Persone

Luigi Marroni

Luigi Marroni (nato a Castelnuovo Berardenga-Siena- l’11 agosto del 1957) è da giugno 2015 l’amministratore delegato di Consip.

Dal 2004 al 2012 è stato direttore generale dell'ASL di Firenze e ha ricoperto diversi incarichi nel sistema sanitario: coordinatore del Comitato di Area Vasta Centro, presidente del Consiglio Direttivo dell'Estav Centro, presidente del Centro di Documentazione di Storia della Assistenza e della Sanità Fiorentina. Per un anno, dall'agosto del 2007, è stato Commissario Straordinario del Centro Studi Prevenzione Oncologica, divenendone poi commissario liquidatore. Nell'aprile-maggio del 2009, è stato commissario della Asl di Arezzo.

Dal 1986 al 2003, ha ricoperto incarichi anche all’estero in CNH Global, azienda del gruppo Fiat del settore macchine agricole e da costruzioni. Dal 1991 al 2001, è stato professore a contratto di Economia e Organizzazione Aziendale e Docente in corsi universitari in materie gestionali presso l'Università di Siena e la Scuola Superiore “Sant'Anna” di Pisa. Ha una laurea con lode in ingegneria meccanica all'Università La Sapienza di Roma.

Nel marzo 2017 è stato coinvolto in una controversa inchiesta giudiziaria per le presunte pressioni ricevute da alcuni faccendieri (tra gli altri Carlo Russo e Tiziano Renzi padre dell'ex premier Matteo) .

Ultimo aggiornamento 09 marzo 2017

Ultime notizie su Luigi Marroni
    • News24

    Consip, le motivazioni del Riesame: «Romeo privo di scrupoli»

    Quest'ultimo, faccendiere vicino al Partito democratico, rappresenta il tramite per avvicinare Tiziano Renzi, padre dell'ex premier, e ritenuto in grado di avere un ascendente su Luigi Marroni, ad della Consip. ... Per questo Romeo tenta più strade: «denunce all'Anac e all'Antitrust», finché «decide di prendere contatti con Tiziano Renzi, tramite Russo, e di offrire consistenti somme di denaro per entrare nelle grazie di Marroni». Lo stesso Marroni, scrive il collegio del Riesame, «ha rivelato...

    – di Ivan Cimmarusti

    • News24

    Caso Consip, respinta la mozione M5S contro il ministro Lotti

    «Io non ho mai avvisato né Marroni né altri di indagini in corso. ... «Non ho mai parlato né con Marroni né con altri, chi dice il contrario dice il falso» esordisce il ministro Lotti. ... Il ministro allo Sport rigetta quindi le accuse di Luigi Marroni, ad Consip, di avergli rivelato l'esistenza dell'indagine in corso.

    – di Mariolina Sesto

    • News24

    Rivelazione dei segreti sull'indagine Consip, il ruolo di Lotti al centro degli accertamenti

    La difesa di Tiziano Renzi valuta la «riconvocazione di Luigi Marroni», l'ad di Consip che con le sue dichiarazioni alla magistratura ha coinvolto nell'inchiesta sull'appalto Fm4 da 2,7 miliardi di euro, il padre dell'ex premier e il ministro allo... L'avvocato Federico Bagattini, legale di Tiziano Renzi, scioglie oggi la sua riserva dopo il diniego di Marroni di essere ascoltato nell'indagine difensiva. ...né di «ascoltare Marroni alla presenza di un pubblico ministero».

    – di Ivan Cimmarusti

    • News24

    Tiziano Renzi si autosospende da segretario Pd Rignano

    A Tiziano Renzi, così come all'imprenditore Carlo Russo, la procura di Roma contesta di essersi fatti promettere indebitamente da Alfredo Romeo (imprenditore napoletano finito agli arresti per corruzione nell'ambito della medesima inchiesta) somme di danaro come compenso per la loro mediazione con l'amministratore delegato di Consip (la centrale di acquisto della Pa) Luigi Marroni (difeso recentemente dal ministro Padoan nel corso di una interrogazione parlamentare) per ottenere lotti del...

    • News24

    Padoan: Marroni ad perché «idoneo», statuto Consip non prevede decadenza

    Luigi Marroni, l'amministratore delegato di Consip al centro di una controversa inchiesta giudiziaria per le presunte pressioni ricevute da alcuni faccendieri (tra gli altri Tiziano Renzi padre dell'ex premier Matteo), ha il «profilo idoneo a... Luigi Marroni, l'amministratore delegato di Consip al centro di una controversa inchiesta giudiziaria per le presunte pressioni ricevute da alcuni faccendieri (tra gli altri Tiziano Renzi padre dell'ex premier Matteo), ha il «profilo idoneo a...

    • News24

    Consip, si cerca la svolta su fondi, ruolo dei «faccendieri» e fuga di notizie

    L'ad di Consip, Luigi Marroni, ascoltato come persona informata dei fatti, ha confermato di aver subito pressioni: dall'imprenditore di Scandicci Carlo Russo e poi da Tiziano Renzi. Romeo avrebbe cioè contattato Russo, il quale avrebbe poi contattato Renzi, e insieme avrebbero fatto pressioni su Marroni per favorire l'imprenditore napoletano. ... E'?anche vero che il padre dell'ex premier e Marroni si conoscono da tempo, e sarebbe secondo l'accusa proprio questo il legame che Russo voleva sfruttare...

    – di Ivan Cimarrusti e Sara Monaci

    • News24

    Consip, faro sul «doppio gioco» di Russo

    L'ad di Consip Luigi Marroni, secondo le ricostruzioni degli investigatori e in base alle sue stesse dichiarazioni, vuole resistere alle pressioni dei faccendieri. Ed è anche vero che lo stesso Alfredo Romeo - finito in custodia cautelare in carcere con l'accusa di corruzione per aver tentato di truccare l'appalto Fm4 da 2,7 miliardi - si lamenta nelle intercettazioni di essere ignorato da Marroni, il quale spingerebbe invece per il futuro per la realizzazione di bandi di più piccola entità.

    – di Ivan Cimarrusti e Sara Monaci

    • News24

    Consip, Romeo non risponde al gip. La difesa: «Mai conosciuto Tiziano Renzi»

    A Tiziano Renzi, così come all'imprenditore Carlo Russo, la procura di Roma contesta di essersi fatti promettere indebitamente da Alfredo Romeo (imprenditore napoletano finito agli arresti per corruzione nell'ambito della medesima inchiesta) somme di danaro come compenso per la loro mediazione con Luigi Marroni, amministratore delegato di Consip, per ottenere lotti del maxi appalto Consip «denominato Facility management 4», una mega commessa da 2,7 miliardi di euro.

    • News24

    Tutti i tentativi di arrivare a Matteo e al Pd

    Si fa riferimento ad un triangolo da "agganciare", composto da Tiziano Renzi, Luigi Marroni e Luca Lotti. ... E intanto il difensore di Tiziano Renzi, l'avvocato Federico Bagattini, svolgerà indagini difensive, nel cui ambito ascolterà l'ad di Consip Luigi Marroni.

    – Sara Monaci

    • News24

    Inchiesta Consip: fuga di notizie, revocate le indagini al Noe

    Sarebbero i soggetti attraverso cui sarebbero filtrate le informazioni riservate e che hanno indotto l'ad di Consip, Luigi Marroni a compiere una «bonifica da microspie» negli uffici della società pubblica (anche se la Consip sostiene di farne... Lo ha confermato lo stesso Marroni, ma anche Luigi Ferrara, presidente di Consip, e Filippo Vannoni di Publiacqua, dai cui verbali «emerge in modo chiaro e univoco che personaggi del governo Renzi, tra cui in particolare Luca Lotti (fidatissimo...

    – di Sara Monaci

1-10 di 54 risultati