Ultime notizie:

Lyndon Johnson

    • News24

    «I have a dream» compie 55 anni: che cosa resta del sogno di Martin Luther King

    E' così che accadde «I Have a Dream»; che la «Marcia per il lavoro e la libertà» entrò nella storia; che il mondo intero si commosse; che la «Great Society» di Jack Kennedy e Lyndon Johnson finalmente incluse anche i neri; che gli americani si trovarono di fronte all’ineludibile vergogna della persistente segregazione razziale, cento anni dopo la guerra civile.

    – di Ugo Tramballi

    • News24

    Bobby Kennedy, incompiuto e amato

    «Sai», disse Bobby a Ken O'Donnel, il capo della sua campagna, dopo aver vinto le primarie in California. «Per la prima volta sento di essermi liberato dell'ombra di mio fratello: sento di avercela fatta da solo». Ai giornalisti in attesa aveva spiegato che la politica è «un'avventura onorevole».

    – di Ugo Tramballi

    • NovaCento

    Lettere. Il lavoro cambia

    Caro De Biase "L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro" dice la Costituzione. Forse mai come oggi dalla fine della seconda guerra mondiale la mancanza di lavoro significa, per milioni di italiani, mancanza di libertà. L'Italia è, tra i paese occidentali, quello che fa più fatica ad uscire dalla crisi. In parte per demeriti dell'attuale classe politica in parte a causa dell'enorme debito pubblico che è comunque il risultato dei demeriti dei politici del passato. Ma il demerito p...

    – Luca De Biase

    • News24

    Martin Luther King, la forza di un carisma diffuso

    Ero seduto al caffè Mediterraneum di Berkeley il 4 aprile 1968 quando alle 6 del pomeriggio Martin Luther King, non ancora quarantenne, fu assassinato a Memphis, Tennessee. Frequentavo abitualmente quel caffè, punto d'incontro del "Movimento" in California, nel periodo in cui preparavo The New

    – di Massimo Teodori

    • News24

    La forza di un carisma diffuso

    Ero seduto al caffè Mediterraneum di Berkeley il 4 aprile 1968 quando alle 6 del pomeriggio Martin Luther King, non ancora quarantenne, fu assassinato a Memphis, Tennessee. Frequentavo abitualmente quel caffè, punto d'incontro del "Movimento" in California, nel periodo in cui preparavo The New

    – di Massimo Teodori

    • Agora

    America! Chi era costei?

    Più delle tante altre sorprese geopolitiche dell'ultimo anno, un episodio dimostra con assoluta chiarezza la crisi d'identità della potenza americana. E' accaduto durante la breve escalation al confine fra Israele e Siria: il luogo potenzialmente più pericoloso del mondo insieme all'Ucraina e alla frontiera tra le due Coree. Quando gli israeliani hanno abbattuto un drone siriano e i siriani un caccia bombardiere israeliano, Bibi Netanyahu ha telefonato immediatamente a Vladimir Putin. Per la pr...

    – Ugo Tramballi

    • News24

    Accadde cinquant'anni fa: gli anniversari che ci aspettano nel 2018

    Il Sessantotto è l'unico anno del XX secolo a essere divenuto un nome proprio. Ma gli eventi di cinquant'anni fa, che troviamo oggi sui libri di storia, non riguardano solo il "Maggio francese" e le rivolte studentesche in America e in Europa. Negli Stati Uniti vengono assassinati a distanza di

    – di Piero Fornara

    • News24

    Tutti i misteri che i «Kennedy Files» non scioglieranno

    NEW YORK - Un documento cita l'anonimo informatore con fonti nel Kgb che avrebbero prove di complotti dell'ultradestra nell'assassinio di John F Kennedy per poi accusare Mosca. Altrove spuntano ipotesi sempre del Cremlino che alle spalle ci sia il vicepresidente Lyndon Johnson. E ancora ecco la

    – di Marco Valsania

    • News24

    L'austerità non è l'unica bussola

    La Brexit è stata una sveglia salutare. Ci ha insegnato qualcosa che non sapevamo, o che evitiamo di riconoscere: i sostegni dei nostri legami più preziosi devono essere costantemente rinnovati, nutriti.

1-10 di 100 risultati