Ultime notizie:

Luigi De Mossi

    • News24

    Sulla "dignitą" Salvini non ci mette la faccia

    Era a Siena Matteo Salvini ieri sera. Il vicepresidente e ministro dell'Interno festeggiava la partecipazione al suo primo Palio mentre a Roma il suo governo si riuniva per l'approvazione del cosiddetto "decreto dignitį".

    – di Barbara Fiammeri

    • Agora

    Il Palio di Siena si corre nel silenzio animalista

    AGGIORNAMENTO DEL 16 AGOSTO 2018 - PROSEGUE IL SILENZIO ANIMALISTA Oggi pomeriggio si corre a Siena il Palio dell'Assunta. Anche l'edizione d'agosto si svolge nel silenzio delle associazioni animaliste, che - come scritto a inizio luglio - negli anni scorsi hanno attaccato a testa bassa l'organizzazione per lo sfruttamento dei cavalli, sempre smentito dai senesi. Secondo i dati forniti da Lav dal 1970 al 2015 sono morti complessivamente circa 50 cavalli durante le competizioni. Tutte le informa...

    – Guido Minciotti

    • News24

    Sui ballottaggi partita di governo. A Terni sfida clou fra Lega e M5S

    In due settimane - tante ne passano tra primo e secondo turno delle amministrative - lo scenario si č ribaltato. Dai ballottaggi di domenica potrebbe arrivare la conferma dell'ascesa inarrestabile di Matteo Salvini e quindi della Lega che, partita come azionista di minoranza del governo

    – di Barbara Fiammeri

    • News24

    Ballottaggi, ecco tutte le sfide: la Lega punta ai voti M5s per fare bottino pieno

    Saranno soprattutto sfide tra centrodestra e centrosinistra quelle che caratterizzeranno i ballottaggi di domenica 24 giugno nei 14 capoluoghi di provincia nei quali i sindaci non sono stati eletti al primo turno. Con il M5s escluso dalle sfide principali (sarą in campo solo a Terni, Avellino e

    – di A. Gagliardi e V. Nuti

    • News24

    Siena: il M5S non corre e il centrodestra punta a una vittoria storica

    In una cittą che ancora non ha trovato una sua nuova vocazione dopo la crisi del Monte del Paschi, le prossime elezioni comunali del 10 giugno saranno dominate da pił di una incognita. La prima sorpresa č stata la mancata presentazione della lista del M5S. La seconda variabile sono i quattro

    – di Andrea Marini