Aziende

Lvmh

Lvmh (Louis Vuitton Moët Hennessy) è una holding francese operante nel settore dei beni di lusso. L’azienda è quotata alla Borsa di Parigi, città dalla quale la sede principale controlla una sessantina di marchi di prestigio, commercializzati in tutto il mondo. I prodotti della società del Presidente del Cda e Amministratore Delegato Bernard Arnault (che detiene una quota del 47,52%) spaziano dai prodotti per la moda, agli accessori in pelle, con la gestione di brand come Louis Vuitton, Kenzo, Celine, Fendi, Marc Jacobs, Givenchy, Emilio Pucci, Loro Piana, fino al vino e ai liquori in genere (Moët & Chandon, Dom Pérignon brands, Hennessy).

Lvmh Sa è tra le più importanti produttrici al mondo di champagne e cognac. Le sue attività si allargano anche ai profumi (Christian Dior, Guerlain, Loewe, Kenzo), ai cosmetici (Make Up For Ever, Guerlain, Acqua di Parma), agli orologi e ai gioielli (Bulgari, Tag Heuer, Montres Dior, Zénith, Chaumet).

Il gruppo LVMH Sa è stato creato nel 1987 con la fusione di due firme: Louis Vuitton e Moët Hennessy. Quindici anni più tardi è diventato leader mondiale del lusso. Il processo d’internazionalizzazione è iniziato nel 1999 con l’acquisto di 25 marche leader.

Ultimo aggiornamento 23 marzo 2017

Ultime notizie su Lvmh
    • NovaCento

    Il business del gelato goloso, con il gelato Geloso

    Lo sa bene Francesco Trapani, uomo d'affari italiano, ex CEO dell'azienda italiana di gioielleria Bulgari, ex CEO della divisione orologi e gioielli del colosso francese del lusso LVMH, già presidente esecutivo del fondo d'investimento Clessidra, attuale azionista di Tiffany e di Tages Holding.

    – Gabriele Caramellino

    • Agora

    Pensavate che i Kiwi fossero bravi solo a vela? Assaggiate i loro Pinot Noir

    Quando penso alla Nuova Zelanda, devo ammetterlo, la prima cosa che mi viene in mente è la vela. Troppo belli i ricordi degli incontri con i team di Coppa America: in generale i velisti sono gli intervistati più simpatici e alla mano (vale incredibilmente anche per i colleghi giornalisti che si occupano di nautica, molto meno spocchiosi di altre "compagnie di giro"). Ma a ricordarmi che i Kiwi sanno fare anche altro viene in soccorso Cloudy Bay, un marchio di vino della Wairau Valley, pittoresc...

    – Fernanda Roggero

    • News24

    Trapani (ex-Bulgari) investe nel gelato Geloso

    Dai gioielli al food. Con sempre maggior convinzione. Dopo l'ingresso la scorsa estate nel capitale di Foodation, holding di catene di casual dining di cui ha acquisito il 53%, Francesco Trapani acquisisce il 51% di Geloso, produttore di gelato naturale su stecco.

    – di Fernanda Roggero

    • News24

    Bertelli: «Prada non è in vendita» E apre la strada al figlio Lorenzo

    Ora che è completata e pienamente operativa da qualche mese, la "fabbrica-giardino" di Prada a Valvigna, sull'autostrada A1 a 35 chilometri da Arezzo, può sbandierare i suoi primati: non solo centro di eccellenza mondiale della pelletteria del gruppo, ma anche il più grande stabilimento produttivo

    – di Silvia Pieraccini

    • News24

    Digital first nel lusso. L'algoritmo cambia il timone in azienda

    «Quando la marea sale, solleva tutte le barche»: Ian Rogers, dal 2015 chief digital officer di Lvmh (per cui lasciò Apple), ha fatto riecheggiare questa frase di John F. Kennedy davanti alla platea di VivaTech, evento che a fine maggio ha radunato a Parigi per il terzo anno le start up più

    – di Chiara Beghelli

    • News24

    Il lusso trionfa con Hermes nel Cac 40, esce Lafarge Holcim

    Il lusso brilla sempre più nel listino parigino con l'entrata di Hermes nell'indice Cac 40, in sostituzione di Lafarge Holcim. La nuova formazione dell'indicatore-faro della Borsa francese è stata decisa dal consiglio scientifico di Euronext, che ha fatto la revisione trimestrale degli indici sulla

    – di Giuliana Licini

    • News24

    Il G7 fa soffrire le Borse. Ancora vendite sull'Italia: -2% Milano, spread a 270

    Le tensioni tra il presidente Usa e gli altri leader dei Paesi partecipanti al G7 in Canada si sono fatti sentire su tutti i listini europei, piegati dai timori di impatti sugli accordi commerciali esistenti ma anche dai segnali di rallentamento dell'economia europea, ma è stata ancora Piazza

    – di Chiara Di Cristofaro e Andrea Fontana

    • News24

    Borse caute, occhi sulla Bce. Spread a quota 256, euro torna a 1,18 dollari

    Seduta senza troppi scossoni per le Borse europee che si sono concentrate sulla strategia monetaria della Banca centrale europea, mettendo per il momento da parte le valutazioni sulla situazione politica in Italia e Spagna, dove i nuovi Governi sono ora attesi alla prova dei fatti. Milano, che era

    – di C. Di Cristofaro e S. Arcudi

    • News24

    L'asse vincente tra griffe e piccole imprese

    A seconda di come se ne calcoli il perimetro, il tessile-moda-abbigliamento-accessori è il secondo o terzo settore manifatturiero italiano. Lo ha ricordato a Milano Claudio Marenzi, presidente di Confindustria Moda, meno di un mese fa,inaugurando la sede della maxi federazione che unisce

    – di Giulia Crivelli

1-10 di 1073 risultati