoi obiettivi è la redistribuzione delle ricchezze derivanti dalla vendita di petrolio.

Per difendere il programma del nucleare di Teheran, ha stretto relazioni diplomatiche con la Russia, creando un dipartimento preposto e lavorando con Vladimir Putin per risolvere la crisi dell’arricchimento dell’uranio.

Figlio di un fabbro, Mahmoud Ahmadinejad si è laureato in Ingegneria Civile ed è diventato professore all'Università di Scienza e Tecnologia.

Durante la guerra Iran-Iraq (1980-1988) si è unito al gruppo dei Guardiani della Rivoluzione ed è diventato capo ingegnere della VI Armata e consigliere per il Ministero della Cultura e del Consiglio Islamico.

La sua carriera politica è iniziata nel 2003, quando Ahmadinejad è diventato sindaco di Teheran, incarico che ha ricoperto per 5 anni.

Nel 2005 ha vinto al secondo turno le elezioni presidenziali iraniane, battendo il rivale ex-presidente Rafsanjani.

Mahmoud Ahmadinejad è stato un membro del Consiglio Centrale degli Ingegneri della Società Islamica ed ha vantato una base politica potente all'interno dell'Alleanza dei Costruttori dell'Iran Islamico. Era considerato una delle figure principali all'interno di questa formazione.

Tra il 30 agosto del 2012 ed il 3 agosto del 2013 è stato Segretario generale del "Movimento dei Paesi Non Allineati".
E' stato insignito dell'onorificienza del "Gran Collare dell'Ordine del Liberatore" (Venenzuela, 2006)

E' sposato e padre di tre figli..

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Mahmoud Ahmadinejad
    • News24

    Paradosso Iran: sempre più sclerotico e influente

    Degli Stati emersi dalle tre grandi rivoluzioni del XX secolo - in Russia nel 1917, in Cina nel 1949 e in Iran nel 1979 - la Repubblica islamica d'Iran da sola persevera in qualcosa che somiglia alla sua forma originale. L'Iran moderno è quindi un relitto storico, ma allo stesso tempo una dinamo

    – di Michael Mandelbaum

    • News24

    Abbas Kiarostami, addio al poeta del cinema iraniano

    Il regista iraniano Abbas Kiarostami è morto oggi a Parigi all'età di 76 anni. Lo riferiscono le agenzie di stampa iraniane. Il cineasta si trovava in Francia per ricevere cure mediche a causa di un tumore. Kiarostami, dopo la rivoluzione khomeinista del 1979, era rimasto in Iran e aveva diretto

    • News24

    Iran, condannato a morte il miliardario del petrolio

    L'uomo d'affari miliardario Babak Zanjani è stato condannato a morte in Iran per corruzione assieme ad altre due persone. La notizia è stata diffusa dall'agenzia di stampa di stato guidata dagli studenti iraniani ed è stata rilanciata da Bbc, confermata da un portavoce del tribunale. Zanjani era

    • News24

    Who Rules in Tehran

    Who wins with the end of Iran sanctions? To understand who is doing business in Tehran, we need to start from the top, the major political leadership of the

    – Alberto Negri

    • News24

    L'arte iraniana vista da New York, ne parla la gallerista Leila Heller -

    Ha iniziato a mostrare l'arte iraniana a New York all'indomani della rivoluzione del '79, e oggi i suoi artisti sono nelle collezioni dei maggiori musei internazionali. Lei è Leila Heller, fondatrice dell'omonima galleria in Chelsea e in procinto di aprire una sede a Dubai.Chi sono stati i primi

    – di Sara Dolfi Agostini

1-10 di 235 risultati